Open Gallery #17

Lugano - 30/03/2019 : 30/03/2019

Open Gallery è un’iniziativa promossa da Arte Urbana Lugano (AUL). Durante questo evento le gallerie, gli spazi d'arte e i musei della città di Lugano aprono le loro porte in contemporanea e gratuitamente e regalano ai partecipanti una giornata particolare con tante attività; i visitatori potranno passeggiare per il centro seguendo i piccioni segnaletici che indicheranno le gallerie aderenti al progetto.

Informazioni

  • Luogo: GIPSOTECA GIANLUIGI GIUDICI
  • Indirizzo: Riva Antonio Caccia 1a - Lugano
  • Quando: dal 30/03/2019 - al 30/03/2019
  • Vernissage: 30/03/2019 ore 14
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa

Open Gallery è un’iniziativa promossa da Arte Urbana Lugano (AUL).

Durante questo evento le gallerie, gli spazi d'arte e i musei della città di Lugano aprono le loro porte in contemporanea e gratuitamente e regalano ai partecipanti una giornata particolare con tante attività; i visitatori potranno passeggiare per il centro seguendo i piccioni segnaletici che indicheranno le gallerie aderenti al progetto






Per questa occasione la Gipsoteca Giudici condurrà gli ospiti alla scoperta della collezione permanente e dalla mostra temporanea



“Dialoghi di scultura N.2”

Aldo Ferrario Gabriela Spector Gianmarco Torriani

Le visite guidate inizieranno dalle ore 15.00, per ogni ora, fino alle 19.00,

alla presenza degli artisti.

Un’occasione per osservare e leggere le opere dell’artista comasco Gianluigi Giudici in relazione alla produzione di artisti contemporanei.





La Gipsoteca, dedicata a Gianluigi Giudici (Casanova Lanza 1927, Valmorea 2012) e alla sua opera, raccoglie diverse centinaia di gessi di lavori poi fusi in bronzo, realizzati in oltre cinquant’anni di attività.

Il linguaggio utilizzato dall’artista spazia dal figurativo all’astrazione, nella sua variante organica. Particolarmente apprezzata nel tempo è stata la sua scultura religiosa, collocata presso chiese delle province lombarde e del Canton Ticino, con una eccezione per l’ampio intervento compiuto a Vienna, tra 1966 e 1992, presso la Chiesa del Buon Pastore.

L’allestimento presso la sede della Gipsoteca, è stato realizzato con lo scopo di evidenziare la varietà e peculiarità dei linguaggi utilizzati, attraverso la creazione di “isole” ossia raggruppamenti di opere che meglio inquadrano aspetti del suo lavoro. Da segnalare inoltre altri due interessanti spazi: il deposito gremito di gessi di varia epoca e di vario interesse e l’atelier giovanile dell’artista con gli strumenti per la realizzazione di lavori a cesello e a sbalzo.