Omaggio a Graziella Lonardi Buontempo

Napoli - 17/12/2011 : 16/01/2012

Un omaggio alla fondatrice dell'Associazione Amici di Capri. Esposte alcune opere di artisti contemporanei realizzate grazie al supporto degli Incontri Internazionali d'Arte, materiali d'archivio come cataloghi, foto, manifesti, lettere, insieme alla collezione di fotografie di Massimo Piersanti.

Informazioni

  • Luogo: PAN - PALAZZO DELLE ARTI NAPOLI - PALAZZO ROCCELLA
  • Indirizzo: Via Dei Mille 60 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 17/12/2011 - al 16/01/2012
  • Vernissage: 17/12/2011 ore 17.30
  • Generi: documentaria, arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da lunedi a sabato ore 9.30-19.30, domenica e festivi ore 9.30-14.30
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

A cura degli Incontri Internazionali d'Arte

Comitato scientifico: Cecilia Casorati, Daniela Lancioni, Patrizia Pistagnesi.

Comitato organizzativo: Brunella Buscicchio, Federica Guida, Sara Paulucci

Il Comune di Napoli e gli Incontri Internazionali d’Arte propongono un omaggio a Graziella Lonardi Buontempo a un anno dalla sua scomparsa. Eccezionale e assai nota figura dell’arte contemporanea italiana e internazionale, Graziella Lonardi Buontempo nacque a Napoli e si trasferì a Roma alla fine degli anni sessanta. Nel 1970 fondò a Capri l’Associazione Amici di Capri, promotrice, tra le altre iniziative, del Premio letterario Malaparte



Nello stesso anno avviò a Roma gli Incontri Internazionali d’Arte, l’associazione no-profit con la quale promosse mostre ed altre memorabili iniziative in Italia e all’estero. L’omaggio si articolerà in diversi momenti. Un focus sarà dedicato all’attività degli Amici di Capri. L’attività degli Incontri Internazionali d’Arte, un’impresa alla quale Graziella Lonardi Buontempo si dedicò sino al momento della sua scomparsa e che può essere identificata con la sua stessa vita – attualmente condotta dalle nipote Gabriella Buontempo che ha promosso l’iniziativa – sarà testimoniata nella sua interezza attraverso il materiale d’archivio. L’impegno a favore dei giovani sarà testimoniato da alcune opere recenti realizzate grazie al supporto degli Incontri Internazionali d’Arte, mentre quello verso il cinema verrà mostrato, oltre che attraverso la documentazione, attraverso la proiezione di un’opera esemplare. Un particolare rilievo verrà dato alla collezione di fotografie di Massimo Piersanti, che per anni è stato il maggior testimone visivo dell’attività degli Incontri e del quale verrà mostrata una selezione di circa cento scatti.

L’atelier italiano alla Cité Internationale des Arts di Parigi. Il sostegno e la promozione dei giovani artisti – con particolare attenzione al panorama nazionale – è stato sin dall’inizio uno dei punti centrali dell’attività degli Incontri. Oltre alle numerose mostre, l’attenzione di Graziella Lonardi Buontempo alle ricerche dei più giovani è testimoniata dalle residenze presso la Cité des Arts di Parigi che gli Incontri Internazionali d’arte bandiscono dal 2003. In mostra verranno esposte opere realizzate durante il soggiorno a Parigi da Gea Casolaro, Mariana Ferratto, Igor Muroni, Luana Perilli e Donatella Spaziani.

L’Archivio. Verrà esposto un cospicuo numero di documenti: inviti, comunicati stampa, cataloghi, foto, manifesti, lettere, tutto materiale proveniente dall’Archivio degli Incontri Internazionali d’Arte, attraverso il quale sarà possibile ripercorrere le principali tappe dell’attività dell’Associazione. Tra le altre, le grandi mostre Vitalità del negativo nell’arte italiana 1960/70 e Contemporanea realizzate a Roma a cura di Achille Bonito Oliva, Identitè italienne al Centre Pompidou di Parigi a cura di Germano Celant, il ciclo di mostre Artedomani a Spoleto coordinato da Pieranna Cavalchini, e le esposizioni monografiche che si sono tenute nel Salone dei Camuccini al Museo di Capodimonte a cura di Bruno Corà, oltre all’attività svolta nella sede di Palazzo Taverna a Roma. Sarà inoltre mostrato materiale filmico, comprendente le riprese e i documentari storici e le più recenti interviste alla protagonista.

