Practices as an Intersection in a Fragile Environment

Milano - 11/11/2014 : 03/12/2014

Practices as an Intersection in a Fragile Environment è una piattaforma di dibattito e riflessione in una prospettiva che pone le pratiche artistiche al centro di un percorso che ha in un territorio fragile e precario come quello del rapporto tra arte e attivismo le coordinate di riferimento.

Informazioni

  • Luogo: FABBRICA DEL VAPORE
  • Indirizzo: Via Giulio Cesare Procaccini 4 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 11/11/2014 - al 03/12/2014
  • Vernissage: 11/11/2014 ore 14.30-17,30
  • Curatori: Claudio Zecchi
  • Generi: arte contemporanea, serata – evento
  • Orari: nei giorni 11 e 12 Novembre e successivamente nei giorni 1-2-3 Dicembre 2014.
  • Sito web: http://performativepractices.blogspot.it/

Comunicato stampa

L'Associazione Bjcem e il Comune di Milano organizzano Practices as an Intersection in a Fragile Environment a cura di Claudio Zecchi che si terrà a Milano presso la Fabbrica del Vapore nei giorni 11 e 12 Novembre e successivamente nei giorni 1-2-3 Dicembre 2014.

Practices as an Intersection in a Fragile Environment è una piattaforma di dibattito e riflessione in una prospettiva che pone le pratiche artistiche al centro di un percorso che ha in un territorio fragile e precario come quello del rapporto tra arte e attivismo le coordinate di riferimento

L’artista, il curatore, le istituzioni, fin anche il pubblico che animano questo rapporto di confine tra campi d’azione tra loro diversi, o solo apparentemente tali (?), ha visto negli ultimi anni un’interazione tra le pratiche – artisti, collettivi e attivisti ad esempio – che ha limato molto, fino a renderlo quasi inesistente, il confine tra campi d’azione diversi.
In una dimensione di pratiche e comportamenti di questo tipo, che ruolo svolge l’arte nella società in senso lato? Che ruolo hanno artisti, curatori e istituzioni? Che relazione hanno infine con il pubblico e che ruolo svolge quest’ultimo?
Nelle giornate di dibattito si cercherà di dare risposta a queste domande da punti di vista e prospettive diverse ma allo stesso tempo convergenti, in una dimensione di confronto allargato tra artisti, curatori, istituzioni e pubblico.
Il progetto consisterà in quattro panel discussions – una a Novembre e tre a Dicembre – in cui si cercherà di dare risposta a queste domande da punti di vista e prospettive diverse ma allo stesso tempo convergenti, in una dimensione di confronto allargato tra artisti, curatori, istituzioni e pubblico.

La partecipazione del pubblico è libera fino ad esaurimento posti

Novembre 2014:

11 Novembre dalle ore 14.30 alle ore 17.30
12 Novembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00
Artisti: Solidarity Network (Croazia)
Luogo: Fabbrica del Vapore

Dicembre 2014

1 Dicembre dalle 15 alle 17 e dalle ore 18 alle 20
2 Dicembre dalle ore 10.30 alle ore 13.30 e dalle ore 15.30 alle 17.30
3 Dicembre dalle ore 10.30 alle ore 13.30 e dalle ore 15.30 alle 17.30 (tbc)

Partecipanti: Fokus Grupa (Artisti, Croazia); Khaled Jarrar (Artista, Palestina); Gruppo A12 (Artisti/Architetti, Italia); Francesca Guerisoli (Storica dell’arte e curatrice, Italia); Isola Art Center (Progetto, Italia)
Luogo: Fabbrica del Vapore

A cura di: Claudio Zecchi
Organizzazione: BJCEM
In collaborazione con: Comune di Milano

Claudio Zecchi è un curatore indipendente la cui ricerca è una pratica tesa ad indagare lo spazio sociale, il ruolo e la responsabilità che artisti, curatori, istituzioni e pubblico hanno nella società contemporanea.
Nel corso degli anni ha sviluppato progetti a medio e lungo termine in costante rapporto con gli artisti e le loro pratiche con lo scopo dar vita ad un rapporto dialettico capace di aprire spazi di dialogo e pensiero condiviso. Nel 2013 è stato co-curatore di Errors Allowed, 16a Biennale del Mediterraneo (Ancona, Italia); nel 2012 è stato co-curatore di Disorder (Progetto della BJCEM per il World Event Young Artists di Nottingham, UK); nel 2011-2012 è stato co-curatore de La Ville Ouverte progetto multidisciplinare nell’area Euro-Mediterranea che consisteva in residenze, confronti and dibattiti tra artisti e pratiche artistiche, sul tema dello spazio pubblico. (Casablanca, Viterbo, Genova); è stato co-curatore di numerosi workshops in Italia e all’estero (La Forma_o delle memorie delle città, Salonicco (GR); Mapping the future, Milano (IT)); ha tenuto conferenze presso l’Università della Tuscia (Viterbo); ha curato diverse pubblicazioni e scrive per la rivista d’arte italiana Arte e Critica.
http://performativepractices.blogspot.it/

English Version

Bjcem Association and the Municipality of Milan organize Practices as an Intersection in a Fragile Environment curated by Claudio Zecchi that will take place in Milan at Fabbrica del Vapore on November 11th-12th and on December 1st - 2nd - 3rd.
Practices as an Intersection in a Fragile Environment, is a project by the independent curator Claudio Zecchi. It is a debate and a platform of reflection in a perspective that puts the artistic practices at the center of a path that has in a fragile and precarious territory, as the one of the relationship between art and activism, the reference coordinates.
The project will be developed in three panel of discussions in which we will try to answer from different perspectives and points of view to the following questions: which is the role of art in society at large? What is the role of artists, curators and institutions? What is the relationship with the audience and finally what role the audience play?

In 2013 Claudio Zecchi was co-curator of Errors Allowed, Mediterranea 16 Young Artists Biennial (Ancona, Italy) and in 2012 he was co-curator of Disorder (BJCEM project for World Event Young Artists, Nottingham, UK). 2011-2012 he was co-curator of La Ville Ouverte a multidisciplinary project – in the Euro-Mediterranean area – made by residencies, confrontation and reflection between artists and artistic practice, on the topic of public space. (Casablanca, Viterbo, Genova); he was co-curator of several workshops in Italy and abroad (La Forma_o delle Memorie delle città, Thessaloniki (GR); Mapping the future, Milan (IT)); he has held many lectures at Università della Tuscia (Viterbo); he has curated many publications and he currently writes for the Italian magazine Arte e Critica.
http://performativepractices.blogspot.it/

Free entrance while seats last
November 2014:
11th November from 14.30 to 17.30
12 November from 10.00 to 13.00
Artists: Solidarity Network (Croatia)
Venue: Fabbrica del Vapore
December 2014
1st December from 15.00 to 17.00 and from 18.00 to 20.00
2nd December from 10.30 to 13.30 and from 15.30 to 17.30
3rd December from 10.30 to 13.30 and from 15.30 to 17.30 (tbc)

Participants: Fokus Grupa (Artists, Croatia); Khaled Jarrar (Artist, Palestine); Gruppo A12 (Artists/Architects, Italy); Francesca Guerisoli (Curator, Italy); Isola Art Center (Project, Italy)
Venue: Fabbrica del Vapore

Curated by: Claudio Zecchi
Organized by: BJCEM
In collaboration with: Comune di Milano