Nonostante

Torino - 10/12/2012 : 06/01/2013

Esposizione di disegni e pitture provenienti dalla Collezione Storica Cittadina di Arte Irregolare, della Divisione Centrale Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, Servizio Disabili della Città di Torino e dai laboratori pubblici e privati di Torino e provincia. Opere dagli anni ’80 ad oggi.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI
  • Indirizzo: Via Giovanni Giolitti 36 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 10/12/2012 - al 06/01/2013
  • Vernissage: 10/12/2012 ore 11
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Tutti i giorni: 10 – 19 / Chiuso il martedì
  • Biglietti: € 5,00 intero, € 2,50 ridotto

Comunicato stampa

Ritmi, parole, figure e colori, schemi replicati con insistenza, lì a mostrare non solo l’impasse di vite difficoltose o ai margini, ma per segnalare presenze e identità, modi di controllo della realtà, di contatto con il mondo o il piacere di esistere e di esprimersi nonostante tutto. Opere subito dopo dimenticate o affidate, distrutte, gettate o donate. Opere, a volte, custodite con cura dagli autori stessi o dagli operatori dei centri diurni e delle comunità



Espongono
Girolamo Della Malva, Pasquale De Bellis, Alberto De Luca, Marilena De Paoli, Giuseppe Flore, Benedetta Gandini, Gianfranco (Sergio) Greco, Giuseppe Iurmanò, Ernesto Leveque, Mauro Marchese, Primo Mazzon, Salvatore Moffa, Saverio Mosca, Luca Romano, Fabio Pierotti, Francesco Rusinà, Antonio Sale.

A cura di Tea Taramino (referente Collezione Storica Cittadina: sede La Galleria, Circoscrizione 8) con la collaborazione di Rossana Becarelli (Direttore scientifico del Giornale internazionale di Arte e Medicina)e AnnaMaria Bidoia (Responsabile Ufficio Informazione Sociale, Assessorato alle Politiche Attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità della Provincia di Torino).
Organizzazione a cura del Servizio Disabili: Patrizia Ventresca (referente InGenio); Chiara Gorzegno (referente Motore di Ricerca); Enzo Bodinizzo e Flavia Di Bartolo (GAT, gruppo artistico tecnico); Angela Robert e Lidia Del Zoppo (La Galleria, Circoscrizione 8); Urvika Cappello, Iara Silveira Mastrogiacomo, Lorenzo Nasi, Valentina Recchia (volontari del Servizio Civile) e i laboratori dei servizi: Forma e materia/Circoscrizione 1; Via Spalato/Circoscrizione 3; Il Ramarro/Circoscrizione 5; Via Cellini ed Educativa Territoriale/Circoscrizione 8; Strada delle Cacce/Circoscrizione 10; Arte Pura e Falkabeti/Cooperativa Chronos/Consorzio R.I.SO.; Libisco di None (To)/Cooperativa la Testarda; Raccordi familiari e Ritmi familiari/Cooperativa Paradigma; Il Puzzle/Cooperativa il Sogno di una Cosa; Cooperativa Il Solco/Scarnafigi (CN).

Accanto alla mostra due video da
L’arte di fare la differenza
Nello stesso piano della mostra saranno visibili i video di Ario Dal Bò e Maurizio Lo Sardo realizzati nell’ambito del progetto L’arte di fare la differenza, un percorso partecipato che esplora i linguaggi dell’arte contemporanea come strumenti critici per una riflessione sulle dinamiche di inclusione/esclusione sociale.
Ideazione e coordinamento scientifico di Anna Maria Pecci, a cura di Arteco, con la collaborazione del Museo di Antropologia ed Etnografia - Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell'Educazione dell'Università degli Studi di Torino, della Città di Torino, Direzione Centrale Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, Servizio Disabili.

L’arte di fare la differenza è stato realizzato con il contributo della Compagnia di San Paolo bando Generazione Creativa) e della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità.

A conclusione del progetto, Venerdì 14 dicembre 2012 presso la Sala Conferenze del Museo Regionale di Scienze Naturali, si svolgerà una Giornata Internazionale di Studi.
Il Programma e la Scheda di iscrizione sono scaricabili dal sito www.artedifferenza.it/blog (categoria “news”)
L’iscrizione è gratuita ma al fine di consentire una più efficace organizzazione dell’accoglienza, in quanto i posti sono limitati, preghiamo di segnalare tramite scheda la propria partecipazione entro lunedì 10 dicembre agli indirizzi indicati nella scheda.