Il Cinema. Un altro aspetto importante dell’attività degli Incontri Internazionali d’arte è rappresentato dalla promozione del cinema italiano soprattutto in relazione al contesto internazionale, che si concretizzò negli anni con le rassegne sul cinema muto e gli anni trenta, sulla commedia italiana, sulla vita e l’opera di un’artista ante litteram come Anna Magnani, sul cinema napoletano. Tutto ebbe inizio nella seconda metà degli anni ’70 con una rassegna ‘storica’, Kinomata, cento anni di cinema italiano al femminile, cui fece seguito un’altra iniziativa di ricerca e di approfondimento: Cinema e psicoanalisi.

In occasione della mostra verrà pubblicato un catalogo a cura di Daniela Lancioni e Cecilia Casorati con testi di Achille Bonito Oliva, Giuliana Gargiulo, Cecilia Casorati, Patrizia Pistagnesi, Ausilia Veneruso, Riccardo Esposito e Daniela Lancioni.

Incontri al Pan

Sabato 17 dicembre ore 9
Gastarea e i triangoli magici di Alfredo Pezone
Presentazione del volume Gastarea e i triangoli magici di Alfredo Pezone

Sabato 17 dicembre ore 11

Incontro pubblico del C.Re.S.Co
“INCONTRO PUBBLICO DEL C. Re. S. Co con gli operatori dello spettacolo della Campania durante il quale si svolgerà anche la presentazione dei risultati del questionario RISPONDI AL FUTURO la più grande indagine statistica sullo spettacolo dal vivo mai promossa in Italia ideato e realizzato da C.Re.S.Co. con il supporto di Zeropuntotre e Fondazione Fitzcarraldo di Torino. I risultati del questionario RISPONDI AL FUTURO, la più grande indagine statistica sullo spettacolo dal vivo mai promossa in Italia, ideata e realizzata da C.Re.S.Co. (Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea), con il supporto di Zeropuntotre e di Fondazione Fitzcarraldo di Torino, saranno presentati a Napoli in occasione dell'incontro pubblico del Coordinamento con gli operatori dello spettacolo della Regione Campania I 1.122 questionari compilati rappresentano uno strumento fondamentale per conoscere le specificità professionali dei singoli lavoratori e delle strutture che operano nell’ambito della scena contemporanea, parte vitale e propulsiva del paesaggio culturale e dell’economia del nostro Paese. L’analisi qualitativa e quantitativa dei dati raccolti permette di impostare un piano di tutela nei confronti dei lavoratori - a partire dallo studio di un meccanismo di ammortizzatori sociali che fotografi la natura intermittente della professione - e delle imprese del settore, per trovare soluzioni (ben al di là della sopravvivenza quotidiana) che ne garantiscano lo sviluppo e la crescita. C.Re.S.Co. ha autodefinito il proprio progetto “poetico e politico” dando vita a un percorso plurale e condiviso, in cui artisti e operatori di differente provenienza sentono l’urgenza di lavorare insieme per costruire un progetto e una sensibilità funzionali alla difesa della dignità lavorativa e alla crescita del settore, con l’attenzione rivolta in particolare alle nuove generazioni. L'incontro è stato organizzato da Officinae Efesti - www.efesti.org in collaborazione con Movimentale - www.movimentale.it - Eruzioni Festival-Independent Performing Art www.eruzionifestival.it - Punta Corsara - www.puntacorsara.it Si ringrazia Assessorato alla Cultura - Comune di Napoli - Cooperativa sociale "La Paranza" Alessandra Asuni www.progettocresco.it