Paris Rockin’ Festival 2015

Roma - 03/07/2015 : 04/07/2015

Per la sua seconda edizione, il festival Paris Rockin’ propone una finestra della scena musicale francese, in due luoghi inediti per questo tipo di proposta culturale : 03 luglio al Palazzo della Zecca (Piazza Verdi), palazzo storico Ex Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato mai aperto al pubblico per un’esperienza unica. 04 luglio nel Parco Adriano che circonda il Castel San’t Angelo, non meno suggestivo, all’aperto e situato nel cuore storico di Roma.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO DELLA ZECCA
  • Indirizzo: Piazza Verdi - Roma - Lazio
  • Quando: dal 03/07/2015 - al 04/07/2015
  • Vernissage: 03/07/2015
  • Generi: serata – evento, musica
  • Biglietti: VENERDÌ 03 LUGLIO @ PALAZZO DELLA ZECCA, Piazza Verdi 10 Prevendita: 15€ Botteghino: 20€ Orari: 21.00 – 05.00 SABATO 04 LUGLIO @ CASTEL SANT’ ANGELO, Parco Adriano Prevendita: 8€ Botteghino: 10€ Orari: 19.00 – 02.00 PASS 2 GIORNI VENERDÌ 03 LUGLIO + SABATO 04 LUGLIO Prevendita: 20€ INFO & PREVENDITE: http://www.parisrockin.it
  • Sito web: http://www.parisrockin.it
  • Patrocini: Un progetto: TILT In collaborazione con: Palazzo della Zecca, Fringe Con il sostegno di: Roma Capitale, Anmbasciata di Francia Italia, Institut Francais, Sacem Inserito nel programma: MeseCulturaInternazionale Media Partner: Zero, Artribune, Musical Box, SA Sentire Ascoltare, Darlin, Romeing, ROMAINTHECLUB, Nerds Attack, U-FM, A nous Paris, Radio Nova, TRAX, Musical Box

Comunicato stampa

Paris Rockin’ propone di scoprire e di immergersi in tutte le nuove tendenze della scena musicale francese attuale, con l'obiettivo di fare coesistere la ricchezza storica di Roma e dei suoi monumenti con dei movimenti artistici contemporanei, creando così un’esperienza di cultura nuova per il pubblico romano



Il 03 luglio la proposta artistica è di altissimo livello con alcuni dei dj francesi più importanti (Breakbot, Sebastian), newcomers della nuova generazione che si esibiranno per la prima volta in Italia (Joris Delacroix, Tha Trickaz, Dabeull) o ancora progetti confermati che tornano in Italia con dei progetti sperimentali e molto convincenti (Kangding Ray, Jackson & His Computer Band).

Il 04 luglio invece è una proposta di assoluta scoperta per il pubblico italiano con artisti francesi che suoneranno per la prima volta in Italia : dal rapporto tra la musica classica ed elettronica di Pavane al groove stellare di FKJ o alle melodie raffinatissime di Superpoze.
Saranno affiancati da una delle più belle promesse della scena italiana: Indian Wells.

VENERDÌ 3 LUGLIO @ PALAZZO DELLA ZECCA (PIAZZA VERDI), ROMA

BREAKBOT & IRFANE (dj)

Il trentenne barbuto nato nei sobborghi parigini nel 1981 si è fatto conoscere al mondo con la sua hit « Baby I’m Yours » nel 2011. Prima lavorava come grafico, producendo dei remix fino a produrne una lista infinita per artisti come Digitalism, Royksopp, Air, Jamaica, Yuksek... Il suo EP d'esordio, ‘Happy Rabbit’ pubblicato nel 2008 gli spiana la strada per la Ed Banger nella quale si distingue però con un sound funky completamente diverso dal resto degli artisti dell'etichetta. Breakbot è sempre sul filo del rasoio tra groovefrenetico e french-touch firmata Ed Banger.

SEBASTIAN (dj)

SebastiAn è un produttore e dj francese che ha raggiunto la notorietà nel 2005 con le sue release “Smoking Kills” e “H.A.L.” per l’etichetta Ed Banger a cui sono seguiti diversi remix tra cui Daft Punk, The Rapture, Klaxons, Editors, Bloc Party... Il 2006 vede l’uscita di « Ross Ross Ross » e del suo remix per Kelis, il suo nome diventa allora un punto di riferimento internazionale e suona il suo sound frenchtouch in tutte le città del mondo. Nel 2011 pubblica il disco "Total" sempre per Ed Banger: 22 produzioni che si alternano tra classici inconfondibili e brani nuovi come "Embody", "Tetra" e "Total". Tra le sue ultime collaborazioni : Woodkid, Charlotte Gainsbourg, Kavinsky, Mayer Hawthorne, MIA …Ormai diventato una delle stelle della scena elettronica mondiale, Sebastian torna a Roma per una performance immancabile.

