New Media Art from Korea

Firenze - 21/03/2015 : 09/05/2015

Le Murate. Progetti Arte Contemporanea festeggia il suo primo anno di attività con un una mostra progettata in collaborazione con il MMCA - National Museum of Modern and Contemporary Art, Korea – e l’Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, che presenta l’ultima generazione di artisti coreani attivi nel panorama internazionale.

Informazioni

  • Luogo: MURATE ART DISTRICT
  • Indirizzo: Piazza Madonna della Neve - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 21/03/2015 - al 09/05/2015
  • Vernissage: 21/03/2015 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da martedì a sabato con orario 14.00-20.00.

Comunicato stampa

Le Murate. Progetti Arte Contemporanea festeggia il suo primo anno di attività con un una mostra progettata in collaborazione con il MMCA - National Museum of Modern and Contemporary Art, Korea – e l’Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, che presenta l’ultima generazione di artisti coreani attivi nel panorama internazionale.
Organizzata in occasione del Florence Korea Film Festival, New Media Art from Korea mostra una selezione di opere degli artisti coreani più rappresentativi all’interno del sistema dell’arte contemporanea


La Corea, paese nativo di Nam June Paik, vive oggi un momento di grande sperimentazione non solo nel campo dell’immagine ma anche della Web Art e degli Interactive Media. I lavori presentati presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea offrono prospettive diverse su problematiche critiche legate al rapporto tra arte, tecnologia, società e uomo.

Il National Museum of Modern and Contemporary Art, attualmente diretto da KIM Jeongbae, è dal 1969 l’unico museo nazionale d’arte in Corea. Dal momento della sua riapertura nella città di Gwacheon, nel 1986, il Museo si occupa di collezionare, conservare e studiare l’arte contemporanea. Nel 1998 ha inaugurato la Galleria di Deoksugung e nel 2013 la terza sede a Seoul.

Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, con la direzione artistica di Valentina Gensini, propone mostre, incontri, performance e workshop centrati sulle tematiche ed i linguaggi artistici del contemporaneo, con un taglio fortemente interdisciplinare. Lo Spazio Riviste e le Residenze per artisti si offrono come luogo di aggiornamento e formazione. Le Murate. Progetti Arte Contemporanea è un centro di ricerca e produzione artistica per la città e sulla città.







Si ringraziano
MMCA, KOREA
DIRETTORE KIM Jeongbae
CAPO CURATORE CHOI Eunju

NEW MEDIA ART FROM KOREA
CURATORE YI Soojung

LE MURATE. PROGETTI ARTE CONTEMPORANEA
DIRETTORE ARTISTICO Valentina Gensini
COORDINAMENTO MOSTRA Stefania Rispoli


Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia
Korean Culture and Information Service
Florence Korea Film Fest - Festival of Korean Cinema in Italy
Taegukgi – Toscana Korea Association


New Media Art from Korea
¬
La mostra inaugura il giorno 21 marzo alle ore 18.00 presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Piazza delle Murate.
Apertura dal 21 marzo al 9 maggio 2015, da martedì a sabato con orario 14.00-20.00.
Le opere in mostra:

RYU BIHO (1970)
Euphoric Drive, 2008
Euphoric Drive mostra in che modo il neoliberismo, rappresentato dai grandi capitali internazionali e dai colossi societari, abbia trasformato il paesaggio. Lungo una bellissima strada, rappresentata con un surreale color oro, non compare nulla se non i nomi di alcuni marchi internazionali come Pizza Hut e Starbucks, e di grandi società coreane come SK. Quella proposta da RYU Biho non è una critica né un’apologia di tali trasformazioni; il sentimento contraddittorio che proviamo nel desiderare fortemente qualcosa, anche se sappiamo che può comportare dei rischi, è la nostra quotidiana lotta psicologica con il capitalismo.


