Per vedere le mie cicatrici non devi pagare il biglietto

Cisterna di Latina - 04/07/2014 : 07/09/2014

Per vedere le mie cicatrici non devi pagare il biglietto, capitolo primo di un lungo romanzo fotografico scritto dall'associazione culturale :Create & Kocci” e curato da Serenella Massa.

Informazioni

  • Luogo: RISTORARTE
  • Indirizzo: via Quattro Giornate di Napoli - Cisterna di Latina - Lazio
  • Quando: dal 04/07/2014 - al 07/09/2014
  • Vernissage: 04/07/2014
  • Curatori: Serenella Massa
  • Generi: fotografia, collettiva

Comunicato stampa

Cisterna, 30 giugno - È da venerdì 4 luglio, che sulle pareti del RistorArte, a Cisterna di Latina, sarà possibile leggere: Per vedere le mie cicatrici non devi pagare il biglietto, capitolo primo di un lungo romanzo fotografico scritto dall'associazione culturale :Create & Kocci” e curato da Serenella Massa.



Tre racconti d'amore narrati dallo sguardo fine ed attento di tre giovani fotografi locali.



Ad aprire è Federica De Carolis: stampe di grande formato e ricche di sfumature di grigio per raccontare l'Amore di un attimo, dell'istante perfetto in cui tutto inizia

Perché l'amore di un attimo è il sogno che precede la realtà. È il fragoroso applauso che ricevi salendo sul ring. L'attimo d'estasi prima dell'occhio nero.



Il paragrafo secondo, Presenza di un'assenza, è affidato ad Ada Gnessi. Utilizza anch'essa il grande formato, ma alterna a colori vibranti intensi bianco e nero. La sua, è forse una storia di fantasmi, o forse di illusioni causate da forti dolori. Il racconto di un abbandono volontario, o forse no.



A chiudere il capitolo è Simone Ferranti: seducenti polaroid in un bianco e nero dal gusto retrò e una Sposa a parlarci di sé, dell'uomo perfetto e dell'agognato abito bianco, fino ad arrivare alla fatidica domanda: “Vuoi tu prendere come tua legittima sposa la qui presente...”.



Sarà possibile visitare la collettiva presso il RistorArte, a Cisterna di Latina, in via Quattro Giornate di Napoli, 35, da venerdì 4 luglio fino a domenica 7 settembre. Ingresso gratuito.