JACKSON & HIS COMPUTER BAND (dj)

Jackson and his Computer Band è uno degli inventori del french touch, nome di punta della musica elettronica mondiale, firmato sull’etichetta Warp, vanta anche delle collaborazioni con Brian Eno, Rustie, Aphex Twin, Justice o Grizzly Bear. Il suo ultimo disco ‘Glow’ è sorprendente, psichedelico, con dei brani chirurgici, che rende impossibile qualsiasi forma di staticità (mentale o fisica).

THA TRICKAZ (live)

Tha Trickaz è composto di Pho (dei Dirtyphonics) e di DJ iRaize (di Tha New Team). La loro muisca illustra bene il loro vasto mondo, ibrido e potente con influenze Bass Music, Hip-Hop o Trap, con suoni orchestrali epici e bandi originali cinematiche. Hanno già pubblicato 2 dischi, diversi EP, remix e collaborazioni con etichette come Ninja Tunes o Chinese Man Records e diversi artisti di altissimo livello: Wax Tailor, Dope D.O.D, Cassius, Dj Kentaro … Il loro live è un’esperienza unica : i due produttori mascherati si servono delle loro macchine come veri strumenti, con beats suonati sui loro ‘pads’, bassi enormi e scratch. Ultimamente hanno pubblicato il remix di « I Got That Tune » di Chinese Man.

KANGDING RAY (hybrid live/dj)

David Letellier nasce nel 1978 in Francia, ma è a Berlino che si diploma in architettura ed entra in contatto con Carsten Nicolai, il coordinatore del collettivo Raster-Noton. L’incontro fra i due segna l’inizio del sodalizio tra Kangding Ray e l’etichetta discografica tedesca che porterà alla pubblicazione di quattro album, tra cui l’ultimo ‘Solens Arc’ che ha ricevuto consensi entusiastici dalla critica mondiale. Le sue performance dal vivo l’hanno portato in diverse città tra cui Tokyo, dov’è stato invitato da Ryuichi Sakamoto. La sua musica si colloca a metà strada tra sensibilità digitale e analogica, soffermandosi nello spazio in cui la melodia si mescola a microsuoni in una suite di ritmi cibernetici.

JORIS DELACROIX (dj)

A solo 25 anni, Joris Delacroix è diventato una delle maggiore entità della scena house francese, grazie ad EP e remixes di Asaf Avidan e Depeche Mode. Nel 2013 pubblica l’EP ‘Air France’ con la bellissima title-track ma anche remix di Synapson e Maelstrom. Nel 22 giugno 2015 pubblica il suo nuovo EP « Movings », sempre con il suo tocco molto personale, un mix sapiente di sound raffinato e potente.

DABEULL (dj)

David Saïd, meglio conosciuto come Dabeull è un produttore parigino molto eclettico influenzato da tanti stili : funk anni 80, Drum’n’bass, Techno, o ancora la pop anni 90. Nel fine 2014 è stato pubblicato il suo EP « Fonk Delight » per l’etichetta Roche Musique, un mix di bassi profondi e di groove stellari con una freschezza tutta californiana. Registra e pubblica anche degli video nel suo studio intitolate « In DAstudio » e nelle quale si mette in scena con i suoi strumenti e macchine, ed a volte invita anche i suoi amici tra cui FKJ o la leggenda del disco Cerrone.

FREDDY MCQUINN (dj)

Stabilitosi a Roma, Freddy Mcquinn è un cantante, songwriter, musicista, produttore e DJ di Parigi, che ha fatto musica a Londra per più di quindici anni. Alla fine degli anni 90 incontra DJ Simbad e insieme aprono uno studio al Truman Brewery di Brick Lane (East London) dove presto cominciano a produrre sotto il nome di Marathon Men. I loro bootlegs, remix e 12 pollici sono stati suonati da DJ, quali Gilles Peterson, Laurent Garnier, Norman Jay, Moody Man, King Brit e molti altri. Nel 2005 pubblicano un album per la Chillfunk records dal titolo “Blessings”. Freddy ha suonato come DJ nei più importanti clubs di Londra, dal Fabric al Cargo, passando per il Plastic People, ma sopratutto è stato il creatore e DJ della serata “Je Ne Sais Quoi”, per dieci anni, una volta al mese, al famoso Vibe Bar. Negli ultimi sei anni, Freddy si è concentrato sul songwriting e ha prodotto due album, “Exile on Brick Lane” e “Positive Spin”.

