Musiche in mostra 2014

Torino - 09/11/2014 : 09/11/2014

Rassegna di concerti di musica classica ideata dall'associazione musicale Rive-Gauche.

Informazioni

Comunicato stampa

a voce contemporanea in Italia

Una Giornata di Musica e Studi con 4 protagonisti internazionali della contemporaneità e un Concerto con Atelier di Ivo Nilsson e il Duo Alterno inaugurano la prima stagione di Musiche in Mostra all’Accademia Albertina di Torino


Per la prima volta all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, quattro compositori di rilevanza internazionale, come Claudio Ambrosini, Adriano Guarnieri, Ivo Nilsson e il Duo Alterno, provenienti da Stoccolma, Venezia, Milano, Torino, si confrontano sul tema “La voce contemporanea in Italia” per la V Giornata di Musica e Studi organizzata da Rive-Gauche Concerti, in occasione dell’uscita del sesto volume della raccolta discografica omonima edita da Stradivarius.
All’incontro, con video-proiezioni e ascolti dedicati alla vocalità italiana contemporanea, segue, alle 16.30, una performance dal vivo con il trombonista e compositore svedese Ivo Nilsson, uno dei protagonisti della contemporaneità sin dagli anni Ottanta, in trio con il Duo Alterno. Il soffio della voce e quello del trombone, uno degli strumenti a fiato più nobili e antichi, si uniscono a interventi di pianoforte ed elettronica in un programma di raro fascino dal titolo “La voce e il soffio” che muove da uno dei lavori esemplari del siciliano Aldo Clementi, per poi ricordare, nel decennale della scomparsa, Carlo Pinelli – il compositore torinese già allievo di Giorgio Federico Ghedini e apprezzato docente al Conservatorio di Roma e a Torino – e, infine, presentare la prima esecuzione assoluta del brano Blowing in the wind scritto dal compositore veneziano Claudio Ambrosini per il trombonista di Stoccolma Ivo Nilsson e il Duo Alterno.
Un grande evento apre la prima stagione di “Musiche in Mostra” all’Accademia Albertina di Torino, a cui segue, il 16 novembre, il concerto con atelier di Bryan Johanson e Jesse McCann, due dei massimi chitarristi dell’Oregon, l’esibizione del blasonato Ensemble SpazioMusica del 23 novembre, per chiudere il 30 novembre con i capolavori delle avanguardie storiche e le improvvisazioni estemporanee di sei interpreti tra i più accreditati nel mondo della musica contemporanea uniti in ImprovvisoFantasia.

Ingresso libero

Torino, Accademia Albertina, via Accademia Albertina 8
domenica 9 novembre
ore 15-19: V Giornata di Musica e di Studi “La voce contemporanea in Italia”
interventi di: Claudio Ambrosini, Adriano Guarnieri, il Duo Alterno
ore 16.30: Concerto con atelier “La voce e il soffio”
Ivo Nilsson, trombone
Duo Alterno: Tiziana Scandaletti (soprano), Riccardo Piacentini (pianoforte e foto-suoni)

PROGRAMMA CONCERTO CON ATELIER

• Ivo Nilsson (1966)
Rotor zero, per trombone
• Aldo Clementi (1925-2011)
Texture,
per trombone ed elettronica
• Fabio Cifariello Ciardi (1960)
Appunti per amanti simultanei I, per trombone, intonarumori ed elettronica

• Adriano Guarnieri (1947)
Da “Rilke Lieder”,
per voce e pianoforte (testi di Rainer Maria Rilke)
Dedicato al Duo Alterno
• Carlo Pinelli (1911-2004)
Se un giorno tu,
per voce e pianoforte
(testi di Heinrich Heine)
Dedicato al Duo Alterno
A dieci anni dalla scomparsa del compositore
• Riccardo Piacentini (1958)
À la vie (1° parte),
per pianoforte, videoproiezioni e foto-suoni (su due opere pittoriche di Kazimir Malevic e Umberto Boccioni, testi di Rainer Maria Rilke)

• Claudio Ambrosini (1948)
Blowing in the wind,
per voce, trombone, pianoforte e altrerìe insufflabili
Nuova commissione
Dedicato a Ivo Nilsson e al Duo Alterno

