Partorire con l’arte #4 – Madre

Napoli - 08/06/2015 : 08/06/2015

Quarto appuntamento al museo MADRE.

Informazioni

Comunicato stampa

11 maggio- 22 giugno 2015
PARTORIRE CON L'ARTE..

ovvero L'ARTE DI PARTORIRE
La maternità attraverso lo sguardo congiunto dell'arte e della scienza medica

Quarto incontro:
Lunedì 8 giugno, ore 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano)
Origine e iconografia della nascita
La performance del parto
Museo MADRE, via Settembrini 79, Napoli

Quarto appuntamento al museo MADRE con PARTORIRE CON L'ARTE ovvero L'ARTE DI PARTORIRE, un corso di preludio al parto innovativo, interdisciplinare e gratuito che si articola in sei incontri settimanali ed è rivolto alle future mamme, ai loro partners e a chiunque voglia approfondire il tema della bellezza della nascita. Dopo il successo al museo MAXXI di Roma e alle Gallerie d'Italia di Milano, PARTORIRE CON L'ARTE ovvero L'ARTE DI PARTORIRE è ospitato nei mesi di maggio e giugno 2015 al museo MADRE di Napoli. Il corso è ideato dal ginecologo Antonio Martino (medico specialista in Ostetricia e Ginecologia presso l'Ospedale San Pietro Fatebenefratelli di Roma), e dalla psicologa dell'arte Miriam Mirolla (docente di Psicologia dell'Arte presso l'Accademia di Belle Arti di Roma, storica dell'arte, autrice radiotelevisiva e giornalista).
Attraverso questo corso il museo MADRE si prende cura del benessere delle "future madri" e dei loro nascituri, in linea con gli studi scientifici più recenti che dimostrano come la bellezza e la cultura contribuiscano alla nostra salute: invitare le future mamme al museo è un atto semplice quanto rivoluzionario, perché presuppone l'idea che la maternità sia uno dei più straordinari eventi creativi, e l'opportunità per l'intero gruppo sociale di contribuire, insieme, ad un futuro comune.

Quarto appuntamento lunedì 8 giugno (ore 18:00, Sala delle Colonne, primo piano) sul tema Origine e iconografia della nascita. La performance del parto.

Intervengono:
Ciro Guarino, direttore UOC Clinica Mediterranea, Napoli
Guido Andrea Rossano, anestesista Clinica Ruesh, Napoli
Maria Triassi, docente Igiene Generale e Applicata Università Federico II, Napoli
Maria Vicario, presidente Federazione nazionale Collegi delle Ostetriche

Modera:
Miriam Mirolla, ideatrice del progetto, professore di psicologia dell'Accademia di Belle Arti, Roma.

Il quarto appuntamento di “PARTORIRE CON L'ARTE...” si apre con la lettura della poesia di Dylan Thomas “Visione e Preghiera” che, per la prima volta, descrive il parto fuori da ogni retorica esaltandone perfino gli aspetti cromatici e sonori. Maria Vicario, presidente nazionale del Collegio delle Ostetriche, descriverà “le posizioni del parto da ieri a oggi” mettendo in luce pregi e difetti delle diverse modalità di parto che si sono susseguite nella storia. Guido Andrea Rossano, anestesista della Clinica Ruesh di Napoli, parlerà di parto-analgesia, un argomento molto caro alle future mamme. Ciro Guarino, direttore UOC alla Clinica Mediterranea di Napoli, parlerà del “parto in acqua” e di come sia possibile oggi trasformare un'esperienza a volte traumatica in un processo autoconoscitivo che permetta alle partorienti un più sereno accoglimento del nascituro. Maria Triassi, professore di Igiene Generale e Applicata all'Università Federico II di Napoli, proporrà una riflessione sulle più recenti rilevazioni statistiche della nascita.
Ecco il calendario completo dei prossimi incontri:

Lunedì 15 giugno
Diventare madre
Il neonato e la nuova vita

Lunedì 22 giugno
La cultura fa bene alla salute
La madre e l’artista: genesi di un’opera d’arte

NATI CON LA CULTURA
A conclusione del ciclo di incontri “PARTORIRE CON L’ARTE ovvero L’ARTE DI PARTORIRE”, il museo MADRE di Napoli annuncerà l’adesione al progetto “Nati con la cultura”, già sperimentato in altri luoghi d’arte, tra cui Palazzo Madama e il Castello di Rivoli. Il progetto è rivolto ai futuri nascituri e alle loro famiglie e prevede il rilascio, al momento della nascita, di un “passaporto culturale” che consentirà ai neonati e alle loro famiglie l’ingresso gratuito al museo.