Pietro Lenzini / Osvaldo Piraccini / Aldo Rontini – Inquieti Corpi

Fusignano - 06/09/2018 : 28/10/2018

Vulnerabile, eroico, inquieto, idealizzato: il corpo è il soggetto unifica le opere di Pietro Lenzini, Osvaldo Piraccini e Aldo Rontini in mostra.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO CIVICO SAN ROCCO
  • Indirizzo: Via Vincenzo Monti 5 - Fusignano - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 06/09/2018 - al 28/10/2018
  • Vernissage: 06/09/2018 Ore 18.30
  • Autori: Pietro Lenzini, Aldo Rontini, Osvaldo Piraccini
  • Curatori: Paolo Trioschi
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Sabato 15.00-18.00. Domenica e festivi 10.00-12.00 e 15.00-18.00. In occasione della Festa Patronale Fusignano, dal 6 al 9 settembre la mostra sarà visibile fino alle ore 23.00.
  • Patrocini: Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna

Comunicato stampa


Verrà inaugurata Giovedì 6 settembre 2018 alle ore 18.30 negli spazi del Museo civico San Rocco di Fusignano la mostra Inquieti Corpi. Vulnerabile, eroico, inquieto, idealizzato, il corpo è sentito come un potente significante dell’esperienza e straordinario strumento di indagine. Inquieti corpi lo ha scelto come tematica centrale: materia per riflettere sull'identità e sui limiti dell’umano; presentando in esposizione opere di Pietro Lenzini, Osvaldo Piraccini e Aldo Rontini

Tre grandi artisti in Romagna , vicini per presenza generazionale e per vibrante attenzione interpretativa, che di questo elemento hanno fatto la principale ricerca, confrontando in questa rara occasione il loro differente sguardo. “Le bianche sculture in gesso del faentino Aldo Rontini si illuminano nel
regno della bellezza raffinata e nell'appartenenza al sogno per farsi nuova armonia. Struggenti ed aspre le pitture di Osvaldo Piraccini da Cesena: qui l'omo cerca di sfuggire all'invisibile angoscia terrena, testimone di una tormentata esistenza e in cerca della liberazione dal dubbio eterno. I corpi dipinti dal pittore faentino Pietro Lenzini ascendono liberando le ferite del pennello sulla tela”. Cover: Pietro Lenzini, S. Sebastiano, 2007