Pensato come un palinsesto a cadenza oraria, il progetto propone interventi di oltre quaranta fra artisti visivi, curatori, musicisti, videomaker e performer.

Informazioni

  • Luogo: LOCALEDUE
  • Indirizzo: via Azzo Gardino 12c - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 28/01/2016 - al 31/01/2016
  • Vernissage: 28/01/2016 ore 21
  • Curatori: Gabriele Tosi
  • Generi: arte contemporanea, performance – happening, serata – evento, musica, video
  • Orari: dalle h 21.00 di giovedì 28 gennaio alle h 21.00 di domenica 31 gennaio

Comunicato stampa

MINIPIMER è un evento di 72 ore ininterrotte che si svolge a partire dalle ore 21 di giovedì 28 gennaio fino alle 21 di domenica 31 gennaio. Pensato come un palinsesto a cadenza oraria, il progetto propone interventi di oltre quaranta fra artisti visivi, curatori, musicisti, videomaker e performer



La sua struttura restituisce la diversità e la complessità delle pratiche che gravitano attorno a LOCALEDUE, spazio espositivo di sperimentazione votato alla crescita e alla promozione di artisti e curatori, con una sequenza di conferenze e performance, azioni e suggestioni audiovisive che si succedono come le tracce di un album musicale. Durante le ore ore notturne concerti e videoproiezioni producono un'interferenza virtuale del sonno, accogliendo chiunque voglia esperire MINIPIMER in un momento particolare e insolito. Il vortice di significati iscritti dall'evento è saturo ma scandito da un ritmo definito, capace di garantire definizione e fruibilità. L'impossibilità di presenziare a tutti gli eventi è un fattore intrinseco all'essenza scorrevole e mutevole del progetto, che si manifesta in momenti diversi a differenti pubblici. In contraddizione con questo umano limite, le 72 ore, sono trasmesse in streaming nella loro totalità generando diverse forme di documentazione in tempo reale, consultabili in seguito senza rielaborazione alcuna.

Gli orari scelti per le singole azioni sono stabiliti per sottolineare l'alterità tra il tempo dell'arte e quello del quotidiano. Non è quindi casuale la sensazione di spaesamento temporale nel momento in cui si consulta il programma, bensì una scelta studiata appositamente per garantire uno spazio mentale dedito all'unicità del momento artistico, in contrapposizione alla sua ripetizione mondana.

In accordo con lo spirito grumoso e performativo di MINIPIMER, per tutte le 72 ore dell'evento è allestito un bookshop che espone un solo libro alla volta, sostituito da un successivo soltanto al momento dell'acquisto.

Tra gli ospiti coinvolti: Dario Giovanni Alì, Antonio Barletta, Dario Bellini, Bianco-Valente, Casa a Mare, Costanza Candeloro and Guests, Federico Carpani e Infra Kumar Jha, Marco Casella, Colora (Rachele Burgato e Lorenzo Commisso), Cuoghi Corsello, Giuseppe De Mattia, Elisa Del Prete, Carolina Gestri, Patrizia Giambi, Antonio Grulli, Alessandra Franetovich, Eugenio Luciano e Nicola Giunta, Filippo Marzocchi, Massimiliano Melis, Maurizio Mercuri, Bartolomeo Migliore, Marta Pierobon, Andrea Renzini, Stefano W. Pasquini, Mattia Pajè, Marcello Tedesco, Natalia Trejbalova, Moe Yoshida, Diego Zuelli.

Promosso da LOCALEDUE, in collaborazione con Associazione MDA Manifattura delle Arti