Nuova sala multimediale nei Musei di Strada Nuova

Genova - 25/01/2013 : 26/01/2013

Un nuovo spazio – denominato Sala Multimediale - è pronto per accogliere il pubblico al piano terra di Palazzo Rosso, e accompagnarlo nell’affascinante visita di alcune significative tappe della città antica.

Informazioni

  • Luogo: MUSEI DI STRADA NUOVA - PALAZZO ROSSO
  • Indirizzo: Via Giuseppe Garibaldi 18 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 25/01/2013 - al 26/01/2013
  • Vernissage: 25/01/2013 ore 18
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Un nuovo spazio – denominato Sala Multimediale - è pronto per accogliere il pubblico al piano terra di Palazzo Rosso, e accompagnarlo nell’affascinante visita di alcune significative tappe della città antica.
Protagonista della sala è in primo luogo Strada Nuova: un suggestivo plastico ricostruisce la situazione della via alla fine del Cinquecento, mentre un video racconta la straordinaria storia della sua costruzione, e documenti iconografici permettono di esplorarne particolari sconosciuti o perduti


Grazie a un touch screen, schermo interattivo dentro al quale si può navigare con il tocco delle dita, il visitatore può esplorare tanti aspetti non solo della città rinascimentale ma anche della città ottocentesca. La sala si propone infatti anche come piccolo “museo virtuale”, dove presentare preziosi documenti iconografici conservati dalle collezioni civiche che, a causa della loro fragilità, non possono essere esposti stabilmente. Accanto a un omaggio a Galeazzo Alessi, attraverso l’illustrazione dei principali monumenti eseguiti dal grande architetto perugino durante la sua permanenza genovese, alla possibilità di consultare virtualmente l’intera edizione del 1622 del volume che Pietro Paolo Rubens dedicò ai Palazzi di Genova, diffondendo la loro conoscenza in tutta Europa, e a ulteriori approfondimenti su Strada Nuova, uno splendido Panorama di inizio Ottocento, che il visitatore potrà esplorare e ingrandire a piacere, permette di addentrarsi in tanti scorci di un tessuto urbano ormai irrimediabilmente trasformato, illustrati da disegni, stampe, acquerelli di Pasquale Domenico Cambiaso, Luigi Garibbo e altri artisti, e da fotografie di fine Ottocento e inizio Novecento. Le scansioni ad altissima definizione, zoommabili a piacimento, consentono di immergersi, in modo del tutto inedito, in ciascuna opera, scoprendo particolari sempre nuovi, mentre rigorose schede informative accompagnano tutti i percorsi proposti.
Le dimensioni della sala sono adatte a una fruizione individuale o di piccoli gruppi: per questo motivo, molti percorsi proposti potranno essere proiettati, su richiesta, in sedi esterne, innanzitutto nelle scuole; e una versione degli stessi contenuti sarà presto riversata su web, sul sito www.museidigenova.it.
In collaborazione con il Centro di Documentazione per la Storia, l`Arte, l`Immagine di Genova.
Alla realizzazione della sala hanno contribuito la Regione Liguria e il Rotary Club Genova Sud-Ovest.