Ori Gersht – The Floating World

Milano - 24/01/2017 : 09/03/2017

In mostra la nuova serie fotografica - Floating World - iniziata dall’artista nel novembre del 2015 a seguito di una visita a un giardino Zen situato nei pressi di Kyoto in Giappone. Questi giardini sono dei micro mondi creati dall’uomo per rifletere l’essenza della natura ed aiutare la meditazione. Sono spazi reali e metafisici sospesi nel tempo.

Informazioni

  • Luogo: BRAND NEW GALLERY
  • Indirizzo: Via Carlo Farini 32 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/01/2017 - al 09/03/2017
  • Vernissage: 24/01/2017 ore 19
  • Autori: Ori Gersht
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Tue. - Sat. 11:00-13:00 | 14:30-19:00

Comunicato stampa

Brand New Gallery è lieta di presentare la seconda mostra personale in galleria dell’artista Ori Gersht: The Floating World.

In mostra la nuova serie fotografica - Floating World - iniziata dall’artista nel novembre del 2015 a seguito di una visita a un giardino Zen situato nei pressi di Kyoto in Giappone. Questi giardini sono dei micro mondi creati dall’uomo per rifletere l’essenza della natura ed aiutare la meditazione. Sono spazi reali e metafisici sospesi nel tempo.

Ori Gersht ha deciso di concentrarsi sulle aree dei giardini dove l’acqua rifletteva la natura circostante

Durante il processo di post-produzione ha invertito le sue fotografie cercando di creare nuovi spazi che si collocano tra la realtà materiale e quella virtuale. Il risultato dipende fondamentalmente da qualcosa che effettivamente esiste nel mondo grazie al reale ed al suo riflesso. Per tale motivo, questa serie di lavori, non è una rappresentazione letterale del mondo-giardino.

In questo senso ritroviamo l’interesse costante nel lavoro di Ori Gersht per lo stratificarsi del tempo e delle esperienze e lo studio di cosa la macchina fotografica può rivelare.1

(...) le fotografie non rappresentano nessun luogo (nonostante siano state scattate in un posto reale) perché non potremo mai tornare indietro sino a ritrovare quel posto proprio come lo abbiamo immortalato attraverso la macchina fotografica. L’unico luogo e tempo dove essi esistono sono nella fotografia...2

1 Dal catalogo “Floating World”, Ben Brown Fine Arts.
2 Intervista a Ori Gersht a cura di Cecilia Latiolais per Flaun Magazine.

Ori Gersht
(1967, Tel-Aviv, Israele) vive e lavora a Londra.
Gersht ha conseguito il suo Master in fotografia presso il Royal College of Art di Londra nel 1995.
Tra le mostre personali recenti: Reflecting History, Govert Flinck & Ori Gerstht, Museum Kurhaus Kleve (Kleve, DE; 2015); Survey exhibition, Museum Sinclair-Haus (Bad Homburg, DE; 2015); Slivers, Tel Aviv Museum of Contemporary Art (Tel Aviv, IL; 2014); Ori Gersht: Still Life, Columbus Museum of Art (Columbus, OH; 2014); Ori Gersht: Portraits, Pizzuti Collection (Columbus, OH; 2014); History Repeating, Museum of Fine Arts (Boston, MA; 2012); Ori Gersht: This Storm Is What We Call Progress, Imperial War Museum (London, UK; 2012); Evaders and Falling Bird, Tel Aviv Museum of Art (Tel Aviv, IL; 2011); Ori Gersht: Lost in Time, Santa Barbara Museum (Santa Barbara, CA; 2011); Lost in Time, 21c Museum (Louisville, KY; 2011); Black Box, Hirshhorn Museum and sculpture Garden (Washington, DC; 2009); Folding Time, Noga Gallery (Tel Aviv, IL; 2008) and Pomegranate, The Jewish Museum (New York, NY; 2008).
Tra le mostre collettive recenti: Disorder: Finalist’s Exhibition Prix Pictet, Kunstverein (Hamburg, DE; 2016); Baroque Nur Schoner Schein, The Reiss Engelhorn Museen (Mannhein, DE; 2016); Past/Present/Future, Grand Rapids Art Museum (Gran Rapids, MI; 2016); Dining with the Artist, The Van Gogh Museum (Amsterdam, NL; 2016); Alchemy of Words, Tel Aviv Museum of Arts (Tel Aviv, IL; 2016); But a Storm Is Blowing from Paradise: Contemporary Art of the Middle East and North Africa, Solomon R. Guggenhiem Museum (New York, NY; 2016); Disorder: Finalist’s Exhibition Pric Pictet, MAXXI Museum (Rome, IT; 2016); Disorder: Finalist’s Exhibition Prix Pictet, Musée d’Arte Moderne de la Ville de Paris (Paris, FR; 2015); Still Life: Capturing the Moment, Palm Springs Art Museum (Palm Springs, CA; 2015); Food For Thought, Weatherspoon Art Museum, University North Carolina (Greensboro, NC; 2014); Vanitas, Bass Museum of Art (Miami Beach, FL; 2014); Still Life in Motion, The Art Museum of Northern Norway (Tromso, NO; 2014); Seduced by Art: Photography Past and Present, National Gallery (London, UK; 2012); In Focus: Still Life, The J.Paul Getty Museum (Los Angeles, CA; 2010) and Haunted: Contemporary Photography/Video/Performance, Solomon R.Guggenheim Museum (New York, NY; 2010).

Zen e nuovi spazi di immaginazione. Ori Gersht a Milano

Brand New Gallery, Milano – fino al 9 marzo 2017. Ori Gersht, fotografo e artista di origine israeliana, approda per la seconda volta nella galleria meneghina. Mettendo in mostra micromondi sospesi nel tempo, riflessioni e stravolgimenti d'immagine.