Re.design calabria / De_Lab

Rende - 22/11/2012 : 22/11/2012

DE_LAB è una delle azioni di re.design calabria, progetto di promozione e diffusione del design in Calabria, nato nell’ambito dell’APQ multiregionale “Sensi Contemporanei - Promozione e diffusione dell’arte contemporanea e valorizzazione dei contesti architettonici ed urbanistici nelle Regioni del sud d’Italia”.

Informazioni

Comunicato stampa

Giovedi 22 novembre ore 11.00 in Unical, presso l’University Club, Campus di Arcavacata

si terrà la presentazione di RE.DESIGN CALABRIA e del bando di DE_LAB. DESIGN PER IL PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE intervento di Alta Formazione Specialistica rivolto a 15 giovani laureati, in prevalenza calabresi, per introdurli alle tematiche del design per la valorizzazione e promozione dei Beni Culturali e delle aree archeologiche e museali



DE_LAB è una delle azioni di re.design calabria, progetto di promozione e diffusione del design in Calabria”, nato nell’ambito dell’APQ multiregionale “Sensi Contemporanei - Promozione e diffusione dell’arte contemporanea e valorizzazione dei contesti architettonici ed urbanistici nelle Regioni del sud d’Italia” e dalla collaborazione istituzionale tra DPS / DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA; PaBAAC / DIREZIONE GENERALE PER IL PAESAGGIO, LE BELLE ARTI, L’ARCHITETTURA E L’ARTE CONTEMPORANEE; DIREZIONE REGIONALE PER I BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI DELLA CALABRIA; REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 11. CULTURA, ISTRUZIONE, UNIVERSITÀ, RICERCA, INNOVAZIONE TECNOLOGICA, ALTA FORMAZIONE

re.design calabria si compone di sei azioni:
la prima azione, già realizzata, riguarda il progetto del sistema d’identità visiva, segnaletica e orientamento per il Nuovo Museo Archeologico di Reggio Calabria. Il progetto è stato realizzato da Leonardo Sonnoli, uno dei designer della comunicazione più innovativi e originali del panorama internazionale contemporaneo.

DE_LAB. DESIGN PER IL PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE – la seconda azione - è, un intervento di Alta formazione specialistica rivolto a 15 giovani laureati, in prevalenza calabresi. Obiettivo del corso è introdurre i partecipanti ai temi della valorizzazione e promozione dei Beni Culturali delle aree archeologiche e museali. DE_LAB prende le mosse dal progetto del Nuovo Museo Archeologico di Reggio Calabria, per il quale è stato prodotto il nuovo sistema d’identità visiva.
Il percorso formativo di DE_LAB, è stato disegnato da Leonardo Sonnoli, da Lorenzo Canova e da Aldo Presta, e vuole condurre i partecipanti dall’analisi delle modalità progettuali e processuali del caso del Museo di Reggio Calabria per giungere alla progettazione di analoghi interventi progettuali di segnaletica ed orientamento per l’area Archeologica di Sibari.
Il corso DE_LAB si svolgerà in Unical, nei fine settimana tra febbraio e giugno.

Bando, criteri della selezione, struttura e programmazione, sono rintracciabili nel sito www.redesigncalabria.it.
E proprio il sito web “redesigncalabria” costituisce un’altra delle azioni del progetto.
è stato realizzato dal Laboratorio di Filosofia del linguaggio, dell’Università della Calabria, e oltre a presentare e promuovere in maniera dinamica il progetto stesso, vuole essere - e per questa ragione è attiva un’apposita redazione - una piattaforma per le attività di DE_LAB; un ponte tra il sistema dei Beni culturali, il design e il mondo della scuola secondaria superiore; un osservatorio e una finestra, delle dinamiche e delle politiche per i Beni Culturali in Calabria.

Le prossime azioni di re.designcalabria:
- un evento espositivo, una mostra, che si terrà a Cosenza a Palazzo Arnone, e che sarà costruita a partire dai progetti realizzati nell’ambito delle azioni di re.design calabria (il progetto di identità e segnaletica per Reggio Calabria di Leonardo Sonnoli; i progetti realizzati nel laboratorio didattico per Sibari), e da una riflessione-proposta sul tema del design per la cultura;
- un convegno-workshop conclusivo, ovvero un incontro sui temi del progetto, con la presentazione delle sue metodiche delle soluzioni proposte, e che vorrà ampliare il confronto sul tema della promozione e valorizzazione dei Beni culturali regionali.