Mostra permanente dedicata alla Storia della Stampa

Lainate - 01/12/2012 : 01/12/2012

Un’esposizione museale della stampa su carta, curata da Adriano Anzani, ex artigiano della stampa, ma soprattutto appassionato d’arte da sempre, che è riuscito negli anni a raccogliere oggetti di pregio dalla dismissione e dalla trasformazione di alcune aziende storiche del settore insediate a Lainate.

Informazioni

Comunicato stampa

Uno dei torchi tipografici esposti, di fabbricazione inglese (del 1840) tutt’oggi funzionante, stampò locandine e programmi del Teatro alla Scala di Milano. Ma ci saranno anche un fotoriproduttore in legno per trasporto immagini utilizzato da Cesare Battisti per la riproduzione e l’ingrandimento del Giornale a Trento, cassettiere tipografiche in legno complete con diversi caratteri di piombo e molte altre chicche tutte da scoprire.
Villa Litta è pronta a sfoderare un nuovo ‘asso nella manica’

Sabato 1 dicembre, alle 17 (Cortile Nobile di Villa Litta) il Comune di Lainate, in collaborazione con gli Amici di Villa Litta e il Museo ‘Il Ninfeo di Lainate’, inaugurerà la Mostra permanente dedicata alla ‘Storia della Stampa’. Un’esposizione museale della stampa su carta, curata da Adriano Anzani, ex artigiano della stampa, ma soprattutto appassionato d’arte da sempre, che è riuscito negli anni a raccogliere oggetti di pregio dalla dismissione e dalla trasformazione di alcune aziende storiche del settore insediate a Lainate.

“Questo Museo della Stampa, che non ha certo la pretesa di essere esaustivo, intende rivolgersi soprattutto alle nuove generazioni immerse nella digitalizzazione – spiega Adriano Anzani - L’importanza di far conoscere ai ragazzi, ma non solo, l’evoluzione che l’arte tipografica ha avuto nei secoli ha motivato l’Amministrazione Comunale a concederci uno spazio nella prestigiosa Villa Borromeo Visconti Litta, già riconosciuta ‘Raccolta Museale’ dalla Regione Lombardia”.
Ma questo è solo l’inizio. “La mostra permanente – aggiunge Anzani - in un prossimo futuro, si propone di ampliare la conoscenza del mondo della stampa anche attraverso l’uso di più sofisticate tecnologie creando un’interazione tra le tecnologie di allora e quelle attualmente in uso”.
Grazie alla collaborazione dei volontari dell’Associazione Amici di Villa Litta, la mostra rappresenterà non solo una nuova tappa delle visite guidate ai palazzi, al Ninfeo e giochi d’acqua durante il tradizionale periodo delle visite (maggio-ottobre), ma anche uno spazio fruibile tutto l’anno, ad ingresso gratuito.