Porto – Linea di pensiero

Pisa - 22/05/2015 : 06/06/2015

Al Cantiere Sanbernardo l’esposizione di atti diversamente vandalici del writer Porto.

Informazioni

  • Luogo: CANTIERE SANBERNARDO
  • Indirizzo: Via Pietro Gori - Pisa - Toscana
  • Quando: dal 22/05/2015 - al 06/06/2015
  • Vernissage: 22/05/2015 ore 19-22, live sound Autobam.
  • Autori: Porto
  • Generi: personale, urban art
  • Orari: dalle 14 alle 20, ingresso libero. Ogni fine settimana la mostra ospiterà due eventi musicali con il seguente programma: ven 22 maggio - Autobam + DiMaggio Baseball Team sab 23 maggio – Sonambient ven 29 maggio – Go-Dugong sab 30 maggio – Oohsounds Feat. Bangalore, Backwords, Andrea Mi ven 5 giugno – Appaloosa sab 6 giugno – Biga Aka El Climatico
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Se l'arte urbana trova spazi sempre più istituzionali, dalle gallerie d’arte agli spazi concessi dalle amministrazioni, ci sono ancora alcuni writers che si fanno vedere poco in gallerie e mostre, pur avendo alle spalle un’enorme esperienza e centinaia o migliaia di lavori di strada. Uno di questi è Porto, un writer attivissimo nell’ambiente artistico underground che dopo tanti anni di lavoro indefesso decide di fare la sua prima vera personale e decide di farlo in un luogo che non si allontana troppo dalla strada, il Cantiere Sanbernardo

Linea di pensiero - esposizione di atti diversamente vandalici - rimarrà aperta dal 23 maggio al 6 giugno dalle 14 alle 20, ingresso libero. www.lineapiatta.it – www.cantieresanbernardo.com

Cantiere Sanbernardo
Per info: www.cantieresanbernardo.com – [email protected]
Ufficio stampa: [email protected]
























Comunicato stampa del 5 maggio 2015

Se l'arte urbana trova spazi sempre più istituzionali, dalle gallerie d’arte agli spazi concessi dalle amministrazioni, ci sono ancora alcuni writers che si fanno vedere poco in gallerie e mostre, pur avendo alle spalle un’enorme esperienza e centinaia o migliaia di lavori di strada. Uno di questi è Porto, un writer attivissimo nell’ambiente artistico underground che dopo tanti anni di lavoro indefesso decide di fare la sua prima vera personale e decide di farlo in un luogo che non si allontana troppo dalla strada, il Cantiere Sanbernardo.

Una vita spesa a cercare la superficie adatta, in bilico fra un'espressività che si svolge ora su muro, ora su carta o con programmi di grafica vettoriale. Tra le sue esposizioni più recenti si segnalano le mostre collettive Rosso Vitamina, e Indoor-Outdoor, arte urbana a Pisa, presso il Centro Espositivo SMS.

Nell'esposizione al Cantiere Sanbernardo l'artista porterà ciascuno di questi supporti, mostrando il continuum che li lega, e svelando l'intimo rapporto con il contesto urbano e suburbano che la sua arte esprime. Come scrive lui stesso: "I lavori esposti in questa mostra sono il risultato finale della somma dei diversi aspetti e approcci in quell'unica cosa che per me sono i graffiti; in questo si esprime la mia "linea di pensiero". Non sono icone e non durano in eterno. Per questo necessariamente, la loro è una dinamica di continua ripetizione e costante rinnovo".

Ad inaugurare la mostra insieme a Porto, il live sound di Autobam, un progetto di musica elettronica e sound design di Simone Lalli, già chitarrista e cantante nel trio livornese Flora&Fauna. Ha pubblicato alcuni lavori su etichette europee come Leerraum (CH), Unlabel (UK) e Beatpick (UK/IT).


Cantiere Sanbernardo - via Pietro Gori, Pisa
Inaugurazione il 22 maggio ore 19-22, live sound Autobam.
Orari: dal 23 maggio al 6 giugno dalle 14 alle 20, ingresso libero.

Ogni fine settimana la mostra ospiterà due eventi musicali con il seguente programma:
ven 22 maggio - Autobam + DiMaggio Baseball Team
sab 23 maggio – Sonambient
ven 29 maggio – Go-Dugong
sab 30 maggio – Oohsounds Feat. Bangalore, Backwords, Andrea Mi
ven 5 giugno – Appaloosa
sab 6 giugno – Biga Aka El Climatico


Graffiti, graffiti e solo graffiti. Ancora ancora, e ancora.
I lavori esposti in questa mostra sono il risultato finale della somma dei diversi aspetti e approcci in quell'unica cosa che per me sono i graffiti; in questo si esprime la mia "linea di pensiero". Non sono icone e non durano in eterno: la carta si deteriora, i colori sbiadiscono, i muri crollano. Per questo, necessariamente, la loro è una dinamica di continua ripetizione e costante rinnovo.
Graffiti, graffiti e solo graffiti. Ancora, ancora e ancora.
Porto


Credo sia fondamentale capire la sua irragionevolezza e quella dei suoi graffiti per fare pace con il suo lavoro. Non conosco tutte le opere esposte in questa mostra ma sono sicuro che il visitatore si troverà immerso in un linguaggio ignoto e si chiederà se si trova di fronte al lavoro di un genio o di fronte ad un grande fraintendimento. Non so rispondere a questa domanda ma se eviterete di collocare il lavoro di Porto in qualche reparto del ciarpame che chiamate cultura, allora vi potrete godere lo spettacolo di un uomo in corsa: non sapete da dove viene e non capite dove sta andando, nemmeno lui lo sa. Ma come il Sisifo di Camus una lezione l’ha imparata: la vita ha senso solo se si macina un pezzo dietro l’altro.
Sbam


www.lineapiatta.it
www.cantieresanbernardo.com