Nathlie Provosty

Torino - 30/10/2018 : 06/01/2019

L’arte contemporanea torna al Museo Nazionale del Risorgimento che in occasione di Artissima presenta la personale dell’artista americana Nathlie Provosty, che per la prima volta in Europa espone in un museo. L’evento è realizzato in collaborazione con APALAZZOGALLERY di Brescia.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO - PALAZZO CARIGNANO
  • Indirizzo: Via Dell'accademia Delle Scienze 5 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 30/10/2018 - al 06/01/2019
  • Vernissage: 30/10/2018 ore 17,30 Sala Plebisciti
  • Autori: Nathlie Provosty
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal 31 ottobre 2018 al 6 gennaio 2019, dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 18 (ultimo ingresso ore 17.00), lunedì chiuso Martedì 30 ottobre ore 17.30, inaugurazione della mostra Nathlie Provosty in Sala Plebisciti con apertura straordinaria e gratuita fino alle ore 20. Mercoledì 31 ottobre, giovedì 1, venerdì 2 e domenica 5 novembre il Museo sarà normalmente aperto dalle ore 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17). Sabato 3 novembre, in occasione della Notte delle Arti Contemporanee, apertura straordinaria prolungata fino alle ore 23 con ingresso gratuito a partire dalle ore 18.
  • Biglietti: Biglietto unico mostra + museo: 10 euro, ridotto 8 euro –gratis Abbonamento Musei e altre card

Comunicato stampa

L’arte contemporanea torna al Museo Nazionale del Risorgimento che in occasione di Artissima presenta la personale dell’artista americana Nathlie Provosty, che per la prima volta in Europa espone in un museo. L’evento è realizzato in collaborazione con APALAZZOGALLERY di Brescia.

Fa parte dell’esposizione il monumentale lavoro Life of Forms del 2017 (427 x 488 cm), un dipinto formato da quattro pannelli giustapposti. È il più grande mai realizzato da Nathlie Provosty. Nonostante il grande formato, l’opera continua a seguire la stessa poetica di intimità e attenzione ai dettagli che contraddistingue i suoi dipinti

In mostra anche Noon e Triptych(V).
Guardando queste opere si partecipa in qualche modo della loro fluidità: le forme slittano l’una dentro l’altra e dialogano attraverso richiami, echi, e riferimenti cromatici oltre che concettuali. L’artista concentra il suo lavoro su due media: la carta e la tela, mentre spazia secondo una varietà di scale cromatiche: le profondità di campo ottenute avvolgono lo spettatore e ipnotizzano lo sguardo che scopre continuamente nuovi dettagli.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 31 ottobre 2018 al 6 gennaio 2019, in un suggestivo allestimento in Sala Plebisciti. Le opere pittoriche dialogheranno con l’ambientazione sonora realizzata dal musicista Andrea Costa, fondatore del gruppo elettronico Monuments e autore di numerose colonne sonore. Entrando nella Sala il visitatore percepirà un’emozione mutante che accompagnerà la visione dei quadri, protagonisti assoluti dell'ambiente, senza venirne distratto o prevaricato. La diffusione sarà calibrata per risultare ottimale all'ascolto nel punto preciso di miglior contemplazione delle opere pittoriche. Allontanandosi da questo punto ideale si otterrà uno sbilanciamento sonoro tra le fonti esattamente come la visione dell'opera diventerà parziale, o distorta nelle forme, per via del mutare della prospettiva.


In occasione della Notte delle Arti Contemporanee 2018, sabato 3 novembre il Museo resterà straordinariamente aperto fino alle ore 23.00 e offrirà l’ingresso gratuito a partire dalle ore 18.00.