Raluca Andreea Hartea – Giovane per l’eternità

Vigevano - 14/09/2014 : 12/10/2014

La mostra, curata da Fortunato D’Amico, è una riflessione sensibile sul tempo inesorabile che corre nei meandri alchemici dei pensieri e genera la necessità urgente di ancorare memorie di vite sospese nella dimensione dell’eterna giovinezza.

Informazioni

Comunicato stampa

“Il tempo è l’immagine mobile dell’eternità” (Platone)

L’ arte di Raluca Andreea Hartea sposa la profondità dell’anima e del ricordo indagando i processi emozionali custoditi nell’intimità dell’inconscio e vitalizzati dalla ricognizione artistica.

La mostra, curata da Fortunato D’Amico, è una riflessione sensibile sul tempo inesorabile che corre nei meandri alchemici dei pensieri e genera la necessità urgente di ancorare memorie di vite sospese nella dimensione dell’eterna giovinezza.

Le fotografie del passato, conservate in minuscoli scrigni di ottone e ceramica, rivelano ai curiosi i piccoli e i grandi segreti dell’esistenza

Offrono all’osservatore suggestioni straordinarie attinte dalle storie personali, condivise con gli altri attraverso la trasmigrazione empatica della narrazione artistica.

I cromatismi, che contrassegnano ciascuna delle scatole, riportano le sfumature emozionali verificate riguardo alle specifiche reminiscenze presentate e classificabili in sentimenti positivi o negativi.

Le opere in mostra sono un valido contributo artistico alla comprensione dell’identità psicologica degli individui, spesso distante dalla loro età biologica, e si inseriscono nel filone culturale e di esplorazione introspettiva condotta in questi anni da Raluca Andreea Hartea.

Raluca Andreea Hartea (Bucarest 1985), artista visiva, vive e lavora a Milano. Ha frequentato la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, NABA (2007- 2010), e l'Istituto di Psicologia Analogica e Ipnosi Dinamica, CID_CNV (2009-2011). La fascinazione per l'essere umano porta Hartea a indagare l'universo interiore come metodo per esplorare il mondo circostante. La sua ricerca è influenzata dall'ambito della psicologia traendo ispirazione dai meccanismi dell'inconscio e dalla percezione emotiva.
Mediante la forma e il colore del contenuto accompagna l'inconscio e il sentimento di chi guarda a confrontarsi con istinti basilari, quali l'attrazione ed il rifiuto. Agli inizi del 2012, insieme a un altro artista e due designer, ha fondato lo Studio Uncut: un posto dove lavorare, condividere idee ed evolvere insieme. Vincitrice della 2° edizione del Premio Patrizia Barlettani, NEXT_GENERATION 2010, ha all'attivo mostre in spazi pubblici e privati tra cui Neon_Campobase, Bologna (2010), MUSA, Cervia (2012), Coro della Maddalena, Alba (2012), Studio d'Arte Cannaviello, Milano (2013).

INAUGURAZIONE
Domenica 14 settembre ore 17,30

Spazio B – Palazzo Sanseverino
corso della Repubblica, 19 Vigevano (Pv)
t. 0381 73908
[email protected]
Ingresso libero

Artista: Raluca Andreea Hartea
Titolo mostra: Giovane per l'eternità
A cura di: Fortunato D’Amico
Catalogo
Periodo: dal 14-09 al 12-10-2014
Comunicazione: www.sopramaresotto.it – [email protected]

____________________________________________________________________________


____________________________________________________________________________

“Time is the moving image of eternity” Plato

Raluca Andreea Hartea's art marries the depth of the soul and memory, examining the emotional processes guarded in the intimacy of the subconscious and given vitality by artistic recognition.

The exhibition, curated by Fortunato D’Amico, is a sensitive reflection on how time runs relentlessly through the alchemic labyrinth of thoughts and generates an urgent need to anchor memories of suspended lives in the dimension of eternal youth.

Photographs of the past, preserved in miniscule brass and china boxes reveal the great and small secrets of the universe. They offer the observer extraordinary suggestions drawn from personal stories shared with others through the empathic transmigration of artistic narration.

The colours that differentiate each box reflect emotional nuances resurrected by specific reminiscences and classifiable as positive or negative sentiments.

The works in the exhibition are a valid artistic contribution to understanding the psychological
identity of individuals, often far from their biological age, and are part of the introspective exploration carried on by Raluca Andreea Hartea in recent years

______________________________________________________________________________

Raluca Andreea Hartea (Bucarest 1985), visual artist, lives and works in Milan.
Attended the New Academy of Fine Arts in Milan, NABA (2007-2010), and the Institute of Analogical Psychology and Dynamic Hypnosis, CID_CNV (2009-2011).
Her fascination for the human being leads her to explore the inner universe as a way of exploring the outer world.
Through her work she investigates the meaning of subjectivity in the realtion between the art work’s meaning and the emotive perception of the viewer, trying to connect cognitive psychology and biology of perception, emotion and empathy. Through the content’s shape and colour, she leads the subconscious and the feelings of the viewer up to face basic instinct as attraction and refusal.
At the beginning of 2012, together with another artist and two designers, Andreea founded Studio Uncut: a place to work, share ideas and evolve together.
Winner of the 2nd edition of the Premio Patrizia Barlettani, NEXT_GENERATION 2010, she assets exhibitions in public and private spaces including Neon_Campobase, Bologna (2010), MUSA, Cervia (2012), Coro della Maddalena, Alba (2012), Studio d ‘Arte Cannaviello, Milan (2013).