Neighbours Vol.V

Bologna - 14/05/2016 : 30/07/2016

Il progetto presentato da CAR DRDE, curato da Manor Grunewald, mette in comunione artisti di diverse generazioni e differenti estrazioni, nella ricerca di un momento di condivisione, di dialogo tra le loro visioni artistiche.

Informazioni

Comunicato stampa

NEIGHBOURS VOL. V
a cura di Manor Grunewald

Il progetto presentato da CAR DRDE, curato da Manor Grunewald, mette in comunione artisti di diverse generazioni e differenti estrazioni, nella ricerca di un momento di condivisione, di dialogo tra le loro visioni artistiche.
“Neighbours Vol. V” è la quinta edizione di una serie di mostre iniziata presso lo “Studio Manor Grunewald” a Ghent in Belgio, e si sviluppa uscendo dai confini, diventando itinerante nell'intento di creare una piattaforma più internazionale

La mostra si ispira e indaga sull'aspetto dei rapporti e delle relazioni che le persone inastaurano per breve tempo, in quanto si conoscono come ''vicini casuali''.

Il titolo “Neighbours” si riferisce alla serie televisiva australiana nella quale diversi personaggi hanno un'interazione sociale. Manor Grunewald, presente anche in mostra con una serie di opere, invita artisti (e anche curatori) a pensare a un nuovo progetto di mostra collettiva. ''Neighbours” vuole trovare un dialogo reale e tangibile tra le parti, un confronto tra diverse personalità, i “Neighbours” appunto, in un luogo di vita reale. CAR DRDE e Bologna diventano quel luogo, il “Neighborhood”, dove gli artisti coinvolti nel progetto sono gli attori principali, i vicini di casa, ognuno con la propria identità, con i quali instaurare un rapporto di vicinato, una relazione, uno scambio d'idee, un confronto, oppure nulla di tutto ciò.

La ricerca di astrazione fa da collante tra le opere e gli artisti in mostra, invitati sulla base di una certa affinità artistica e concettuale. L'obiettivo è quello di creare un percorso allestitivo con un forte effetto scenografico, selezionando opere che spaziano dalla pittura, alla scultura e all'installazione. L'intenzione è di aprire una finestra di dialogo dando la possibilità ad artisti emergenti di relazionarsi direttamente con artisti più affermati, presenti fianco a fianco in un progetto di mostra, ''piattaforma'' divulgativa basata su connessioni logiche all'interno dell'arte contemporanea, non virtuale ma reale, che sfrutta le relazioni artistiche interpersonali.

MANOR GRUNEWALD (1985, Ghent, BE). Vive e lavora a Ghent.
Tra le mostre personali più recenti ricordiamo quelle presso: Galleria Berthold Pott, Colonia (Aprile 2016); Johannes Vogt Gallery, New York, USA (2015); “Simon Laureyns & Manor Grunewald” incubate festival, Tilburg, NL (2015); “concrete” con Jugoslav Mitevski, Geukens & De Vil, Knokke, Belgio (2015); Frans Masereel Center, Belgio (2015); Manor Grunewald e Vera Kox, a DUVE gallery, Berlino (2015);“Glances Closer To Blindness” presso RH Contemporary New York, USA (2015); ‘Like/Share’ (con Olivier Kosta Tefhaine), Galerie Jeanroch Dard, Brussels (2014); Ludlow Studios, New York, NY (2014); Heimat, Anversa, BE (2014); Berthold Pott, Colonia (2013); Gallery Fortlaan 17, Ghent, BE (2013); Ricou Gallery, Brussels (2012); Highlight Gallery, San Francisco, CA (2012). Tra le mostre collettive più recenti ricordiamo quelle presso: Fifty Projects, Mexico City, Mexico (Feb. 2016); Aujourd ́hui, Lisbona (March 2016); Evan Robarts, Bas van den Hurk, Manor Grunewald, Jesper Kovmadsen presso Martin Asbaek gallery, Copenhagen (March 2016); Berthold Pott Gallery, Colonia (2014); ‘Bien? Ou Bien!’, Mon Chéri, Brussels (2014); SMAK Museum, Brussels (2014).

LISA HANZE (1994, Ghent BE) Vive e lavora a Ghent.
Attualmente studia presso la Luca School of Arts di Ghent, è alla sua prima mostra presso una galleria privata.

