Pier Domenico Magri – Opere

Palermo - 13/01/2012 : 27/01/2012

Per l’occasione verrà presentato anche il catalogo con presentazione di Vittorio Sgarbi, che traccia, in un testo lucido ed essenziale, il carattere della pittura dell’artista.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA CAFFE' GUERBOIS
  • Indirizzo: Via Valdemone 35 BC - Palermo - Sicilia
  • Quando: dal 13/01/2012 - al 27/01/2012
  • Vernissage: 13/01/2012 ore 18
  • Autori: Pier Domenico Magri
  • Curatori: Fulvio Testarmata
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: tutti i giorni ore 10,30/13,00 - 17,00/20,00 - Chiuso lunedì mattina e festivi
  • Catalogo: Testo di Vittorio Sgarbi

Comunicato stampa

PALERMO. Venerdì 13 gennaio 2012, alle ore 18,00, presso la Galleria d'Arte Caffè Guerbois (Via Valdemone 35 ABC, Palermo) si inaugura la mostra personale di Pier Domenico Magri. Per l’occasione verrà presentato anche il catalogo con presentazione di Vittorio Sgarbi, che traccia, in un testo lucido ed essenziale, il carattere della pittura dell’artista. Domenico Magri, scrive Vittorio Sgarbi, mette in gioco una carica emotiva e una finzione figurale ritmata in variazioni musicali

Il suo cromatismo appartiene a un lirismo informale di grande suggestione, che rivela una cauta sottrazione del reale allo spazio della tela, una sorta di sospensione dell’immagine fra le maglie allusive della trama cromatica. In questo intreccio spaziale di eventi tangibili egli è quanto mai incalzante, poiché conduce l’osservatore al reperimento delle visioni che consegnano all’impressione ottica un percorso mentale ancora in parte riconoscibile. Si tratta qui di una ricerca artistica che guarda alla materia pittorica come strumento di constatazione di una natura trasfigurata, sulle cui tracce il percorso del pennello opera con accelerazioni, pause e frantumazioni espressivamente calcolate.
La mostra è curata da Fulvio Testarmata della Galleria RoccArte di Rieti, in collaborazione con la Galleria Caffè Guerbois - che ospita l’evento - e del bimestale d’arte Artantis.info, diretto da Vincenzo Silvano.