Pluriball II

Informazioni Evento

Luogo
SPAZIO PETRONI 22 A
via Giuseppe Petroni 22 A , Bologna, Italia
Date
Dal al

dal martedì al venerdì, 16.00 - 19.00

sabato e domenica, 15.00 - 19.00

Vernissage
19/03/2023

ore 18

Generi
arte contemporanea, collettiva
Loading…

Seconda edizione della mostra di Pluriball, collettivo di curatori nato nel contesto di CAMPO22, il corso di studi e pratiche curatoriali promosso dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con il sostegno di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

Comunicato stampa

Inaugura sabato 18 marzo in via Giuseppe Petroni 22/A a Bologna, presso Spazio Petroni – nell’ambito del progetto Arte negli spazi temporanei di Fondazione Rusconi – la seconda edizione della mostra di Pluriball, collettivo di curatori nato nel contesto di CAMPO22, il corso di studi e pratiche curatoriali promosso dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con il sostegno di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

Pluriball è il risultato di un processo di contaminazione tra arti visive e discipline trasversali che indaga il tema dell’errore nel suo pieno significato di imperfezione o interruzione disfunzionale.

Strutturato come un incontro tra unə artista e una figura esterna al sistema dell’arte, Pluriball è un progetto curatoriale che vuole mettere in connessione personalità appartenenti a differenti campi d’indagine e invitarle a ragionare, attraverso un confronto, sulle declinazioni che può avere il concetto di errore nella società odierna.

L’immagine di una fitta rete di bolle autonome ma funzionanti nella loro pluralità, quale è il pluriball, ha suggerito la divisione metodologica del progetto in bolle operative su tre diverse città: Bologna, Milano e Torino. Per ogni bolla sono statɜ individuatɜ tre artistɜ, vicinɜ per età e operanti ognunɜ in una delle tre città da noi scelte, a cui sono statɜ affiancatɜ tre espertɜ provenienti da differenti campi di ricerca: sociologia e disuguaglianze di genere, scienze naturali e apicoltura, meccanica agraria e produzioni agroalimentari. Le tre bolle sono state pensate per sperimentare come ambienti, artistɜ e approcci diversi possano generare declinazioni differenti di uno stesso tema, nel nostro caso quello dell’errore.
Artistɜ

Alessio Cerfeda (Gallipoli, 1986) vive e lavora a Milano. La sua pratica consiste nella creazione di narrazioni sull'assenza, sul distacco e sulla perdita attraverso l'utilizzo di materiali organici e inorganici.

Davide La Montagna (Rivoli, 1992) vive e lavora a Torino. La sua poetica si concentra sulle dinamiche delle relazioni affettive e sulla messa in scena dei sentimenti coinvolti.

Susana Ljuljanovic (Roma, 1987) vive e lavora a Bologna. La sua ricerca esplora il tema dell’identità, studiando il corpo come mediazione tra noi e il mondo.

Espertɜ

Sergio Albertazzi, dopo un percorso di studi all’Università di Bologna con una Laurea in Scienze e un dottorato presso la facoltà di Agraria in Scienze Agroambientali, ha svolto mansioni in molti ambiti differenti tra cui casaro e apicoltore. Dal 2020 è collaboratore tecnico al CREA di Bologna per il progetto BeeNet: monitoraggio ambientale tramite la salute delle api

Maddalena Cannito è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università di Trento. I suoi interessi di ricerca sono principalmente legati ai men's studies e alle disuguaglianze di genere nel lavoro, nella famiglia, nel Welfare.

Riccardo Guidetti è Professore Ordinario di Meccanica Agraria presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell'Università degli Studi di Milano. I suoi interessi di ricerca sono principalmente legati alla ottimizzazione della produzione agroalimentare in una logica sostenibile e alla creazione di tecniche innovative per la valutazione della qualità dei prodotti agroalimentari.

La mostra sarà aperta fino al 2 aprile

Orari: dal martedì al venerdì, 16.00 - 19.00

sabato e domenica, 15.00 - 19.00

Pluriball è il progetto conclusivo di CAMPO22 il corso di studi e pratiche curatoriali promosso dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con il sostegno di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT

Il collettivo Pluriball è formato da: Geraldina Albegiani, Gaia Amorello, Bianca Basile, Amina Berdin, Laura Brambilla, Taisse Grandi Venturi, Marta Montoni, Leonardo Pietropaolo, Antonella Prasse, Rebecca Ricci