Pantani / Il compleanno della Dieci Colli

Casalecchio di Reno - 03/03/2014 : 05/03/2014

Pantani, il dramma di un campione e inaugurazione della mostra Il compleanno del gran fondo DieciColli.

Informazioni

  • Luogo: PUBBLICO
  • Indirizzo: P.zza del Popolo 1 40033 - Casalecchio di Reno - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 03/03/2014 - al 05/03/2014
  • Vernissage: 03/03/2014 ore 17,30
  • Generi: fotografia, teatro
  • Email: cira.santoro@teatrocasalecchio.it

Comunicato stampa

4 – 5 marzo 2014, ore 20,30

PANTANI

Di Marco Martinelli

Ideazione di Marco Martinelli e Ermanna Montanari
Regia Marco Martinelli
Con Alessandro Argnani, Francesco Catacchio, Luigi Dadina, Fagio, Roberto Magnani, Michela Marangoni, Ermanna Montanari, Francesco Mormino, Laura Redaelli
Itinerari in Romagna Luigi Dadina
Fisarmonica e composizione musiche Simone Zanchini
Teatro delle Albe / Ravenna Teatro, le manège.mons – Scène Transfrontalière de création et de diffusion asbl (Belgio)

Spettacolo premio Ubu 2013 come “Migliore novità italiana”

14 febbraio 2004: Marco Pantani viene ritrovato senza vita in un residence di Rimini

Aveva appena compiuto 34 anni. Dopo i trionfi al Giro d’Italia e al Tour de France, le accuse di doping a Madonna di Campiglio, rivelatesi poi infondate, lo hanno condotto a un lento ma inevitabile crollo psicologico fino a una morte forse tragicamente annunciata. Tra il campione adulato, l’icona di chi ha fatto rinascere il ciclismo come sport dell’impresa e della fantasia, e il morto di Rimini, che giaceva in mezzo alla cocaina nei panni di un vagabondo, vi è tutta la complessità di un’epoca al tempo stesso sublime e crudele che si esercita senza pudore. Senza vergogna.

La scrittura di Marco Martinelli affonda nelle viscere dei nostri giorni e della società di massa che chiede sacrifici e capri espiatori: attorno alle figure di Tonina e Paolo, i genitori di Marco, che ancora oggi stanno chiedendo giustizia per la memoria infangata del figlio, Martinelli mette in scena una veglia funebre e onirica, affollata di personaggi, che come un rito antico ripercorre le imprese luminose dell’eroe. I genitori di Marco, figure archetipiche di una Romagna anarchica e carnale, sono sospese come l’Antigone di Sofocle davanti al cadavere insepolto dell’amato: cercano verità, e non avranno pace finché non l’avranno ottenuta. “Non lo so quello che è successo a Madonna di Campiglio, ma scoprirò la verità. Pagherò se c’è bisogno, ma lo verrò a sapere, perché è là che gli è piombata addosso la vergogna, e di quello è morto”. (Tonina Belletti). Il testo di Martinelli costruisce attorno a questo anelito di giustizia un affresco sull’Italia degli ultimi trent’anni, l’enigma di una società malata di delirio televisivo e mediatico, affannata a creare dal nulla e distruggere quotidianamente i suoi divi di plastica, ma anche capace di mettere alla gogna i suoi eroi di carne, veri, come Marco Pantani da Cesenatico, lo scalatore che veniva dal mare.

Il 3 marzo alle ore 17,30 incontro:
Pantani, il dramma di un campione
Con Marco Martinelli, Teatro delle Albe, Adriano Amici, ex ciclista e organizzatore Memorial Marco Pantani, Gerardo Guccini, Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna, Luciano Battistini (Circolo ATC G. Dozza - DieciColli). Conduce Marco Pastonesi, giornalista de La Gazzetta dello Sport e autore del libro Pantani era un Dio

A seguire l’inaugurazione della Mostra fotografica
Il compleanno della Dieci Colli
Foyer del Teatro