Paolo Barozzi una passione per l’arte

Milano - 30/11/2011 : 30/11/2011

Il volume, grazie al gran numero di immagini fotografiche inedite tratte dal suo esteso archivio personale, illustra i passaggi salienti della lunga attività di Paolo Barozzi, già amico e assistente personale di Peggy Guggenheim negli anni sessanta, poi divenuto un noto gallerista e promotore d'arte tra Venezia e Milano.

Informazioni

Comunicato stampa

Alla presentazione del volume, pubblicato da Artecom di Roma, interverranno il critico d'arte, pittore e filosofo Gillo Dorfles, la critica Cristina Rossi, il protagonista Paolo Barozzi, noto gallerista e promotore d'arte veneziano, e l'autore Ottavio Pinarello, artista e scrittore.
Il volume, grazie al gran numero di immagini fotografiche inedite tratte dal suo esteso archivio personale, illustra i passaggi salienti della lunga attività di Paolo Barozzi, già amico e assistente personale di Peggy Guggenheim negli anni sessanta, poi divenuto un noto gallerista e promotore d'arte tra Venezia e Milano



Oltre ad aver esposto i più grandi nomi del panorama nazionale, da Rotella a Vedova, da Parmeggiani a Dorazio, Barozzi è stato uno dei primi a proporre ed esporre in Italia artisti come Jasper Johns, Dennis Oppenheim, Lichtenstein, Rauschenberg, Allan Kaprow, Joseph Kosuth e soprattutto Andy Warhol, grazie anche alla sua conoscenza di Leo Castelli, il noto gallerista di New York. Barozzi è stato ed è tuttora uno dei personaggi più interessanti nell'ambiente dell'arte contemporanea: il libro di Pinarello ne illustra la originale esistenza attraverso le immagini e le testimonianze dei grandi personaggi che lo hanno frequentato e che hanno partecipato agli eventi e alle mostre da lui organizzati.

in collaborazione con Artecom edizioni (Roma) e Milano Libri (Milano)