Nico Abbruzzese – Movimento

Milano - 02/06/2019 : 09/06/2019

Movimento | uno studio fotografico di ‘still-motion’ | by Nico Abbruzzese.

Informazioni

Comunicato stampa

In un momento in cui tutto si muove veloce, il lusso di poter rallentare il tempo e la struttura di ciò che ci sta intorno è l’inizio di una nuovo Movimento.

L'esordio espositivo del fotografo Nico Abbruzzese è un’esplorazione del Movimento attraverso i paradigmi delle sue multiple incarnazioni. Una nuova modalità per lasciare a chi guarda non soltanto un singolo scatto, ma anche la sorgente e l’arrivo del Movimento. Un’intersezione di tempo, luce e arte, per ricercare ciò che è nascosto in piena vista



In 12 frammenti di un unico racconto, Nico Abbruzzese congela le storie di cinque artisti del movimento. Due ballerine, una tennista, una pugile e un performer fanno da protagonisti a una narrazione visiva dove la scia dei gesti del singolo atleta è traccia esplicita del suo muoversi nel tempo e nello spazio. Il fotografo utilizza lunghe esposizioni in ambienti completamente bui dai cui fa emergere, attraverso luce ultravioletta, tracce di pigmenti che si aggrappano al soggetto rendendo visibile agli occhi lo sfuggevole. Con uno stratagemma tecnico, l’artista dipinge il soggetto che a sua volta diventa pennello sulla tela del movimento. Lo svolgimento della storia è sempre da sinistra a destra, per rendere naturale il gesto della pennellata dello spettro di luce. Per rendere visibile l’ultravioletto e proprio lí arrestare il movimento nelle sue infinitesime parti.

Nico Abbruzzese cresce con negli occhi gli studi del movimento in pellicola di suo padre e suo nonno: lunghe esposizioni notturne di giostre fotografate del padre, o luce stroboscopica ante-litteram per catturare traiettorie di palle da biliardo del nonno, fotografo e inventore. Con negli occhi l’immaginario di due generazioni di fotografi, l’artista trova nella tecnica digitale moderna una semplice risposta al costoso processo di sonno e pellicola.

In omaggio alle sue origini Movimento diventa un continuum che raccoglie l’esperienza passata e presente come atleta e fotografo, e come spettatore e artista.

L’artista
Nico Abbruzzese, milanese di nascita, fin da giovanissimo diventa cittadino del mondo e passa gli ultimi vent’anni della sua vita in giro per il pianeta. Dall’Asia alle Americhe Nico ha vissuto in 114 città del mondo raccogliendo culture e forme narrative di ogni genere come creativo pubblicitario.
Fotografo, atleta nazionale e pubblicitario, Nico fonde l’esperienza di 3 generazioni di fotografi, il modulo narrativo moderno e la sensibilità sportiva nella sua ricerca estetica. Cresciuto con la camera oscura e la pellicola Nico ritrova nuovi stimoli creativi nel digitale lavorando tra Milano, New York, Dubai e il Giappone.