My life My home My work

Roma - 06/10/2012 : 06/10/2012

In occasione della 8 Giornata Del Contemporaneo promossa da AMACI Paola Romoli Venturi, apre la sua casa/studio in Viale Eritrea, 91 scala M int.7. sarà una giornata di incontro in cui l’artista presenterà il suo lavoro passato, presente e futuro.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO PAOLA ROMOLI VENTURI
  • Indirizzo: Viale Eritrea, 91 scala M int.7 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 06/10/2012 - al 06/10/2012
  • Vernissage: 06/10/2012 ore 11-22
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa

My life My home My work open studio

Sabato 6 ottobre dalle ore 11.00 alle 22.00

in occasione della 8 Giornata Del Contemporaneo promossa da AMACI

Paola Romoli Venturi, apre la sua casa/studio in Viale Eritrea, 91 scala M int.7.

sarà una giornata di incontro in cui l’artista presenterà il suo lavoro passato, presente e futuro. Sul tavolo di lavoro dello studio/VENTRE DELLA BALENA sarà presente PACIFIC TRASH VORTEX progetto in progress ‘in attesa’ di luoghi e di fondi per essere realizzato

Inoltre si potranno respirare le installazioni ‘traspaquadri’ e vedere i video e le performance realizzate negli ultimi anni.

Durante la giornata Paola Romoli Venturi leggerà la filastrocca MOLTI, MOLTA, MOLTE sfogliando il libro d’artista che è il punto di partenza del progetto PACIFIC TRASH VORTEX che è composto da un libro d’artista, una filastrocca, un video e dalle installazioni performance ISOLE nelle quali le plastiche che lei stessa, consumatrice dell’oggi, produce prendono forma creando delle apparizioni oniriche marine zoomorfe che avvolgeranno fontane, alberi, monumenti di piazze urbane facendo fare a tutti una domanda che ci fa la plastica al centro della piazza? che ci fa una balena qui?

PROGRAMMA

presentazione PACIFIC TRASH VORTEX dalle ore 11.00 alle 22.00

ore 12.00 lettura filastrocca MOLTI, MOLTA, MOLTE sfogliando il libro d’artista

ore 18.00 lettura filastrocca MOLTI, MOLTA, MOLTE sfogliando il libro d’artista

ore 19.30 lettura atto unico ‘non si sa poi cosa’ pubblicato sul n2 di ARIA underground

evento organizzato in occasione della Giornata del Contemporaneo 3. logo gdc08 - Copia.jpgpromossa da AMACI 2. Logo AMACI - Copia.jpg scroll down for english version

My life My home My work

Sabato 6 ottobre 2012

Orario apertura dalle ore 11.00 alle 22.00

Apertura casa/studio Paola Romoli Venturi

Indirizzo viale Eritrea,91 Roma - citofoni a destra scala M int.7

Info 3490637318

Mail [email protected]

Web www.paolaromoliventuri.com

mezzi pubblici metro B1 fermata sant’Agnese/Annibaliano BUS n 38 80 80B 83 88 fermata eritrea/santa Emerenziana 233 89 84 fermata sant’Agnese/Annibaliano

parcheggio via tripoli 144 parcheggio multipiano a pagamento - autorimessa via Lucrino angolo viale Eritrea a pagamento



October 6th from 11:00 to 22:00 Paola Romoli Venturi, opened his home / studio in Viale Eritrea, 91 M Int.7 scale.
My home My life My work will be a day of meetings in which the artist will present his work past, present and future. On the work table of the study / VENTRE DELLA BALENA will be present PACIFIC TRASH VORTEX project in progress 'waiting' of places and funds to be realized. Also you can breathe installations 'traspaquadri' and see the video and the performance achieved in recent years.
During the day, Paola Romoli Venturi read the rhyme MOLTI, MOLTA, MOLTE browsing the artist's book, which is the starting point of the project PACIFIC TRASH VORTEX which is composed of an artist's book, a nursery rhyme, a video installation and performance ISOLE in which the plastic that she, a consumer of today, manufactures are formed by creating dreamlike appearances marine zoomorphic wrap fountains, trees, monuments of city squares by making everyone a question 'that makes us the plastic in the center of the square? '' that makes us a whale here? '
PROGRAM
PACIFIC TRASH VORTEX project presentation from 11.00 to 22.00
12.00 am reading rhyme MOLTI, MOLTA, MOLTE browsing the artist's book
18.00 hours reading rhyme MOLTI, MOLTA, MOLTE browsing the artist's book
19.30 will read the one-act ‘non si sa poi cosa’ published on n2 AIRA underground