Robert Rutman – Steel

Milano - 25/09/2013 : 25/09/2013

O’ insieme a Holidays Records presentano per Piattaforma Fantastica, STEEL, una performance di Robert Rutman.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO O'
  • Indirizzo: Via Pastrengo 12 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 25/09/2013 - al 25/09/2013
  • Vernissage: 25/09/2013 ore 20
  • Autori: Robert Rutman
  • Generi: performance – happening

Comunicato stampa

L’artista tedesco porta a Milano le sculture di acciaio e metallo che hanno caretterizzato tutta la sua produzione artisca sin dalla fine degli anni ‘60. Padre di The Steel Cello e Bow Chime, Rutman utilizza grandi lastre di metallo pre-curvato installate su aste ad oscillazione libera o tramite cavi d'acciaio, che, trattate come fossero violini, vengono suonate con un archetto.
Rutman crea opere d’arte sonora presentate nei più prestigiosi musei d’arte nel mondo

Ha collaborato a lungo con artisti performativi, direttori teatrali e autori tra i più importanti della cultura contemporanea, tra i quali Robert Wilson (Alcestis all’American Repertory Theatre), Merce Cunningham, Peter Sellars (con cui compone le musiche per il Re Lear), Wim Wenders (So nah, so fern).
La produzione artistica di Rutman comprende il disegno, la grafica, l’incisione e la pittura nella quale si disngue nel filone dell'espressionismo astratto.

In occasione della sua performance viene anche presentata ufficialmente l’edizione in Lp Deluxe a tiratura limitata ‘U.S. Steel Cello Ensemble_ Bitter Suites’, a cura di Holidays Records, ristampa del capolavoro della U.S. Steel Cello Ensemble di Rutman, registrato dal vivo nel 1979 al The Showing Room di NYC e alla Helen Shlien Gallery a Boston.


in collaborazione con e grazie a Goethe-Institut Mailand


Artista, musicista e compositore, Robert Rutman (Berlino 1931) studia arte e si forma come autore negli Stati Uniti e in Messico tra la metà degli anni ‘50 e la metà degli ‘70. E’ considerato uno dei pionieri della performance multimediale a partire proprio dagli strumenti auto-costruiti che sono sculture, installazioni ambientali, elementi performativi e strumenti musicali.
Nel 1966 apre a New York la galleria sperimentale "A Fly Can't Bird But a Bird Can Fly" nel Greenwich Village. La sua prima scultura sonora, Steel Cello, viene pubblicamente presentata nel ‘68 e da quel momemnto Rutman sviluppa un'ampia variazione di opere sonore. Nel 1967 fonda la Central Maine Power Music Company e poi a Cambridge (Massachusetts) è il fondatore del U.S. Steel Cello Ensemble con il quale esegue numerosissime performance negli Stati Uniti e in Europa .
Rutman espone e presenta il proprio lavoro in gallerie, musei e festival sin dal 1959. Da allora il suo lavoro ha viaggiato da Houston a Mexico City, da New York (Moma, Whitney Museum, Science Museum, Paula Cooper Gallery) a Boston (Garden Museum, Boston Museum of Fine Arts), Washington (Smithsonian Museum), Baltimora (Baltimore Museum of Science) e poi Barcellona, Stoccolma (Museum of Modern Art), Bruxelles (Palais des Beaux Arts), Dresda e Berlino (…). Nel 1998 è con gli Einsturzende Neubauten nel tour americano e l’anno seguente è ospite del Festival Atonal a Berlino. Tra le altre collaborazioni, ricordiamo Heiner Goebbels, Daniel Orlansky, David Zaig, Justin Carter, Charles André Meury, Rudi Moser, Dorothy Carter, The Stanford Group Theatre (New York), Jacalyn Carley/Dance Factory Berlin (Project X), e con Moon-Suk Kang (Moon Suk) per l’Opera Eine unbekannte Zeit.
Dal 1990 è tornato a vivere e a lavorare stabilmente nella sua città natale, Berlino.



ingresso a donazione libera
** il condomino lamenta: (..sob..) tutti gli appuntamenti cominceranno sempre puntuali !


INFO : www.on-o.org


NEXT!
ottobre
02 TILDE (Attila Faravelli, Enrico Malatesta, Nicola Ratti) workshop + performance h.20.00 ingresso libero
10 Lowrence English solo, Alberto Boccardi. h.20.00 puntuali
21 CASE SPARSE, presentazione h.18.30. La mostra prosegue sino a sabato 26 ottobre dalle 15.00 alle 19.00.
Monica Carrera, Francesca Damiano, Esther Mathis, Luisa Littarru, Alessandra Messali a cura
di Gaia Martino.
29 the variable series#2: Granny Records showcase con Inverz & Eventless Plot, h.20.00



Le attività di O’ sono promosse in collaborazione con
Die Schachtel e Soundohm Milano
Hotel Pupik Artists in Residence in der Schwarzenberg’schen Meierei in Schrattenberg, A
LIZIERES Centre de Cultures et de Ressources, Epaux-Bezu, F.
Associazione Culturale SINCRONIE, Milano; Il Laboratorio dell’Imperfetto, Gambettola; NEOMA Associazione Culturale, Milano
MI LAND Liberi suoni. Liberi pensieri. Libere terre, Milano