Ponte di conversazione con Paolo Aita

Catanzaro - 02/03/2017 : 17/03/2017

Vertigoarte - Centro Internazionale di Ricerca per la Cultura e le Arti Visive di Cosenza, Open Space di Catanzaro, la Nuova Pesa, la Casa delle Letterature, Menexa, la Nube di Oort, Volume, la Biblioteca del Collegio Romano e la R.A.M. di Mario Pieroni, ricordano il critico d’arte Paolo Aita, recentemente scomparso l’estate scorsa in Calabria.

Informazioni

Comunicato stampa

Vertigoarte - Centro Internazionale di Ricerca per la Cultura e le Arti Visive di Cosenza, Open Space di Catanzaro, la Nuova Pesa, la Casa delle Letterature, Menexa, la Nube di Oort, Volume, la Biblioteca del Collegio Romano e la R.A.M. di Mario Pieroni, ricordano il critico d’arte Paolo Aita, recentemente scomparso l’estate scorsa in Calabria, nella sua dimora materna, promuovendo un singolare progetto intitolato “PONTE DI CONVERSAZIONE CON PAOLO AITA”, coinvolgendo artisti, poeti, critici e galleristi, tutti amici con cui Paolo aveva intessuto in questi anni rapporti umani e di lavoro

Gli stessi, nel ricordarlo, si sono attenuti ad una frase o ad uno scritto di Paolo. IL PROGETTO TESTIMONIA, L'ATTENTA FIGURA DI UNO STUDIOSO DI ARTE CONTEMPORANEA, DI POESIA E DI LETTERATURA.
Un particolare contributo viene anche da dieci giovani creativi, studenti dell'Accademia di Belle Arti di Catanzaro, che si associa a quello degli amici in quanto Paolo, negli ultimi due anni della sua esistenza, è stato per questi studenti il loro professore. Essi si sono relazionati con Paolo sia come discenti e anche come giovani emergenti, intessendo con lui un significativo rapporto di collaborazione. I giovani creativi hanno realizzato dieci teche in legno di colore bianco, dello stesso formato, contenenti all'interno segni, tracce impalpabili di vita e dell'esistenza umana, omaggiando il loro professore. Progetto intitolato “ACCANTO AL MENO dieci giovani creativi per Paolo Aita”, promosso dalle Cattedre di Pittura e di Tecniche e tecnologia delle arti visive dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro.
Il progetto prende il via nella città di Catanzaro, nello storico Complesso Monumentale del San Giovanni, per poi proseguire, nel corso dell’anno 2017, in altre città: Cosenza e Roma.
Aderiscono al progetto i sottoelencati spazi culturali, artisti, poeti e critici :
Roma: la Nuova Pesa, la Casa delle Letterature, Menexa, la Nube di Oort, Volume, la Biblioteca del Collegio Romano, La RAM di Mario Pieroni, a Roma.

Progetto: Ponte di conversazione con Paolo Aita
Presentato da:
Cosenza: Vertigoarte - Centro Internazionale di Ricerca per la Cultura e le Arti Visive.
Catanzaro: Open Space - Centro per l’Arte Contemporanea.
Roma: la Nuova Pesa, La Casa delle Letterature, Menexa, La Nube di Oort, Volume, RAM di Mario Pieroni.