Paola Lo Sciuto – Il Matrimonio

Roma - 07/12/2012 : 07/01/2013

L’opera di Paola Lo Sciuto consiste in 40 foto matrimoniali che la ritraggono in abito da sposa a fianco di 40 diversi mariti: gli uomini sono tutti possibili partiti del suo paese d’origine, Custonaci, piccolo comune in provincia di Trapani famoso per la moltitudine di cave di marmo in cui da decenni é impiegato il paese.

Informazioni

Comunicato stampa

Delloro Arte Contemporanea é lieta di presentare l’ultimo lavoro di Paola Lo Sciuto: il Matrimonio.
L’opera di Paola Lo Sciuto consiste in 40 foto matrimoniali che la ritraggono in abito da sposa a fianco di 40 diversi mariti: gli uomini sono tutti possibili partiti del suo paese d’origine, Custonaci, piccolo comune in provincia di Trapani famoso per la moltitudine di cave di marmo in cui da decenni é impiegato il paese


I mariti sono tutti cavatori, operano nel ventre del monte, scavano, estraggono pietra e arte, modificano la linea profonda del paesaggio, manomettendola perché su quelle pietre si possa edificare l’altrove.
Paola Lo Sciuto celebra il proprio legame con ognuno di questi uomini e con la propria terra: un incrocio viscerale di civiltá e violenza in cui le possibilitá del destino, all’interno di una comunitá (e cioé un lavoro, un’unione matrimoniale, una prole, mettere su famiglia), si rivelano essere anche sempre un’offesa e un oltraggio, o comunque rassegnazione davanti al legittimo desiderio che tutto resti com’é la vita e il suo travaglio.
Le foto di ogni matrimonio tracciano e raccontano in uno scatto la sorte e le avventure di 40 vite possibili, di 40 esistenze probabili e immaginabili, tenendo fermo peró nella lastra il carattere irrimediabile che ogni destino, qualsiasi esso sia, possiede. Dopo la visione del Matrimonio i visitatori, seguendo un’antica consuetudine, scendono nel piano inferiore della galleria a vedere le stanze della sposa, fanno il giro della casa come é stato uso per secoli nei nostri paesi, garantendo, cosí allora come ora, la presunta decenza della comunitá con un atto indiscreto e indecente com’è sempre il guardare e l’andare a vedere.
Paola Lo Sciuto é un’artista visiva, la sua ricerca artistica si mostra attraverso diversi linguaggi come la pittura, la scultura, la fotografia e il cinema, spesso messi in relazione con la costruzione di installazioni e performance.
Ha partecipato a numerose esposizioni e a festival di cinema e di videoarte in Italia e all’estero, con opere fotografiche, installazioni, opere video , videoinstallazioni, performance e spettacoli dal vivo.
Nel 1992 consegue un brevetto per la proiezione di immagini ad effetto tridimensionale nello spazio scenico. E’ autrice di numerosi libri d’artista, testi, saggi didattici ed artistici.