MASSIMO VOCI (dj)

Massimo Voci, dj-resident di Paris Rockin’ dal 2009, è uno dei più attivi della scena romana. Label Manager di Black Moka Records, è uno dei fondatori U-FM Radio, lavora anche per Radio Capital, ha la sua trasmissione Club Moka su m2o ed è pure stato il dj di ‘Webnotte’ su Repubblica Tv. Dal soul all’elettronica, dal dubstep alla minimal, riesce sempre a sentire il polso di una serata, ed è diventato uno dei dj più apprezzati della scena romana. Ha suonato insieme a Carl Craig, Laurent Garnier, Sebastian, Nicola Conte, Francois K, Para One, Agoria, Busy P, Gesaffelstein, Birdy Nam Nam, dOP, Caribou, Popof, Breakbot

SABATO 04 LUGLIO @ CASTEL SAN’T ANGELO (PARCO ADRIANO), ROMA

FKJ (live)

Sofisticato, colorato, futuristico. Meglio conosciuto come FKJ, French Kiwi Juice – per ricordare le sue origini neozelandesi suona con qualche sirena, una keyboard, un basso molto corposo, una chitarra soft e strati di samples tra voci e suoni elettronici. Si intona perfettamente negli ambienti eleganti. Il suo Groove è testato per i più giovani e approvato dai più grandi. Nuovo fenomeno della scena new funk francese, pubblica le sue produzioni per l’etichetta Roche Musique, e sarà per la prima volta live a Roma.

SUPERPOZE (live)

Appena emerso della scena electro di Caen in tempi record, Superpoze ha già suonato al Montreux Jazz Festival o allle Transmusicales di Rennes. Oltre a diversi EP, collaborazioni con il suo amico Stwo, il progetto Kuage (che lo ha portato al Worldwide Festival di Gilles Peterson) o un maxi per Kitsuné, Superpoze ha pubblicato il suo primo disco « Opening » due mesi fa. Un disco aperto, omogeneo e preciso sul quale Superpoze ha messo da parte il suo passato di beatmaking per proporre una musica elettronica molto personale e coinvolgente, che lo portano su terreni melodici molto fertili.

INDIAN WELLS (live)

Uno di quegli artisti per cui tirare fuori il luogo comune “Non diresti mai che è italiano”. Sarà per il nome d’arte (che è un omaggio ad una bruciante passione per il tennis); sarà soprattutto per l’altissima qualità del suo suono, delle sue produzioni, qualcosa che lo mette tranquillamente sullo stesso livello di artisti come Four Tet, Gold Panda, The Field. I territori su cui si muove infatti sono quelli di un digitale caldo, mutevole, emotivo ed emozionante, sospeso sempre fra tentazioni dancefloor e profondità downtempo: valeva per “Night Drops” del 2012, vale ancora di più per il recente e bellissimo “Pause”, un disco incredibilmente avvolgente ed immaginifico. Il tutto con una qualità che lascia a bocca aperta. E che Indian Wells traduce perfettamente anche nei live.

PAVANE (live)

Dopo aver partecipato al gruppo Thraces nel 2012, Damien Tronchot si lancia da solo con il progetto Pavane. Con il suo primo EP « L’échappée » pubblicato sull’etichetta Eumolpe Records, questo pianista e produttore lega le sue due passioni musicali : la musica elettronica con la musica classica. Le melodie sono molto presenti con qualche sample di Ravel, Debussy o Poulenc, un basso a volte molto profondo e dei loops elettronici che fanno pensare al lavoro di ricerca di Nils Frahm o Olafur Arnalds. Ultimamente si è anche fatto notare con un bel remix del brano « Bye Bye Macadam » di Rone.

ALEX PALETTA (dj)

Appassionato di musica e di radio, in breve radioman e Dj. Da una decade Alex Paletta si occupa di regia e produzione radiofonica. Se volete sapere cosa suona, andatevi ad ascoltare U-FM Radio: lui è uno dei 3 fondatori, nonché responsabile dei programmi. Membro della crew U-fm Soundsystem, lo si trova in giro, o meglio, in ogni posto dove ci sia bisogno di buona musica.