MARIUS LUT (1976, L'Aia NL). Vive e lavora a L'Aia.
Tra le mostre personali più recenti ricordiamo quelle presso: Stroom Den Haag Foundation, L'Aia NL (2015); Art Brussels, 120 minutes (2015); Billytown, L'Aia, NL (2013); PS, Amsterdam (2012); Galeria Leto, Varsavia (2012).
Tra le mostre collettive più recenti ricordiamo: Snap, Lione FR (2016); Billytown, L'Aia NL (2015); ACEC, Apeldoorn NL (2015); Stigter van Doesburg, Amsterdam (2015); Tsjechisch Centrum, Rotterdam (2015); Gerhard Hofland, Amsterdam (2014); Service Garage, Amsterdam (2014); Galerie Donald Browne, Montréal (2013); Futura project, Karlin Studios Praga (2013). E' tra i fondatori di Billytown, ''artist-run gallery'' a L'Aia.

JUST QUIST (1965, Olanda). Vive e lavora a Tilburg (NL).
Dal 2011ha partecipato a diverse mostre personali e collettive tra le quali ricordiamo quelle presso: Caesuur a Middelburg (NL); Nieuwe Vide a Haarlem (NL); Henningsen Gallery/Last Resort, Copenhagen; Nest, L'Aia e Galerie Juliette Jongma, Amsterdam.

TORBEN RIBE (1978, Hobro, Danimarca). Vive e lavora a Copenhagen.
Tra le mostre personali più recenti ricordiamo quelle presso: David Risley Gallery, Copenhagen (2016); Galerie Hussenot, Parigi (2013); IMO, Copenhagen (2012); BN 24, Amburgo (2010); KØS - Museum of Art in Public Spaces, Køge Danimarca (2009). Tra le mostre collettive più recenti ricordiamo quelle presso: C.P. Cavafy "The City", Galleria Tom Christoffersen, Copenhagen (2016); Fort Delta, Melbourne (2015); Hello Abstraction, Charlotte Fogh Gallery, Aarhus, Danimarca (2015); Untitled, Galerie Hussenot, Parigi (2015); RRBGGGRWW (polysemes), Grand Century, New York (2014); Right On, DUVE Berlino (2014); Stuck On My Eyes, IMO, Copenhagen (2014); Bien Ou Bien?, MonCheri, Brussels (2014); Present in Absentia, Konstnärshuset, Stoccolma (2014); Post Culture, Elizabeth Dee, New York (2013); Time Machine, Frutta Gallery, Roma (2013); Endless Scroll Deregulated Generation, IMO, Copenhagen (2012); Art & Books, Den Frie Centre of Contemporary Art, Copenhagen (2012); Spatium – Danish Contemporary Art, KUMU Art Museum of Estonia, Tallinn (2012);

ALEXANDER SAENEN (1990, Anversa BE). Vive e lavora a Ghent.
Fotografo e artista, ha studiato presso la Royal Academy of Fine Arts (KASK) a Ghent, è alla sua prima mostra presso una galleria privata. E' stato artista in residenza presso Frans Masereel Centre a Kasterlee (Belgio). Ha presentato il suo lavoro in diverse mostre collettive, tra le più recenti: Neighbours Vol. 4 presso ”Studio Manor Grunewald”; ARTWALL n°9-the photography edition a Ghent; BORG, Anversa (BE); presso KASK a Ghent.

PHILIPPE VAN WOLPUTTE (1982, Belgio). Vive e lavora tra Anversa e Amsterdam.
Tra le mostre personali più recenti ricordiamo quelle presso: "Temporary Penetrable Exhibition Spaces 2005 - 2015" MuHKA, Anversa (2015); "Fade-Outs" Be-Part Waregem BE (2015);"Misfits" Levy Delval Gallery, Brussels (2014). Tra le mostre collettive più recenti ricordiamo quelle presso: Kumu Kunstimuuseum, Tallinn Estonia (2016); Cultureel Centrum, Maasmechelen Belgio (2016); Pavillon de l'Arsenal, Parigi (2016); Dialect Kunstverein, Stoccarda (2015); Florence Loewy Gallery, Parigi (2015); Komplot, Brussels (2015).
Van Wolputte è diplomato alla St. Lucas di Anversa (2006). Dal 2008 al 2010 è stato artista residente presso la Rijksakademie di Amsterdam.