Nuove rotte. Il viaggio nei libri d’artista

Lugano - 27/10/2020 : 28/11/2020

La collezione di libri d’artista della Biblioteca cantonale di Lugano.

Informazioni

Comunicato stampa

La mostra Nuove rotte. Il viaggio nei libri d’artista.

Il tema del viaggio è classico nella storia dell’arte e della letteratura e non cessa di affascinare per la sua capacità di dischiudere dimensioni altre. Secondo Guy de Maupassant, esso “è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà come per penetrare in una realtà inesplorata che sembra un sogno”

In questa prospettiva, sono molto interessanti le possibilità offerte dal libro d’artista che, nel percorso di questa mostra, apre davvero a numerosi viaggi verso luoghi, sentimenti, sensazioni, atmosfere, visioni che gli artisti esposti sono in grado di farci sperimentare attraverso le loro opere. La Biblioteca cantonale di Lugano ha selezionato una serie di libri d’artista dalle sue collezioni per raccontare la ricchezza di questa attività umana, quella del viaggio appunto, e si è rivolta anche a numero artisti che hanno realizzato appositamente per questo evento una nuova opera. L’esposizione è tutta da gustare, nella sua varietà tanto ricca, una mostra fatta dalle opere di artisti capaci di veicolare mondi. A loro è dedicato un agile catalogo che fornisce di ciascuno una piccola presentazione.
In ordine alfabetico, indichiamo qui gli artisti che espongono in questa mostra:

Paolo Albani, Debora Antonello, Daniela Barzaghi, Giovanni Bonanno, Samantha Bonanno, Giannetto Bravi, Paolo Cabrini, Ferruccio Cajani, Michele Caldarelli, Claudia Canavesi, Loretta Cappanera, Lucia Caprioglio, Leonilde Carabba, Antonio Carriola, Antonella Casazza, Margherita Cavallo, Umberto Corni, Theo De Palma, Marcello Diotallevi, Liliana Ebalginelli, Fernanda Fedi, Simonetta Ferrante, Federica Ferzoco, Rebecca Foster, Gaetano Fracassio, Gianni Gangai, Gino Gini, Paolo Gubinelli, Anna Lambardi, Alessio Larocchi, Pino Lia, Mario Lo Coco, Ruggero Maggi, Teresa Maresca, Annamaria Massa, Aldo Merce, Annalisa Mitrano, Sara Montani, Loredana Müller, Giulia Napoleone, Daniela Nenciulescu, Giancarlo Pavanello, Valentina Persico, Lucia Pescador, Andrea Prandoni, Tiziana Priori, Antonella Prota-Giurleo, Stefania Reitano, Elena Rondini, Stefania Scarnati, Antonio Sormani, Aldo Spinelli, Giuliano Tallarini, Patrizia Tictac, Adriana Tomasello, Yukoh Tsukamoto, Francesca Vian, VirgyM (Virginia Milici), Joseph Weiss.





La collezione di libri d’artista della Biblioteca cantonale di Lugano

La tematica della storia dell’arte – insieme a quella della letteratura italiana – costituisce uno degli elementi portanti delle collezioni della Biblioteca cantonale di Lugano. Sin dai primi anni di esistenza dell’istituto, infatti, fu deciso di puntare su questo settore che si ancorava in una forte tradizione artistica presente sul territorio. Nell’ambito di questa specializzazione, negli ultimi anni è stato deciso di sviluppare anche la raccolta di libri d’artista, un filone questo particolarmente originale e che, negli ultimi decenni, ha subito un significativo sviluppo a livello internazionale. Per tale ragione, col tempo, si è creata una importante collezione che ha beneficiato di un notevole incremento con l’acquisizione del Fondo Carminati, cui si sono aggiunte in seguito diverse opere acquistate o donate dagli artisti.

Questa raccolta, che conta ora alcune migliaia volumi, presenta molti esemplari di pregio, unici o a tiratura limitata, pubblicati in Italia o altrove ed elaborati secondo le tecniche della grafica tradizionale in tutte le sue declinazioni o attraverso soluzioni più coraggiose, fino a toccare i confini della forma libro, quando il supporto testuale sta per cedere la sua essenza tradizionale per diventare altro. La serie propone brossure, cartonati, acqueforti, legature di metallo, in tela, a legacci e in cordame, anelli metallici, tavolette imbullonate, creazioni in plexiglass e tubi di gomma, scelte più ardite; molte tra queste soluzioni riguardano contenitori e sovraccoperte, in alcune di loro si faticherà appunto a cogliere ancora il carattere del libro in senso stretto. Tra gli artisti e gli autori, i nomi di Daniel Spoerri, Michelangelo Pistoletto, Emilio Tadini, Ugo Nespolo, Bruno Corà, Mimmo Paladino, Michel Butor, Fausta Squatriti, Paolo Albani, Alberto Casiraghy, Ugo Carrega, Emilio Villa, Emilio Isgrò, Vincenzo Agnetti, Aldo Spinelli, Eugenio Miccini, Aldo Merce, Gian Ruggero Manzoni, Roberto Gianinetti, Giulia Napoleone.
Un patrimonio raccolto con pazienza e passione che si sta valorizzando attraverso l’attività espositiva e di studio promossa dall’istituto.