Musei privati e mecenatismo a sostegno dell’arte contemporanea

Milano - 16/04/2019 : 16/04/2019

Musei privati. La passione per l’arte contemporanea nelle collezioni di famiglia e d’impresa è il titolo del libro, edito da Egea, che verrà presentato presso la Sala dei 146, edificio Open Space dell’Università IULM.

Informazioni

  • Luogo: IULM
  • Indirizzo: Via Carlo Bo 1 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 16/04/2019 - al 16/04/2019
  • Vernissage: 16/04/2019 ore 15
  • Generi: presentazione, incontro – conferenza

Comunicato stampa

Musei privati
La passione per l’arte contemporanea nelle collezioni
di famiglia e d’impresa
a cura di Alessia Zorloni
Presentazione del libro
Martedì, 16 aprile 2019
Ore 15.00 – 17.30
Università IULM | Sala dei 146, edificio Open Space | Via Carlo Bo 1 – Milano
Ingresso libero fino a esaurimento posti
Milano, 1° Aprile 2019
Musei privati. La passione per l’arte contemporanea nelle collezioni di famiglia e d’impresa è
il titolo del libro, edito da Egea, che verrà presentato martedì 16 aprile 2019 alle ore 15.00, a
Milano, presso la Sala dei 146, edificio Open Space dell’Università IULM


