Premio Fondazione Henraux

Querceta - 26/07/2014 : 26/07/2014

Un doppio appuntamento per uno degli eventi più attesi dell’estate, l’assegnazione del Secondo Premio Fondazione Henraux - l’unico Premio al mondo dedicato alla scultura in marmo - che vedrà la Giuria esprimersi sulle quattro opere finaliste.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE HENRAUX
  • Indirizzo: via Deposito, 269 - Querceta - Toscana
  • Quando: dal 26/07/2014 - al 26/07/2014
  • Vernissage: 26/07/2014 ore 21
  • Generi: incontro – conferenza, serata – evento
  • Uffici stampa: ROSI FONTANA

Comunicato stampa

Un doppio appuntamento per uno degli eventi più attesi dell’estate, l’assegnazione del Secondo Premio Fondazione Henraux - l’unico Premio al mondo dedicato alla scultura in marmo - che vedrà la Giuria esprimersi sulle quattro opere finaliste, “Corallo” di Filippo Ciavoli Cortelli, “Materialità dell’invisibile” di Mikayel Ohanjanyan, “Frappa” di Francesca Pasquali e “Back To Basic” di Massimiliano Pelletti


Gli artisti, che in questi mesi hanno lavorato a fianco delle maestranze per la realizzazione delle loro opere in statuario dell’Altissimo, saranno accolti al Caffè della Versiliana dal Presidente della Giuria, Philippe Daverio, che condurrà l’incontro, e dal presidente della Fondazione, Paolo Carli. Alla Versiliana, uno degli appuntamenti culturali più importanti dell’intero territorio nazionale, si narrerà, dunque, dell’intero percorso del Premio attuale, della scelta delle opere, e della loro realizzazione.
Alle ore 21, sempre di sabato 26 luglio, presso la sede della Fondazione Henraux di Querceta (LU), evento esclusivamente ad inviti, verranno svelate le sculture e sarà decretato il vincitore di questa Edizione. Le opere saranno poi esposte nel Parco della Versiliana dal 1° al 31 di agosto unitamente a quelle dell’Edizione precedente.
“In questi giorni stiamo vivendo ore di intensa emozione, giungere all’assegnazione del Premio, mentre ogni giorno osservo gli artisti al lavoro, è il traguardo di questa Edizione. Ogni opera è di strabiliante bellezza e sarò davvero orgoglioso di mostrarle al pubblico”. Dichiara Paolo Carli.