BIOGRAFIE

IVO NILSSON è nato in Svezia nel 1966. Formatosi al Royal College of Music di Stoccolma e all’IRCAM di Parigi, è noto internazionalmente sia per la sua intensa attività di compositore sia per quella di trombonista che lo vede tra i più sorprendenti protagonisti della musica contemporanea. Nel 1989 il suo Ottetto “Agnosi” per oboe, sax, tromba, arpa e quartetto d’archi ha avuto la prima esecuzione assoluta nell’Auditorium di Radio France
con l’Ensemble L’Itinéraire. Da allora le sue composizioni sono state
eseguite da ensemble di prestigio internazionale (come l’Ensemble
Cantus, Ensemble Recherche, Ensemble Reconsil, Ensemble Son, Kam- marensembleN, Kammerensemble Neue Music Berlin, Nouvel Ensemble
Moderne, Orchestre des Flûtes Français, Orchestrutopica, Slowind, ecc.)
in festival quali la Biennale di Venezia, Chiffren Festival di Kiel, Enescu
Festival di Bucarest, Gaudeamus Music Days di Amsterdam, Hudder-
sfield Contemporary Music Festival, Contemporary Music Festival e
Ilkhom Theater di Tashkent, Musica di Strasburgo, Roaring Hoofs di
Ulaan Baatar, 2 Days and 2 Nights di Odessa, Sonorities di Belfast,
SpazioMusica di Cagliari, Spectra di Tirana, Time of music di Viitasaari,
Ultima di Oslo, Autunno di Varsavia, ISCM World Music Days di Hong
Kong, Stoccolma e Zagabria. La sua musica è stata radiodiffusa da BBC,
DR, RAI, RNE, SR, SRR, WDR e YLE e incisa per etichette quali Ariadne,
Phono Suecia and SFZ Records. Come trombonista solista ha debuttato
nel 1989 alla Swedish Radio Symphony Orchestra ed è divenuto presto
membro di importanti ensemble svedesi come l’Axelsson-Nilsson Duo,
l’Ensemble Son di Stoccolma e il KammarensembleN. Memorabili, tra le
altre, le performance al Beyond 440 Hz Festival di Los Angeles, il Chicago Jazz Festival, i Gaudeamus Music Days di Amsterdam, Inventionen di Berlino, ecc. Dal 2003 al 2005 è stato direttore artistico del principale festival di musica contemporanea della Svezia, lo Stockholm New Music Festival.
Il DUO ALTERNO è nato a Torino nel 1997. Dal suo debutto al Festival of Italian Con-
temporary Music di Vancouver a oggi, ha portato la musica contemporanea italiana
in oltre quaranta Paesi di cinque continenti. Il Washington Post lo ha recentemente
definito “the duo with a big voice and a fine sense of comedic timing”, il Sub-
Saharan Informer “the wonderous duo”, la Repubblica “il duo che dà voce (e piano)
al Novecento italiano”, l’Hindu di Chennai “un’esperienza elettrizzante”. Il Duo ha
al suo attivo 19 CD, tra cui 4 monografici con prime incisioni di Giorgio Federico
Ghedini, Alfredo Casella e Franco Alfano (Nuova Era, 2000/4), la raccolta La voce
contemporanea in Italia - voll. 1-6 (Stradivarius, 2005/14, con brani, spesso loro
dedicati, di Abbado, Andrini, Battistelli, Berberian, Berio, Bortolotti, Bosco, Bussotti, Cage, Cattaneo, Clementi, Colla, Corghi, Dallapiccola, Donatoni, Ferrero, Gentile, Giuliano, Guarnieri, Landini, Lombardi, Maderna, Manzoni, Morricone, Mosso, Nono, Petrassi, Pinelli, Scelsi, Sciarrino, Solbiati, Vacchi) e La voce crepuscolare – Notturni e Serenate del ‘900 (Stradivarius, 2010). Di natura sperimentale il lavoro di ricerca sulla “foto-musica con foto-suoni”© che ha condotto a 6 CD per sonorizzazioni museali: Musiche della Reggia di Venaria Reale, Mina miniera mia, Treni persi, Arie condizionate, Shahar e Musiche dell’aurora, e al libro con DVD I suoni delle cose – Poetica del foto-suono tra Filosofia, E(ste)tica e Musica (Curci 2011, presentato in veste performativa al Festival MiTo di Torino, il Teatro La Fenice di Venezia, gli IIC di Varsavia e New York, la Walt Disney / REDCAT Hall di Los Angeles, il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, ecc.). Le tournée degli ultimi due anni lo hanno portato in Croazia, Austria, Olanda, Russia, Stati Uniti, Canada, Scozia, Svizzera, Repubblica Ceca, Germania. Numerose anche le performance in Italia, dalla Società dei Concerti e I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Accademia Santa Cecilia e le Associazioni Musica d’oggi, Nuovi Spazi Musicali e Nuova Consonanza di Roma, il Teatro La Fenice di Venezia, I Teatri di Reggio Emilia, la Fondazione Toscana Musica e Arte, l’Accademia Filarmonica, il Centro La Soffitta e il Teatro Comunale di Bologna, SpazioMusica di Cagliari, il Festival NED di Desenzano, il GAMO di Firenze, il Festival 101 Scelsi di Palermo, gli Amici della Musica di Pistoia, di Udine e di Venezia, ecc.


Musiche in Mostra è l’armonica contaminazione delle arti contemporanee, è il confronto tra diverse forme espressive, tra la musica popolare e la musica colta, con il coinvolgimento di artisti di fama internazionale. È, in questa edizione soprattutto, il dialogo tra il passato e il presente: la contemporaneità è figlia del passato, a volte del trapassato, si potrebbe anzi dire che la contemporaneità è il trapassato presente, da cui il sottotitolo della rassegna “tra•passato•presente”.

Musiche in Mostra 2014 - XXIX rassegna annuale di Rive Gauche Concerti con 12 concerti in 5 città, in programma dall’8 novembre al 6 dicembre 2014 - è realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando Arti Sceniche 2014, in sinergia con l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.
Musiche in Mostra è parte integrante del progetto NUOVISSIMA che vede coordinate in rete quattro storiche associazioni di musica contemporanea attive a Torino e in Piemonte (Antidogma, Fiarì, Rive-Gauche e Xenia).