RE Open Studios

Casalgrande - 11/10/2014 : 12/10/2014

Gli artisti aprono al pubblico i loro atelier. Nella decima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani -, quattro artisti della provincia di Reggio Emilia aprono al pubblico le porte dei loro studi per offrire una visione più approfondita del processo creativo dalle sue fasi iniziali fino al risultato finale.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO MICHELE SASSI
  • Indirizzo: Via Canale 117/c - Casalgrande - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 11/10/2014 - al 12/10/2014
  • Vernissage: 11/10/2014 ore 15-19
  • Curatori: Gaia Bertani
  • Generi: serata – evento
  • Orari: Gli studi saranno aperti nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 ottobre dalle 15.00 alle 19.00. Ingresso libero e senza obbligo di prenotazione.
  • Biglietti: ingresso libero
  • Telefono: +39 3469428813
  • Email: gaiabertani1@gmail.com

Comunicato stampa

Gli artisti aprono al pubblico i loro atelier.
Nella decima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani -, quattro artisti della provincia di Reggio Emilia aprono al pubblico le porte dei loro studi per offrire una visione più approfondita del processo creativo dalle sue fasi iniziali fino al risultato finale

Spesso l’artista è visto come un essere estraneo al mondo che lo circonda, tutto ciò che lo riguarda risulta avvolto da mistero e suscita curiosità, la visita agli studi di Marco Arduini (pittore), Nicla Ferrari (pittrice), Maria Pellini (pittrice), Michele Sassi (scultore) consentirà un avvicinamento profondo al mondo dell’artista come “creativo” ma anche e soprattutto come “persona” e proporrà l’osservazione non solo di opere compiute, opere in corso e bozzetti, ma anche di quegli elementi consueti e inconsueti di cui l’artista talvolta si circonda e che in qualche caso rappresentano fonte di ispirazione. In occasione di questo evento ogni atelier ospiterà anche un’opera di ciascuno degli artisti aderenti al progetto stimolando così il pubblico a riflessioni e confronti tra le varie “poetiche”.
Il luogo che solitamente è locus amoenus, rifugio intimo, sereno e segreto dell’artista, estraneo alle tensioni del mondo esterno, diviene quindi eccezionalmente luogo d’incontro culturale.

La visita agli studi può essere immaginata come un ideale itinerario che dalla Via Emilia si sviluppa nelle zone pedecollinari della provincia di Reggio Emilia.

Gli studi saranno aperti nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 ottobre dalle 15.00 alle 19.00.
Ingresso libero e senza obbligo di prenotazione.

Itinerario sedi: Maria Pellini - Via F.lli Cervi 103, Pieve Modolena (RE) Nicla Ferrari - Via M. Boiardo 10, Cavriago (RE) Marco Arduini - Via Ghiarda 9/1, Rivalta (RE) Michele Sassi - Via Canale 117/c, Casalgrande (RE)

Per informazioni 346 9428813



Artisti in mostra

Marco Arduini, nato a Reggio Emilia nel 1959, è pittore e incisore. La sua formazione artistica avviene all'Istituto d'Arte "G. Chierici" di Reggio Emilia.
Attualmente lavora su tavola, tela e carta antica.
La sua ricerca, di matrice figurativa, presenta chiari riferimenti alla Pop Art americana, ed in
particolare all'artista Tom Wesselman (da articolo di Camillo Langone sul Foglio 2011).
Esperienze rivisitate nei "Racconti di Viaggio" degli anni 60-70, ambientati anche nell'attualità.
Usa tempera e acrilico, ottenendo dipinti di forte impatto emotivo e cromatico.
Nelle carte antiche, molte delle quali datate 1800 si snodano racconti realistici, con piloti, macchine da corsa e aerei, che ritroviamo anche nelle incisioni.
Ha ottenuto diversi riconoscimenti, come il Premio Arte Mondadori (finalista nel 2010) a Milano.
Ha esposto alla 54° Biennale di Venezia - Padiglione Italia - Emilia Romagna (Reggio Emilia - Chiostri di S.Pietro) nel 2011.

Nicla Ferrari nasce a Cavriago, Reggio Emilia, dove tuttora vive e lavora. Si diploma disegnatrice stilista di moda all'Istituto G. B. Sidoli di Reggio Emilia. Svolge successivamente la professione di stilista, collaborando con varie case di moda e, nel 2000, intraprende un percorso che la vede sempre più impegnata nell'attività artistica. Dal 2006 intraprende una duratura collaborazione con il Circolo degli Artisti di Reggio Emilia e tiene corsi di disegno e pittura ad olio. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Nel 2013 ha pubblicato il libro d’artista Diario Intimo nel quale sono raccolti lavori dell’ultimo periodo e memorie private. Nel 2013 ha esposto in una collettiva dedicata a Jean Cocteau presso il Centre du Livre et du tourisme a Bécherel – France e nel 2014 ha preso parte alla collettiva Italian Method a Londra – GB.
Maria Pellini, nata a Reggio Emilia il 6/02/1963 e diplomata in Arte del Tessuto all’Istituto d’Arte “Gaetano Chierici” di Reggio Emilia, inizia ad operare come decoratrice in ambito grafico/pittorico nelle settore delle giostre tradizionali a cavalli per Luna Park esportate principalmente nel paesi arabi e in Europa. Promuove atelier/laboratori/percorsi artistici per adulti e bambini improntati e finalizzati al benessere personale e alla ricerca della propria bellezza interiore. E’ vicepresidente dell’Associazione Gestalt di Reggio Emilia, attiva in percorsi di arte/terapia. Nelle sue opere ad olio, carboncino e caffè vediamo gesti immediati, segni dolci, forti, profondi, che emanano la ricerca psicologica di vite non scontate. Nei suoi lavori l’essere conta più dell’apparire, il segno diventa forma, realtà che non si può cancellare, ma anche racconto e sintesi di un momento.

Michele Sassi nasce il 20 dicembre 1970 a Sassuolo (MO) e si diploma all’Istituto d’Arte G. Chierici di Reggio Emilia. Da ottobre 2004 è insegnante di scultura. Vive e lavora a Villalunga di Casalgrande (RE).
Lavora il marmo e la terracotta alla ricerca di quel senso di sacralità insita nell’uomo , a quelle “forze” che consentono all’essere di elevarsi e distaccarsi dalle briglie dei luoghi comuni e dalla pura estetica delle carni per mutarsi in forme più aderenti al vero sentire interiore; spirito e materia diventano tutt’uno in una continua tensione evolutiva.