Con la prefazione di Ernesto Lanzillo – Partner di Deloitte, il volume a cura di Alessia Zorloni
– Co-direttore del Master in Art Market Management dell’Università IULM e Of Counsel in
CBA Studio Legale e Tributario – offre un’approfondita analisi delle diverse problematiche
economiche e giuridiche che le famiglie e le imprese private, si trovano ad affrontare nella
gestione e nella valorizzazione della propria collezione.
Partendo da alcuni stimoli racchiusi nel volume, collezionisti ed esperti discuteranno il ruolo del
collezionismo e del mecenatismo a sostegno della produzione artistica contemporanea.
Alla presentazione, introdotta dal Prof. Vincenzo Trione, Preside della Facoltà di Arti, turismo
e mercati dell’Università IULM seguirà una tavola rotonda moderata da Alessia Zorloni dove
prenderanno parte Edoardo Monti, Direttore Artistico di Palazzo Monti, Antonella Crippa,
Curatrice responsabile della Collezione UBI Banca, Mazdak Faiznia, Direttore Artistico della
Faiznia Family Foundation, Alessandra Donati, Docente di Diritto Comparato dei Contratti
presso l’Università di Milano-Bicocca e i collezionisti Diego Bergamaschi, Giorgio Fasol e
Maria Grazia Longoni.
PROGRAMMA
14.30 Registrazione
15.00 Apertura dei lavori
• Vincenzo Trione, Preside della Facoltà di Arti, turismo e mercati, Università
IULM
15.15 Presentazione del libro
• Alessia Zorloni, Docente di Teorie del Mercato dell’arte, Università IULM
15.45 TAVOLA ROTONDA
• Edoardo Monti, Direttore Artistico, Palazzo Monti
• Diego Bergamaschi, Collezionista
• Giorgio Fasol, Collezionista
• Antonella Crippa, Curatrice responsabile, Collezione UBI Banca
• Mazdak Faiznia, Direttore Artistico, Faiznia Family Foundation
• Maria Grazia Longoni, Collezionista
• Alessandra Donati, Docente di Diritto dei Contratti, Università di Milano-
Bicocca
Modera: Alessia Zorloni, Docente di Teorie del Mercato dell’arte, Università IULM
17.15 Chiusura dei lavori
Musei privati
La passione per l’arte contemporanea nelle collezioni
di famiglia e d’impresa
a cura di Alessia Zorloni
Le collezioni permanenti fondate da facoltosi filantropi, offrono uno straordinario numero di
opere ai propri fruitori ed eguagliano e in molti casi superano, per numero e completezza, le
collezioni delle istituzioni pubbliche, spesso penalizzate dall’eccessiva tendenza a lasciare in
deposito una parte considerevole della propria collezione, impedendone di fatto la fruizione. Si
stima infatti che solo una piccola parte delle collezioni dei più importanti musei siano visibili al
pubblico. Un problema piuttosto sentito dai collezionisti privati che, sempre più raramente,
decidono di donare le opere in proprio possesso a un museo pubblico senza richiedere, come
conditio sine qua non alla donazione, l’esposizione permanente dell’intera collezione donata.
Cosi, se in passato i musei venivano creati dopo la morte dei collezionisti per commemorarne
l’operato, oggi, una nuova generazione di collezionisti decide, sempre più spesso, di aprire un
proprio museo quando è ancora in vita.
Il volume a cura di Alessia Zorloni, Musei privati. La passione per l’arte contemporanea nelle
collezioni di famiglia e d’impresa, offre un’approfondita analisi delle diverse problematiche
economiche e giuridiche che le famiglie e le imprese private, con grandi patrimoni artistici, si
trovano ad affrontare nella gestione e nella valorizzazione della propria collezione. L’obiettivo
che guida il lavoro, è quello di integrare la prospettiva economica ad aspetti legali e fiscali, per
consentire a ogni famiglia e ai professionisti che la affiancano, la disponibilità di strumenti,
metodi e competenze per la messa a punto di una strategia di consulenza patrimoniale integrata.
Il volume colma un vuoto nel panorama editoriale attuale sia in lingua italiana che in lingua
inglese e riunisce docenti universitari, professionisti, collezionisti e personalità con comprovata
competenza nei temi trattati. Sarà quindi di grande interesse sia per le figure professionali
depositarie della fiducia delle famiglie con grandi patrimoni artistici (family office, tax e legal
advisor, trustee, commercialisti, wealth manager e private banker) interessate a creare una
risposta adeguata a una crescente domanda di consulenza patrimoniale globale, che per manager
culturali, collezionisti, investitori, e per gli studiosi di economia dell’arte.
Il libro include una serie di interviste condotte da Patrizia Sandretto Re Rebaudengo,
Presidente della Fondazione omonima, su realtà private quali collezioni e musei. Conclude il
lavoro un’appendice, che presenta una serie di musei noti a livello internazionale fondati da
collezionisti privati. Tra questi troviamo il Glenstone Museum, il Garage Museum of
Contemporary Art, la Fondazione Prada, il The Broad, Punta della Dogana, il Crystal Bridges
Museum, il Long Museum, il Lyon Housemuseum, il Museum Frieder Burda, la Sammlung
Boros, la Julia Stoschek Collection, la Sammlung Goetz, la Zabludowicz Collection, la Deste
Foundation for Contemporary Art e il Museo Jumex.
AUTORE: Alessia Zorloni, economista della cultura e art advisor specializzata nel mercato
dell’arte, è docente di Teorie e forme del mercato dell’arte all’Università IULM di Milano, dove
è co-direttore del Master in Art Market Management. Oltre all’attività accademica è Of Counsel
in CBA Studio Legale e Tributario dove svolge attività di consulenza, all’interno del
dipartimento di Art Law, sulle tematiche relative alla gestione e alla valorizzazione dei patrimoni
artistici.
TESTI DI: Tiziano Aglieri Rinella, Nicola Canessa, Michele Citarella, Alessandra Donati,
Roberta Ghilardi, Giorgio Iacobone, Ernesto Lanzillo, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Sonia
Pancheri, Adriano Picinati di Torcello, Barbara Tagliaferri, Alessia Zorloni
INTERVISTE A: Tony Salamé, Aïshti Foundation – Enea Righi, Enea Righi Collection –
Bruna e Matteo Viglietta, La Gaia Collection – Uli Sigg, Sigg Collection – Renate Wiehager,
Daimler Art Collection – Massimo Lapucci, Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea –
CRT – Michele Coppola, Gallerie d’Italia – Ramin Salsali, Salsali Private Museum – Harald
Falckenberg, Sammlung Falckenberg