Re-birth-day – Io vedo Io guardo

Imola - 20/12/2014 : 20/01/2015

In occasione della terza edizione del Re-birth-day, la prima giornata mondiale della rinascita, Novella Guerra è lieta di annunciare una giornata di studio e confronto ed una mostra collettiva dal titolo “Io vedo, Io guardo” a cura di Annalisa Cattani con la collaborazione di Raffaele Quattrone.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO NOVELLA GUERRA
  • Indirizzo: Via Bergullo, 15 40026 Imola bologna - Imola
  • Quando: dal 20/12/2014 - al 20/01/2015
  • Vernissage: 20/12/2014 ore 17
  • Curatori: Annalisa Cattani
  • Generi: arte contemporanea, collettiva

Comunicato stampa

In occasione della terza edizione del Re-birth-day, la prima giornata mondiale della rinascita, Novella Guerra è lieta di annunciare una giornata di studio e confronto ed una mostra collettiva dal titolo “Io vedo, Io guardo” a cura di Annalisa Cattani con la collaborazione di Raffaele Quattrone. Il Re-birth-day è parte del progetto Il Terzo Paradiso creato dall'artista Michelangelo Pistoletto e cittadellarte e rappresenta una nuova prospettiva di società, una società demopratica che come dice Paolo Naldini, direttore della Fondazione Pistoletto, è basata “sulla dimensione del fare, sul mettere in atto pratiche vive di impegno civile creativo”


Partendo quindi dall’idea di base del Terzo Paradiso che è quella di creare una nuova società, che crea comunicazione, relazione, dialogo ma anche libertà e responsabilità cioè coscienza e conoscenza, Novella Guerra dopo un’estate dedicata a tre workshop e la ristrutturazione di alcuni ambienti, riapre la stagione con una collettiva che più che una mostra si può definire una vera e propria presenza dal titolo “Io vedo, Io guardo”. La giornata vuole essere una forma di solidarietà e resistenza a favore del centro CRAC di Cremona situato fino ad ora grazie all’impegno di Dino Ferruzzi (tra i fondatori di Care of con Zefferina Castoldi, Meri Gorni, Mario Gorni e altri) e di Gianna Paola Machiavelli all’interno del Liceo Artistico Munari di Cremona. Purtroppo mentre il CRAC raccoglieva le adesioni per una prossima pubblicazione sul percorso svolto in 10 anni, il progetto è stato improvvisamente e forzatamente arrestato dal Dirigente Scolastico per motivi che esulano dalla volontà dei fondatori, vanificando anni di impegno e una continuità virtuosa di diffusione e diffusione delle pratiche artistiche in contatto con privilegiate realtà di ricerca di avanguardia.
Il titolo che si è pensato sottolinea il margine di azione limitato che ha spesso oggi ogni forma di resistenza, tuttavia sottolinea anche la volontà di evidenziare che pur avendo sempre le mani legate “continuiamo a guardare e a vedere” senza lasciarci sopraffare dall’indifferenza che tutto macina, ma anzi nel continuare a mettere in atto pratiche di attenzione, azione ed impegno civile creativo.
L’evento sarà caratterizzato da un incontro/dibattito sui concetti di resistenza, responsabilità, rinascita, impegno civile creativo. Concetti che accomunano sia la pratica artistica di Pistoletto sia il CRAC che sta attraversando un momento di seria difficoltà. Accanto a questo momento di incontro e di confronto ci sarà una mostra collettiva allestita nel giardino e negli spazi appena ristrutturati di Novella Guerra al fine di “rinascere” tutti insieme sotto una nuova consapevolezza.
EQUIPèCO, trimestrale di ricerca e documentazione artistica e culturale è media partner dell’evento.
Parteciperanno: Lelio Aiello, Alessandro Ambrosini, Karin Andersen, Luciana Andreani, Emanuela Ascari, A.Titolo, Elisa Baldini, Maura Banfo, Katia Baraldi, Fabrizio Basso, Lisa Mara Batacchi, Serra Bernhardt, Alessio Bertini, Francesca Bertazzoni, Bianco Valente, Pea Brain, Chiara Brambati, Matteo Brusa, Stefano Boccalini, Marina Bolmini, Alessandro Broggi, Giulia Caira, Chiara Camoni, Zeffirina Castoldi, Umberto Cavenago, Federica Cimatti, Valentina D’Accardi, Silvia Cini, Gianluca Codeghini, Mario Consiglio, Cane Cotto, Ermanno Cristini, Giuseppe Dall'Osso, Valentina D’Accardi, Piero Degiovanni, Paola Di Bello, Elisa Del Prete (Nosadelladue), Ettore Favini, Emilio Fantin, Arianna Fantin, Irene Fenara, Franca Ferri, Pierluca Freschi, Giovanni Gaggia (Casa Sponge), Paola Gaggiotti, Stefania Galegati Shines, Pietro Gaglianò, Angel Moya Garcia, Marina Gasparini, Patrizia Giambi, Mario Gorni, Meri Gori, Valentina Greco, Elena Grossi, Francesca Guerisoli, Cecilia Guida, Marianne Heier, Andrea Inglese, Matteo Innocenti, Lucia Leuci, Claudia Losi, Daniela Manzolli, Massimo Marchetti, Michele Mariano, Ferdinando Mazzitelli, Mariotti.Mazzeo, Ottonella Mocellin - Nicola Pellegrini, Alessandro Moreschini, Carmine Mario Muliere (EQUIPèCO), Elisa Muliere, Museo Microcollection, Giancarlo Norese, Concetta Modica, Francesca Moretti, Chiara Mu, Sabrina Muzi, Arabella Natalini, Cristina Pancini, Stefano W Pasquini, Alberta Pellacani, Chiara Pergola, Robert Pettena, Cesare Pietroiusti, Alessandra Pioselli, Max Ponte, Anteo Radovan, Marco Rambaldi, Gedske Ramlov, Letizia Renzini, Davide Rivalta, Fabrizio Rivola, Mili Romano, Dragoni Russo, Paola Sabatti Bassini - Piero Almeoni (Osservatorio in opera), Penzo-Fiore, PetriPaselli, Marco Samorè, Maria Savoldi, Gabi Scardi, Bruno Schiavone, Giovanni Luca Sciové, Emanuela Serafini, Petar Stanovic, Annamaria Tina, Monalisa Tina, Adriana Torregrossa, Silvia Urbini, Paola Vacchi, Marco Vaglieri, Sabrina Vedovotto, Cosimo Veneziano, Enrico Vezzi, Elisa Vladilo, Uliana Zanetti, Virginia Zanetti.