Pepi Merisio – Il Gioco

Romano di Lombardia - 02/12/2017 : 17/12/2017

La mostra “Pepi Merisio - Il Gioco”, presenta una selezione di scatti, per la maggior parte in bianco e nero, che raccontano con la delicatezza e la poesia proprie dell’autore il tema del gioco, offrendo allo stesso tempo un approfondimento sulla cultura fotografica in Italia nel secondo Novecento.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO MURATORI
  • Indirizzo: Piazza Roma - Romano di Lombardia - Lombardia
  • Quando: dal 02/12/2017 - al 17/12/2017
  • Vernissage: 02/12/2017 ore 17,30
  • Autori: Pepi Merisio
  • Curatori: Roberto Bano
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: FERIALI: 16.30 - 18.30 SAB, DOM E FESTIVI: 9.30 - 12.00 E 15.30 - 19.00 GIOVEDI’: 9.00 - 12.00
  • Email: photogarage2016@gmail.com

Comunicato stampa


La mostra “Pepi Merisio - Il Gioco”, presenta una selezione di scatti, per la maggior parte in bianco e nero, che raccontano con la delicatezza e la poesia proprie dell’autore il tema del gioco, offrendo allo stesso tempo un approfondimento sulla cultura fotografica in Italia nel secondo Novecento


Le fotografie de “Il Gioco” raccontano infatti un pezzo di storia del nostro Paese, dalla fine degli anni Cinquanta fino agli Ottanta: quarant’anni di Italia che gioca, di bambini e ragazzi ripresi mentre giocano all’oratorio, corrono per strada, gareggiano con le slitte – impegnati in attività che sono allo stesso tempo sia divagazione che esercizio alla vita.
Sullo sfondo la testimonianza di un’Italia ormai quasi scomparsa, che però è ben impressa nelle immagini di Merisio, per il quale la fotografia è “documentare ciò che succede in un determinato momento, senza attendere fatti spettacolari”.
L’inaugurazione avverrà alla presenza dell’autore sabato 2 dicembre 2017, presso Palazzo Muratori a Romano di Lombardia (BG). La mostra si aprirà con una introduzione su Merisio e sulla genesi delle immagini, e proseguirà fino al termine con l’esposizione di una quarantina di stampe fotografiche originali di medio formato.

APPUNTAMENTI

Durante il periodo della mostra PhotoGarage organizza una serie di appuntamenti legati alla fotografia, da serate di approfondimento sul lavoro di Pepi Merisio, all’intervento di Sergio Ramazzotti/Parallelozero, per finire con la presentazione del lavoro del Collettivo PhotoGarage alla manifestazione 24HoursProject.
Come ormai da consuetudine, per gli Istituti Scolastici sarà possibile prenotare visite didattiche gratuite.



BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Pepi Merisio è nato a Caravaggio nel 1931 e comincia a fotografare da autodidatta nel 1947. Giovanni Gazzaneo, curatore del volume “Terra amata”, definisce Merisio «l’ultimo degli umanisti» perché «il suo è un canto all’umanità fatto di immagini che colgono l’amore, il lavoro, l’amicizia, il gioco, l’attesa, la gioia, la preghiera. Un canto di terra e cielo, vita e morte».
Progressivamente protagonista del mondo amatoriale degli anni Cinquanta, Merisio ottiene numerosi e prestigiosi riconoscimenti in Italia ed all’estero. Nel 1956 inizia la collaborazione con il Touring Club Italiano e con numerose riviste: Camera, Du, Réalité, Photo Maxima, Pirelli, Look, Famiglia Cristiana, Stern, Paris-Mach e numerose altre. Nel 1962 passa al professionismo e l’anno seguente entra nello staff di Epoca, allora certamente la più importante rivista per immagini italiana. Caposaldo, dichiarazione d’intenti e summa preventiva della sua attività di narratore per immagini è l’opera Terra di Bergamo in tre volumi, edita nel 1969 per il centenario della Banca Popolare di Bergamo.
Da allora ha pubblicato oltre un centinaio di libri fotografici con editori diversi tra i quali Atlantis, Bär Verlag, Conzett e Huber, Orell Füssli, Zanichelli, Electa, Silvana, Bolis, M. D’Auria, Editalia, Pubbliepi, Monte dei Paschi, Grafica e Arte, Lyasis e l’ECRA di Roma, curando la collana “Italia della nostra gente”. Nel 1972 la Rai gli dedica una puntata della trasmissione Occhio come mestiere, curato da Piero Berengo Gardin. Nel 1979, per la Polaroid, esegue un reportage in bianco e nero ora conservato nella Collection Polaroid International di Boston, nel 1964 consegue il Premio Nazionale di Fotogiornalismo a Milano; nel 1965 il Premio Internazionale di Fotogiornalismo a Genova.
Particolarmente significative sono le numerose opere di documentazione etno-geografica e d’arte, e le mostre personali allestite in Italia e all’estero.


PROGRAMMA

SABATO 2 Dicembre h 17,30
Inaugurazione Mostra alla presenza dell’autore

MERCOLEDI 6 Dicembre h 20,45
RAFFAELLA FERRARI: Su Merisio
Raffaella Ferrari, esperta di storia della fotografia, giornalista e profonda conoscitrice del lavoro dell’autore, sarà protagonista di un approfondimento sulla collezione presentata alla mostra.

MARTEDI 12 Dicembre h 20,45
PHOTOGARAGE presenta: 24Hr Project
PhotoGarage racconta il 24 Hour Project: 24 ore di fotografia in contemporanea mondiale per documentare la vita quotidiana di 840 città del globo

GIOVEDI 14 Dicembre h 20,45
SERGIO RAMAZZOTTI: Gioca che ti passa
Sergio Ramazzotti, fotografo, giornalista e scrittore, ci accompagnerà in un percorso che racconta il gioco come via di fuga da una quotidianità a volte troppo difficile da vivere.






PEPI MERISIO – IL GIOCO

SEDE DELLA MOSTRA PALAZZO MURATORI, PIAZZA ROMA, ROMANO DI L.DIA (BG)
MOSTRA CURATA DA ROBERTO BANO
ORGANIZZATA ED ALLESTITA DA PHOTOGARAGE
PROMOSSA DA CIRCOLO CULTURALE TARCISIO SERVIDATI, ROMANO DI L.DIA E BARBATA
INAUGURAZIONE: 02.12.17 ORE 17,30
PERIODO DI APERTURA: DAL 02.12.17 AL 17.12.17
ORARI: FERIALI: 16.30 - 18.30
SAB, DOM E FESTIVI: 9.30 - 12.00 E 15.30 - 19.00
GIOVEDI’: 9.00 - 12.00
INGRESSO LIBERO PER INDIVIDUALI E SCUOLE
A PAGAMENTO PER VISITE GUIDATE GRUPPI (Su prenotazione)
PRENOTAZIONI VISITE Mersedes Kazazi – p[email protected]

ORARI VISITE DIDATTICHE Giovedì 9.00 – 12.00. Altri giorni su richiesta

MOSTRA REALIZZATA IN COLLABORAZIONE CON
CITTA’ DI ROMANO DI LOMBARDIA
CON IL PATROCINIO DI
REGIONE LOMBARDIA
PROVINCIA DI BERGAMO