Project Room #1 – Giacomo Modolo

Torino - 05/04/2018 : 28/04/2018

Con Project Room #1 CRAG propone al pubblico il lavoro pittorico di Giacomo Modolo (Vicenza, 1988).

Informazioni

  • Luogo: CRAG - CHIONO REISOVA ART GALLERY
  • Indirizzo: via Giolitti, 51 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 05/04/2018 - al 28/04/2018
  • Vernissage: 05/04/2018 ore 12
  • Autori: Giacomo Modolo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a venerdì 15,30 -19,30 sabato 10-13.00 / 15,30-19,30 - ogni mattina su appuntamento

Comunicato stampa

PROJECT ROOM #1
Giacomo Modolo

Mostra personale 5 – 28 aprile 2018
Inaugurazione giovedì 5 aprile dalle 12 alle 21. Sarà presente l’artista.
Catalogo in mostra


COMUNICATO STAMPA

CRAG Gallery apre la mostra PROJECT ROOM #1, parte di un più ampio e nuovo progetto che coinvolge giovani artisti e curatori.
Con Project Room #1 CRAG propone al pubblico il lavoro pittorico di Giacomo Modolo (Vicenza, 1988). Sono opere che l’artista ha realizzato al di fuori del proprio spazio atelier e iniziato in galleria direttamente a gennaio

E’ il risultato dell’interazione tra l’artista e lo spazio-galleria, e una città a lui nuova. E’ un percorso di confronto solitario con se stesso e la sua pittura. Le opere esposte sono figure decontestualizzate di uomini e animali. L’artista raffigura uomini e animali tra velature, sovrapposizioni e segni.
Come scrive Marco Petrocchi nel testo che accompagna il catalogo “Attraverso la Project Room, nell’interpretazione di Giacomo Modolo superiamo l’opposizione tra la vita del processo creativo e la solitudine dell’opera singola da cui l’artista deve separarsi, alienandola nel momento della presentazione.[…] Questo allestimento non è una semplice atopia in cui si ricolloca un oggetto edificato altrove, ad esempio il suo studio. E’ la dimensione intima che prevale. In questo caso lo spazio va vissuto come ciò che l’artista non può tenere al di fuori di sé, una dimensione interiore in cui il prodotto artistico lievita tanto più egli si digerisce, dove creare significa originare se stessi nell’opera”.