Paolo Gaidano

Torino - 14/09/2016 : 24/09/2016

Quasi cento opere del “principe degli affreschi e ritrattista di Casa Savoia” in una mostra esclusiva alla storica Galleria Fogliato.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA D'ARTE FOGLIATO
  • Indirizzo: Via Giuseppe Mazzini 9 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 14/09/2016 - al 24/09/2016
  • Vernissage: 14/09/2016 ore 11 su invito
  • Autori: Paolo Gaidano
  • Generi: personale, arte moderna

Comunicato stampa

PAOLO GAIDANO IN MOSTRA A TORINO PER IL CENTENARIO DELLA MORTE.
Quasi cento opere del “principe degli affreschi e ritrattista di Casa Savoia” in una mostra esclusiva alla storica Galleria Fogliato.

Dal 15 al 24 settembre 2016 le opere di Paolo Gaidano saranno in mostra presso la Galleria Fogliato di via Mazzini n. 9 a Torino.
Una esposizione unica, ricca di contenuti, organizzata da Giovanni Gaidano e Renata De Rossi in collaborazione con Olfattorio


Giovanni Gaidano, discendente dell’artista poirinese, è un appassionato collezionista e ha raccolto decine di opere del suo avo nato nel dicembre del 1861, a Poirino, ultimo di tre figli, da padre muratore e da madre tessitrice.
Il giovanissimo Paolo Gaidano fu notato per la sua propensione al disegno dal pittore Emanuele Appendini, che in quel periodo stava affrescando la chiesa di S. Croce. Dal 1875 al 1878 fu allievo dell’Accademia Albertina di Torino grazie alla lungimiranza dell’industriale poirinese Giovanni Melano che lo favorì negli studi. Frequentò diversi corsi e ottenne più volte premi ai concorsi accademici. Fu allievo di A. Moja per i corsi di prospettiva e architettura elementare, di G. Desclos per ornato, di A. Gamba (1876-77) per anatomia, di E. Gamba per figura e di A. Gastaldi per pittura.
Proprio con l’appoggio del Gastaldi, il Gaidano appena diplomato, subentrò all’Appendini, morto improvvisamente, nei lavori di decorazione del Duomo di Carignano e si connotò per la decorazione murale di carattere sacro. Numerosi sono i suoi affreschi di questo tipo in tutto il Piemonte.
Nel 1890 venne nominato insegnante “aggiunto” alla cattedra di disegno di figura presso l'Accademia Albertina e si fece conoscere come pittore sia in Italia che all’estero.
A partire dal 1893, anno del Ritratto del commediografo Valentino Carrera (Torino, Galleria civica d'arte moderna e contemporanea), Paolo Gaidano si impose come ritrattista. In questo campo ottenne pubblici riconoscimenti quali il premio Emanuele di Bricherasio alla Quadriennale di Torino del 1908, segnalando il quale il critico Guido Marangoni notò che "è soprattutto nel ritratto che eccelle l'arte tranquilla, sobria, eloquente del Gaidano".
Da citare tra i ritratti eccellenti del Gaidano, quelli del Duca d'Aosta e di Vittorio Emanuele III, e di molti altri componenti della Casa Savoia.
Olfattorio promuove la Mostra, curata da Franco Pavesio e allestita dal Circolo Fotografico “Romolo Nazzaro” di Poirino –da sempre- unisce la propria attività nel panorama delle fragranze di nicchia all’arte, alla letteratura, ed al design… con lo spirito di pervenire ad una “nota” unica, distintiva, e di assaporare un’esperienza polisensoriale personalizzata che si può assaporare nei Bar à Parfums di cui Giovanni Gaidano e Renata De Rossi sono i creatori.
Il catalogo della Mostra ed il poster saranno disponibili in omaggio presso il Bar à Parfums di piazza Bodoni n. 4/f, a fianco della Galleria Fogliato.