Pierre Alechinsky – centres gravés / marges aquarellées

Venezia - 24/10/2017 : 24/12/2017

La quarta mostra dedicata a Pierre Alechinsky alla Galerie Bordas di Venezia propone una serie di grafiche con variazioni acquerellate attorno ad una lastra di rame tonda.

Informazioni

  • Luogo: GALERIE BORDAS
  • Indirizzo: Piazza San Marco 1994b - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 24/10/2017 - al 24/12/2017
  • Vernissage: 24/10/2017
  • Autori: Pierre Alechinsky
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: La galleria è aperta dal martedì al sabato, dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

Comunicato stampa

La quarta mostra dedicata a Pierre Alechinsky alla Galerie Bordas di Venezia propone una serie di grafiche con variazioni acquerellate attorno ad una lastra di rame tonda. L’incisione chiamata “Le cachet faisant foi”, è un’espressione francese che significa che il “timbro” apposto sulle buste o sui documenti amministrativi “ufficiali” fa fede davanti alla legge. Ovviamente nell’immaginario ironico di Alechinsky non c’è niente di amministrativo né di “ufficiale”. Ogni prova di queste 20 acqueforti sono decorate, ornate da pennellate che circondano la lastra di rame, creando un contrasto, un abbinamento sensibile tra le due materie

Sono di conseguenza prove “uniche” Oltre a questa serie, saranno presentate diverse piccole lastre con variazioni e alcuni libri d’artista.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo.



Pierre Alechinsky (Bruxelles, 1927) è un pittore belga che nel 1949 entra a far parte del gruppo CoBrA, apportandovi il contributo di una pittura tesa alla esaltazione del momento intuitivo-esecutivo dell'arte, secondo la celebre formula del "moto della mano che scrive-dipinge". Nel 1951 si trasferisce a Parigi per studiare tecniche di stampa e l’anno dopo approfondisce le sue conoscenze sull’incisione con Stanley William Hayter all’Atelier 17. Nel 1955, affascinato dalla calligrafia giapponese, si reca in Giappone visitando le città di Tokyo e Kyoto, qui incontra i maestri di quest’arte antica e realizza anche il celebre film Calligraphie japonaise. A partire dagli anni ’60 viaggia molto in Europa, negli Stati Uniti e in Messico, partecipando a diverse mostre internazionali. Attualmente l’artista vive a Bougival, in Francia, dove continua a dipinge e a realizzare stampe e illustrazioni per libri.