Roberta Dallara – Ostinata realtà

Bologna - 28/01/2012 : 01/03/2012

“Questo è un fatto. E i fatti sono la cosa più ostinata del mondo.” Da “il Maestro e Margherita" di Bulgakov. In mostra nelle opere di Roberta Dallara “ l’ostinata realtà”. L’evento è inserito nel programma di Arte Fiera Off e partecipa alla Notte Bianca dell’Arte per Arte Fiera 2012.

Informazioni

  • Luogo: HOTEL ACCADEMIA
  • Indirizzo: Via Delle Belle Arti 6 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 28/01/2012 - al 01/03/2012
  • Vernissage: 28/01/2012 ore 12-23
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle 12.00 alle 23.00 In occasione di Art White Night la Notte Bianca dell’Arte per Arte Fiera 2012 la mostra è aperta fino alle 23.00

Comunicato stampa

“Questo è un fatto. E i fatti sono la cosa più ostinata del mondo.” Da “il Maestro e Margherita" di Bulgakov. In mostra nelle opere di Roberta Dallara “ l’ostinata realtà”. L’artista non si limita a riprendere il soggetto, ce lo pone come una domanda, quasi un’introspezione della vita che si evolve e si trasforma attraverso le superfici e il loro mutare.
Ciò che si può leggere nelle sue opere, oltre all’attenzione per la tecnica, è la meraviglia di chi osserva un piccolo dettaglio riscoprendovi all’interno un infinito universo che sorprende l’occhio più attento e diverte quello più disincantato



Roberta Dallara nasce a Cervia (Ra) nel 1971. Diplomata in pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, contemporaneamente agli studi accademici si qualifica e si specializza nell’arte della pittura parietale. Dal 1996 inizia una intensa attività pittorica e dedica la maggior parte della sua ricerca artistica alla pittura su intonaco elaborando un linguaggio personale. La realtà che ritrae è osservata nel particolare ed è caratterizzata da uno sguardo attento alla verità delle cose. Riceve commissioni pubbliche e private e molte sono le opere di pittura eseguite in Italia e all’estero. Nel 2007/2008 dipinge nella sacrestia della chiesa della Madonna della Neve di Cervia il Ciclo Pittorico “Non nobis, Domine, sed nomini tuo da gloriam”. Nel 2008 dipinge le tavole della Via Crucis, opera permanente per la chiesa della Madonna della Neve di Cervia, che espone in una personale al Museo della Beata Vergine di San Luca a Bologna. Espone in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Nel 2009 è finalista al Premio Festival delle Arti. Nel 2010 vince il Concorso delle Arti Lallo Giraldi, è semifinalista al Premio ARTE. Nel 2011 è finalista al Premio ARTE, vince il Premio Festival delle Arti, vince il Premio il Talento dei Talenti.