Pino Pascali qui non è passato

Catanzaro - 24/07/2019 : 09/08/2019

Il Centro per l’arte contemporanea Open Space di Catanzaro ospiterà un focus sulla figura dell’artista Pino Pascali.

Informazioni

  • Luogo: CENTRO PER L'ARTE CONTEMPORANEA - OPEN SPACE
  • Indirizzo: Via Romagna 55 - Catanzaro - Calabria
  • Quando: dal 24/07/2019 - al 09/08/2019
  • Vernissage: 24/07/2019 ore 18,30
  • Generi: arte contemporanea, serata – evento, collettiva
  • Orari: La mostra sarà visitabile fino al 9 agosto, da martedì a sabato, dalle 17,00 alle 20,00.

Comunicato stampa

Mercoledì 24 luglio 2019 il Centro per l’arte contemporanea Open Space di Catanzaro ospiterà un focus sulla figura dell’artista Pino Pascali


L’evento, dal titolo Pino Pascali qui non è passato, curato da Caterina Arcuri, si aprirà alle 18,30, con la presentazione del racconto Pino Pascali: L’uomo che cammina nudo, di Anna D’Elia (Edizioni Peccolo, Livorno 2018 tradotto in inglese da Steve Piccolo) che narra la sua esistenza breve e folgorante restituendone un quadro complesso in cui alla storia personale e pubblica si intrecciano i lati più enigmatici della sua personalità, ponendo in luce nuovi aspetti ancora poco esplorati della sua ricerca e della sua vita. Anna D’Elia tratteggia un Pino geniale, ribelle e vivo non per pietoso auspicio, ma come effetto di tutta la forza vitale che lo ha caratterizzato come uomo e come artista, sottolineandone efficacemente la poetica dell’Arte come Gioco.

Simona Caramia, critico e docente di Storia dell’Arte Contemporanea, converserà con l’autrice in quello che si preannuncia come un vero e proprio full context sulla figura di Pascali che impersonò e, in parte, determinò il clima culturale del ’68 italiano senza riuscire, poi, a viverlo in prima persona. L’evento proseguirà alle 19,30 con l’apertura di una collettiva dedicata a questa straordinaria figura, con opere di: Pamela Caligiuri, Eleonora Cipolla, Francesca De Fazio, Alessandro Donato, Emanuela Greco, Wendalina Lidonnici, Tommaso Palaia, Vilsona Tafani, Antonio Tolomeo, Maria Villirillo.
Morto all’apice della sua carriera artistica, a soli 33 anni, Pino Pascali rimarrà per sempre Genio e Giovane, pur essendo tra le più grandi presenze della storia dell’arte contemporanea. Il nostro intento è quello di ritrovare le fila che, attraverso il volume di Anna D’Elia, lo congiungono alle opere a lui dedicate da questi 10 giovani autori, ispirati dalla sua poliedrica e geniale produzione.

La mostra sarà visitabile fino al 9 agosto, da martedì a sabato, dalle 17,00 alle 20,00. Centro Open Space, Via Romagna, 55 – 88100 Catanzaro. Info: 0961 [email protected]

Anna D'Elia, scrittrice e studiosa. Tra le sue pubblicazioni: Pino Pascali (Laterza 1983), Artronica (Mazzotta 1987), Archia (Dedalo 1987), La Pietra e i Luoghi (Essegi 1987), L'Universo futurista, una mappa dal quadro alla cravatta (Dedalo 1989), Le Città Visibili (Congedo 1990), Fotografia come Terapia, attraverso le fotografie di Luigi Ghirri (Meltemi 1999 e 2018); Diario del Corpo (Unicopli 2002); Nello Specchio dell’Arte (Meltemi 2004), Per non voltare pagina (Meltemi 2007), Pino Pascali (Electa 2010), Il Cielo e il Mare, Luigi Ghirri e Pino Pascali (2014).