Musae Marche

Fermo - 20/01/2012 : 22/01/2012

Rassegna video ed altri linguaggi artistici per la prima tappa del Musae nelle Marche.

Informazioni

Comunicato stampa

Rassegna video ed altri linguaggi artistici per la prima tappa del MUSAE nelle Marche
Dal 20 al 22 gennaio 2012, FERMO (ex mercato coperto)

L’ex mercato coperto di Fermo, spazio attualmente dismesso e che sta aspettando futura destinazione d’uso, si trasforma in suggestivo luogo espositivo; le sue botteghe, macellerie e pescherie, diventano gallerie estemporanee e ospitano i lavori di oltre 800 artisti, in una mostra dal titolo evocativo INTANTO, organizzata dalla città di Fermo; la mostra iniziata a metà dicembre, si chiuderà con il MUSAE

Nella stessa location avrà luogo infatti-dal 20 al 22 gennaio- la prima tappa del 2012 di MUSAE e la prima tappa in assoluto nelle Marche.
Al centro dell’evento, vi è , come sempre, l’arte emergente e i giovani artisti provenienti dalla selezione internazionale Musae. Il linguaggio prevalente del programma del Musae Marche sarà la video arte. Saranno presentate opere singole e in rassegna, in tutto circa quaranta lavori video di altrettanti giovani artisti (video art, video installazioni e cortometraggi) selezionati tra quelli pervenuti dal 2008 ad oggi; la rassegna video sarà proiettata in diversi momenti pre serali sempre all’interno dello spazio. Il pubblico incontrerà le migliori opere video del Bando Musae di questi anni. Accanto alle opere degli artisti provenienti da tutta Italia e dall’estero, avranno un rilievo particolare in programma alcuni video di artisti Musae provenienti dalle Marche.
Video arte e non solo: una delle ex botteghe del mercato sarà infatti allestita con alcuni recenti lavori partecipanti al bando : differenti linguaggi e stili (pittura e fotografia in particolare) -come da tradizione Musae-. Anche in questo caso, tra i selezionati, avrà uno spazio di rilievo, l’esposizione di alcuni lavori di un artista del luogo: il fermano Eros Paradisi, partecipante al bando Musae nel 2010.
Selezione internazionale ma anche artisti marchigiani per salutare questa nuova tappa del Musae al suo primo passaggio da Fermo: il comune denominatore resta sempre la creatività dei giovani artisti selezionati e l’interazione con il pubblico in un contesto urbano e atipico.
La kermesse , inoltre, vedrà tra i suoi protagonisti, in veste di ospite, un artista caro al Musae: si tratta di Christian Rainer , artista visivo, compositore, scrittore, nato in Francia. E’ un artista fecondo, come ve ne sono pochi, tra scritti, performance e musica. A Fermo presenterà tre lavori video, tra cui “Himera”, girato in Sicilia e che sta portando nei principali video festival in Italia: il lavoro insiste sul concetto di svelamento ed epifania.
MUSAE è l' evento d’arte itinerante che negli scorsi anni ha invaso gli spazi urbani in luogo e in largo per lo stivale ( e non ) portando land art, video art, installazioni, sculture, pitture, fotografie e performance a contatto di migliaia di fruitori ( collezionisti, addetti ai lavori ma anche pubblico occasionale ).
MUSAE dal 2006 sostiene l’arte e la creatività degli artisti emergenti ( under 35 anni ) fornendo contesti e spazi per consentire ai giovani artisti di emergere e di far conoscere il proprio lavoro attraverso un circuito di eventi .