Mostra collettiva Ex

Bologna - 17/06/2016 : 17/07/2016

La mostra, curata dai docenti dell’Accademia Valerio Dehò e Carmen Lorenzetti, propone i lavori di un gruppo di quattro giovani artisti che sono stati allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e dell’associata Accademia di Ravenna.

Informazioni

Comunicato stampa

Accademia di Belle Arti di Bologna e MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna in occasione di OPENTOUR 2016 (13-19 giugno 2016) presentano la mostra EX, collettiva di Riccardo Baruzzi, Paolo Chiasera, Flavio de Marco, Michael Fliri



MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
18 giugno – 17 luglio 2016
Inaugurazione venerdì 17 giugno h 17.00

Nell'ambito della settimana di eventi Opentour che va dal 13 al 19 giugno, l’Accademia di Belle Arti di Bologna e il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna presentano la mostra EX che dal 18 giugno al 17 luglio verrà ospitata nella sala della Collezione Permanente MAMbo che espone abitualmente Funerali di Togliatti di Renato Guttuso, attualmente in prestito.
La mostra, curata dai docenti dell’Accademia Valerio Dehò e Carmen Lorenzetti, propone i lavori di un gruppo di quattro giovani artisti che sono stati allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e dell’associata Accademia di Ravenna: Riccardo Baruzzi (1976), Paolo Chiasera (1978), Flavio de Marco (1975), Michael Fliri (1978).
Tutti diplomati all’inizio degli anni 2000, i quattro vantano un curriculum professionale di notevole levatura, che li vede protagonisti di kermesse nazionali ed internazionali nonché vincitori di premi importanti e operano secondo pratiche trasversali utilizzando diversi media, che connettono le arti classiche della pittura e della scultura con la fotografia, la musica, il video e la performance. Per la mostra sono state selezionate alcune opere recenti: Baruzzi propone due quadri in cui l’essenzialità del segno è traccia dell’evento performativo che lo genera; Chiasera intesse un dialogo tra i suoi tre quadri schermo e il vuoto lasciato dal dipinto di Guttuso temporaneamente assente; de Marco costruisce la sua dialettica tutta all’interno del concetto di immagine come finestra sul mondo nel quadro e nel world wide web; Fliri lavora, tramite la scultura e la fotografia, sul concetto di maschera che costituisce il confine tra il sé e il mondo occultando o svelando il mistero dell’essere.
I quattro artisti all’interno del percorso di OPENTOUR diventano quindi un punto di arrivo esemplare, sia per lo sguardo degli studenti che guardano al loro futuro, sia per la città che riannoda così i fili della memoria di un’antica istituzione come l’Accademia.

L’iniziativa si iscrive all’interno di una convenzione che l’istituzione accademica ha sottoscritto con l'Istituzione Bologna Musei | MAMbo che intende valorizzare e connettere le pratiche artistiche che si sono svolte e si svolgono all’interno dell’Accademia con quelle che il museo propone nell’ambito dell’esposizione, la promozione e la didattica dell’arte contemporanea. Attraverso questa piattaforma congiunta non solo gli studenti avranno la possibilità di crescere e di confrontarsi con la realtà che sta fuori dalla loro istituzione formativa, ma anche il pubblico potrà vedere nelle istituzioni un luogo di crescita e di scambio attivo che connette una realtà complessa quale è quella dell’arte contemporanea con le diverse energie del territorio. A seguito della mostra EX verranno organizzati degli incontri aperti al pubblico e dei workshop riservati agli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna con gli artisti che partecipano alla mostra, creando ulteriori proficue connessioni che rendano l'esposizione corpo vivo e parlante, strumento di conoscenza e sperimentazione che abbia una durata nel tempo. Questo infatti intende essere il primo appuntamento, un anello capace di ricostruire una storia.

Riccardo Baruzzi (1976), mostre personali a Bologna 2011-2008, Ravenna 2013, Milano 2014-2012, Londra 2010, collettive a Città di Ebla (Forlì) 2015, Bologna e Milano 2014-13. Vive a Bologna.

Paolo Chiasera (1978), mostre personali: Villa Medici, Roma 2015, De Vleeshal, Middelsburg 2014, MAN Museo Arte Nuoro, Sardegna 2014, MAC , Lissone, 2013,
S. M. A. K . Stedelijk Museum voor Actuele Kunst, Gent 2010, MARTa Herfod, 2010, MACRO, Museo Arte Contemporanea Roma, 2008, Galleria d’Arte Moderna di Bologna 2006, GAM, Galleria Civica Arte Moderna e Contemporanea, Torino 2002. Vive a Berlino.

Flavio de Marco (1975), ha fatto mostre personali a Roma, Berlino, Bologna 2015, Roma 2014, Berlino e Amsterdam 2013, Londra 2011, Milano e Reggio Emilia 2010. Ha scritto il libro Stella, ed D. Montanari, Ravenna, 2013. Vive a Berlino.

Michael Fliri (1978) ha fatto mostre alla Biennale di Contour, Mechelen/B (2015), Fondazione Merz, Torino/I; Museion, Bolzano/I; Mart, Rovereto/I (2015); Museo Reina Sofia, Madrid/E; Museo d’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato/I; Biennale di Mosca/RUS; Hangar Bicocca, Milano/I; Maison Particulière, Bruxelles/B. Performance nella Kunsthalle Düsseldorf/D (2015), il Centre Pompidou, Paris/F (2012), lae Generali Foundation, Vienna/A (2010) e al Ferdinandeum, Innsbruck/A (2014). Vive tra l’Italia e Vienna.

EX
Mostra collettiva degli artisti Riccardo Baruzzi, Paolo Chiasera, Flavio de Marco, Michael Fliri.
A cura di: Valerio Dehò e Carmen Lorenzetti
18 giugno – 17 luglio 2016
MAMbo – Museo d'Arte Moderna di Bologna
Inaugurazione 17 giugno 2016 – ore 17.00
Catalogo a cura di Valerio Dehò e Carmen Lorenzetti, NFC Edizioni, Rimini