5 min. (ed 3/3)
Dimensioni variabili
Video monocanale, installazione
Collezione Art Bank, MMCA e dell’artista


OH YONGSEOK(1976)
Drama No. 5, 2006
In Drama No. 5, OH Yongseok ha filmato ambientazioni, analoghe a quelle presenti all’interno di un film, rimontandole poi insieme alle scene originali. Normalmente in un film i ruoli si dividono tra protagonisti, attori e comparse, e le scenografie si classificano tra “dove accadono gli eventi principali” e tutti gli altri luoghi; nella vita reale, al contrario, ognuno vive come se fosse il protagonista del proprio dramma personale e differenti situazioni, legate a ciascuna persona, possono accadere simultaneamente. Dal momento che un video prodotto dall’artista viene realizzato in un tempo diverso rispetto al film originale, sullo schermo coesistono due temporalità: quella originale e quella dell’opera. Nonostante ad un primo sguardo possa sembrare tutto molto realistico e naturale, come se oggetti e persone ritratte in due situazioni spazio- temporali diverse coesistessero, l’opera tradisce un’atmosfera irrealistica e straniante.

4 min.
Video HD bicanale
Channel HD Video
Collezione dell’artista


KIM SEJIN (1971)
Night Worker, 2009
Night Worker è una riflessione sulla condizione del lavoro precario nelle città di oggi. Il video a doppio canale mostra su ciascuno schermo il ritratto di due giovani impegnati nel turno di lavoro che svolgono durante la notte. La città moderna diventa una sorta di 24-hourcity, definizione analoga al titolo di una serie fotografica realizzata dall’artista: un luogo dove si lavora ininterrottamente, che Kim Sejin ci restituisce attraverso immagini di spazi silenziosi alternate ai visi affaticati dei lavoratori notturni.

6 min. 53 sec.
Video HD bicanale
Channel HD Video
Collezione dell’artista


MOON JOON (1982)
Augmented Shadow, 2010
Augmented Shadow è un’installazione interattiva multimediale che offre un’esperienza visiva straniante, introducendo il pubblico in una realtà “aumentata”. Quando si muovono i cubi dell’installazione, compaiono delle ombre che rappresentano una scena notturna: immagini di finestre, alberi, case e sagome di persone. Poiché l’ombra del cubo e l’ombra virtuale si sovrappongono, il pubblico si trova immerso in un’esperienza visiva irreale. Augmented Shadow evoca un mondo fantastico tra reale, immaginario e realtà aumentata attraverso l’uso equivoco di luci e ombre.

120 x 120 x 80 cm
Proiettore, computer, macchina fotografica con rilevamento termico, luce per rilevamento termico, blocchi di legno, tavolo di legno, schermo per retroproiezioni, ARToolKit, OpenFrameworks, Custom Software
Collezione dell’artista


EVERYWARE (2007 /come gruppo)
Memoirs, 2010
Una macchina Polaroid è installata su un televisore a tubo catodico. Quando il visitatore guarda in direzione della macchina questa lo riconosce e scatta automaticamente una fotografia. Una volta scattate, le immagini cadono all’interno dello schermo del televisore, ammassandosi l’una sull’altra. Le fotografie continuano ad accumularsi in base al numero di visitatori presenti e vengono successivamente caricate su un sito internet accompagnate dall’indicazione dell’ora e della data. La tipica abitudine di autoritrarsi per segnare momenti unici si trasforma in un processo onnivoro di accumulazione di immagini attraverso un laborioso processo di elaborazione e sedimentazione.


50 x 50 x 150 cm
Televisore d’epoca, macchina fotografica Polaroid
Collezione dell’artista


MOON KYUNGWON + JEON JOONHO (1969, 1969)
El Fin del Mundo, 2012
Da tempo il duo artistico Moon Kyungwon + Jeon Joonho solleva riflessioni sui problemi socioculturali del mondo contemporaneo, suggerendo la possibilità di un nuovo ruolo delle arti. El Fin del Mundo è un film di 15 minuti che rientra nel progetto interdisciplinare News from Nowhere suddiviso in tre capitoli: film, installazione e pubblicazione. I due artisti hanno condotto numerose interviste con esperti di varie discipline – un architetto, alcuni stilisti internazionali, qualche regista cinematografico e un poeta – nel tentativo di individuare una strada per uno sviluppo sostenibile e un nuovo schema di valori per l’arte, sia dal punto di vista pratico che dal punto di vista estetico.

13 min. 35 sec.
Video installazione bicanale HD
Collezione dell’artista