Pietro Babina – 3more60° Eco-Applicazione [2]

Bologna - 25/01/2014 : 02/02/2014

Nell'installazione video interattiva, applicazione di E.C.O., l'artista sperimenta GoPano, un sistema di riprese a 360° progettato dall'equipe americana eyesee360° della Mellon University di Pittsburgh, Pennsylvania.

Informazioni

Comunicato stampa

3more60° Eco-Applicazione [2] è un’opera video interattiva, applicazione di E.C.O., costituita da una cabina di proiezione che permette al pubblico la fruizione di un video a 360° grazie all'uso sperimentale di GoPano, un sistema di riprese a 360° progettato dall’equipe americana eyesee360° della Mellon University di Pittsburgh, Pennsylvania. Nel sistema GoPano lo spettatore si trova all’interno dell’azione e spetta a lui navigare il film, ricercando in tempo reale l’inquadratura, creando sempre nuovi nessi narrativi. Ciò che Babina ha cercato di fare è comprendere ed elaborare un linguaggio per questo sistema che ancora si presenta come semplice tecnologia analfabeta

Come altre volte nel percorso dell’artista bolognese l’impresa è quella di congiungere tecnica e poesia, con spirito utopico. Durata del video: 10 min. Fruizione dell'opera: una persona alla volta. produzione: MESMER | Progetto E.C.O. con Fondazione romaeuropa, in collaborazione con: Pubblico. Il teatro di Casalecchio di Reno, GoPano con il sostegno di: Regione Emilia - Romagna, Comune di Bologna, Comune di Casalecchio di Reno Sponsor: Autorità Portuale di Genova, Coop Liguria, GENOVA-LIGURIA FILM COMMISSION, MSC Crociere. CAST video: Regia e ideazione: Pietro Babina Attori: Francesca Mazza e Mauro Milone Fotografia: Gigi Martinucci Foto: Claudia Marini Post Produzione: Pierpaolo Ferlaino Elaborazione drammaturgica: Pietro Babina a partire dai dialoghi di Pietro Babina, Jonny Costantino e Chiara Lagani Organizzazione e Promozione: Viviana Vannello Supporto amministrativo: Chiara Fava Foto di Claudia Marini BIOGRAFIA. Pietro Babina fonda nel dicembre 2010 MESMER, dopo un percorso artistico di oltre vent’anni durante il quale ha ricevuto numerosi riconoscimenti, fra i quali più volte il premio Ubu. Regista, autore e musicista ha esplorato anche le arti visive, in particolare con il progetto aperto Manifesto. Sempre nel 2010 avvia E.C.O. il primo progetto di MESMER interamente dedicato al confronto tra drammaturgia e nuove tecnologie, interoperativo e intercreativo online. L'indagine di E.C.O. si sviluppa inoltre in ECORAMA, il primo prototipo di Augmented Reality applicata al teatro. Pietro Babina nel 2009 è co-fondatore della rivista di pensiero sull’arte “Rivista” con Flavio de Marco e Jonny Costantino; dal 1989 al 2010 è stato fondatore e direttore della compagnia Teatrino Clandestino. https://www.facebook.com/MesmerArtisticAssociation