Raul33 – Atlantis

Lugano - 13/10/2017 : 16/12/2017

La mostra “Raul33, Atlantis” presenta al pubblico la produzione più recente dell’artista italiano legata al mito di Atlantide. Con opere inedite realizzate appositamente per la sua prima mostra in Svizzera.

Informazioni

Comunicato stampa

Prosegue la collaborazione con la Gipsoteca Giudici di Lugano, con l’allestimento della mostra “Raul33. Atlantis” curata da Artrust, che aprirà i battenti il 13 ottobre e sarà aperta al pubblico fino al 16 dicembre.

Artista italiano, originario di Pescara e oggi cittadino del mondo, Raul33 traduce l’energia che cattura in tutto ciò che lo circonda, le visioni dei suoi innumerevoli viaggi, le emozioni che la musica gli trasmette, in segni istintivi e primordiali, che dai muri hanno poi abbracciato numerose altre superfici: tela, carta, vetro, quaderni, persino abiti e automobili



«Il tratto caratteristico del mio linguaggio espressivo è la gestualità istintiva che alberga in me e si manifesta quando lavoro. – afferma Raul33 - Io divento un mezzo tra l'energia e la pittura. È la forma di meditazione più bella che conosco e di cui non posso fare a meno. Nulla è pensato o ideato, è tutto istinto che segue il proprio cammino in divenire».

La mostra – la sua prima in Svizzera - è un’occasione per presentare al pubblico elvetico la sua nuova produzione legata al mito di Atlantide. La maggior parte delle opere saranno esposte per la prima volta e alcune, inoltre, saranno realizzate da Raul33 appositamente per questa esposizione. Artrust
Artrust è una società d’arte con sede a Melano, Ticino. La propria collezione di opere d’arte, che comprende migliaia di pezzi di grandi artisti moderni e contemporanei e di antiquariato, è un tesoro che ha deciso di valorizzare e condividere, per portarlo alla conoscenza del più vasto pubblico possibile. Un obiettivo che Artrust persegue con passione ed entusiasmo, non solo attraverso il commercio, la vendita o l’affitto di dipinti e sculture, ma facendo della propria collezione il serbatoio a cui attingere per una lunga serie di attività: l’organizzazione di mostre monografiche sugli artisti presenti, la pubblicazione di cataloghi e libri divulgativi, la proposta di laboratori educativi e didattici per i bambini, la collaborazione e il prestito di opere con musei, enti, associazioni.
www.artrust.ch
Gipsoteca Giudici
Dedicata allo scultore Gianluigi Giudici, propone nel percorso espositivo una selezione di 60 opere (prevalentemente in gesso, ma anche in bronzo e su rame) esemplificative del suo itinerario creativo, distribuite sui due piani della struttura museale, in una successione che parte dal piano superiore dove sono documentate le tematiche proprie della sua proposta partendo da una riflessione sulla ricerca da lui condotta ed esemplificando di seguito la produzione riguardante la figura, l’astrazione e il sacro. Al piano inferiore sono individuate alcune “isole” - aggruppamenti di opere - che meglio inquadrano aspetti del suo lavoro e che si concentrano sui ritratti, sulla evoluzione degli “organismi biomorfi” e sulla realizzazione di opere di grandi dimensioni a destinazione sia pubblica che privata. Questo viaggio si conclude con un ulteriore passaggio nell’ambito della scultura religiosa che, mediante rilievi a sbalzo su rame e rilievi in gesso, introduce allo spazio dedicato all’ampio intervento compiuto tra 1966 e 1992 per la chiesa del Buon Pastore a Vienna, l’opera più significativa della sua produzione sacra. Per una conoscenza ulteriore della sua opera, la Gipsoteca dispone di un deposito che accoglie - visibili anche al pubblico - numerosissimi altri gessi di particolare importanza e uno spazio in cui è ricostruito l’atelier di Gianluigi Giudici e dove sono presentati anche disegni preparatori e gessi per i bronzetti della sua produzione. Da non dimenticare l’ambiente interno alla Gipsoteca destinato ad accogliere mostre di altri artisti, la cui presenza potrà, in alcune occasioni, anche contaminare - in intriganti accostamenti di confronto (o di scontro) - le sale del museo.
www.fondazionegiudici.com
Raul33
Nato a Pescara nel 1980, Raul33 lavora oggi tra Stati Uniti ed Europa. La sua prima mostra risale al 2011 presso la galleria 212 di Miami. Spirito libero, sempre in viaggio, si esprime attraverso una pittura fatta di segni gestuali e istintivi, materializzazione pittorica di visioni e suggestioni momentanee.
www.raul33.com