Performance patafisica

Sovere - 22/08/2013 : 22/08/2013

Una performance patafisica che consiste nel gesto dell’incenerimento di opere d’arte realizzate apposta per questo scopo.

Informazioni

  • Luogo: COLLAGE DE PATAPHYSIQUE
  • Indirizzo: Via Madonna della Torre 38 - Sovere - Lombardia
  • Quando: dal 22/08/2013 - al 22/08/2013
  • Vernissage: 22/08/2013 Ore 17-22
  • Generi: performance – happening
  • Biglietti: Partecipazione previa prenotazione, ingresso 15 euro
  • Uffici stampa: CLARART

Comunicato stampa

Un gesto poetico e patafisico per il Centro di Ricerca, Studi e Diffusione della 'Patafisica il Collage de ’Pataphysique, che organizza per giovedì 22 agosto a Sovere (BG) un ufficiale incenerimento di opere d’arte realizzate apposta per l’occasione da artisti sensibili al pensiero patafisico, la “scienza delle soluzioni immaginarie”. La performance è aperta al pubblico previa prenotazione, presso la sede del Collage de ‘Pataphysique a Sovere, dove l’insegnamento del capostipite Alfred Jarry viene portato avanti in uniformità con il Collegio di ’Patafisica francese. Ideazione e cura dell’evento di Tania Lorandi, coordinato da Alessia Coluccia




Una performance patafisica che consiste nel gesto dell’incenerimento di opere d’arte realizzate apposta per questo scopo, con la partecipazione di Tania Lorandi, Mario De Carolis, Sara Ricci, Sandro Montalto, Dario Agazzi, David Legrand, Luca Ferri che inceneriranno personalmente le loro opere. La performance si conclude con la raccolta delle “ceneri d’opere” in un’urna/scultura con una poesia di Kenny Ozier-Lafontaine e creata da Tania Lorandi. Incenerite saranno anche le opere di Marco Baj/Daniela Barulli, Antonio Castronuovo e Ezia Mitolo. Fotografo ufficiale: Stefano Malosso.

Il “Collage de ’Pataphysique” nasce l’8 settembre 1989 da un gruppo di artisti riuniti da Tania Lorandi, attuale responsabile del Centro Studi, investita del ruolo direttamente da Enrico Baj. Sono fondatori del Collage De ’Pataphysique: Andrea Alberti, Gianmarco Giovanelli, Tania Lorandi, Maria Marini, Tea Massaro, Massimo Prestini, Teresa Rota e Giovanni Zambelli.