Mimmo Attademo – Vis a vis

Terlizzi - 19/12/2011 : 21/01/2012

Vis a vis è la quarta mostra dedicata ad una serie di ritratti realizzati da Mimmo Attademo nell'ambito della propria attività didattica in qualità di docente di Fotografia del Liceo artistico “Perugini”di Foggia nel 2011.

Informazioni

Comunicato stampa

Si inaugura lunedì 19dicembre, alle ore 19, negli spazi espositivi a piano terra della Pinacoteca“Michele de Napoli”, la mostra di ritratti fotografici di Mimmo Attademo. Presentazione di Giuliano Volpe, rettore dell’Universitàdi Foggia, e interventi del sindaco di Terlizzi Vincenzo di Tria e dell’assessore per le Politiche Culturali Domenico Paparella.
La mostra rimarrà aperta fino al 21 gennaio.




Vis a vis è la quarta mostra dedicata ad una serie di ritrattirealizzati da Mimmo Attademo nell'ambito della propria attività didattica inqualità di docente di Fotografia del Liceo artistico “Perugini” di Foggia nel2011



Precedono le mostre: "Vibrazioni in bianconero",quindici ritratti di giovani musicisti che giocano con il proprio strumentomusicale: le fotografie diventano così la scenografia degli spettacoli “Musicanelle Corti di Capitanata”; “Io ho scelto”, che è anche lo slogan dellacampagna pubblicitaria 2011 dell'Università degli Studi di Foggia avente comevisual i volti in bianconero di giovani ricercatori; “i volti, la speranza”,ritratti in bianconero su fondo bianco di bambine, ragazzi, donne e uominiritratti nel ghetto di Rignano Garganico. L'allestimento corale della mostra diquest'ultimo lavoro sulle pareti scrostate delle abitazioni di fortuna diquesti lavoratori “invisibili” ha rappresentato il culmine e la forza dell'ideaprogettuale elaborata dal fotografo in collaborazione con il dirigentescolastico Maria Antonietta Garofalo, il Rettore dell'Università di FoggiaGiuliano Volpe, il direttore del Conservatorio Musicale Mario Rucci, l'editoreClaudio Grenzi: in tal modo un laboratorio scolastico di arte applicata, nellospecifico, la fotografia, è stato indotto a esercitarsi fornendo servizi utiliad altri enti di formazione.



Nota biografica

Mimmo Attademo, architetto e fotografo, è nato a Foggia nel 1954. Si èlaureato in architettura presso il Politecnico di Torino con una tesi su “Lafotografia ad uso dell’architettura” ed ha anche conseguito il diploma di Maturitàartistica, sezione Grafica pubblicitaria e Fotografia. Ha effettuato numerosisoggiorni di studio all’estero, tra cui Londra, dove ha frequentato gliambienti della “Photographer’s Gallery”, e Varsavia, presso la FSO (FIAT). Ha effettuato viaggi di lavorofotografico in Indonesia, in Australia (a Sidney e nel Queensland), negli USA(a Portland, in Oregon). Dal 1981 al 1994 ha lavorato con la qualifica diFotografo per l’Amministrazione Provinciale di Foggia. Docente del Laboratoriodi Fotografia dell’ISA di Foggia, ha svolto attività didattica anche pressol’Istituto Superiore “L. Einaudi” di Foggia, l’Accademia di BB.AA. di Foggia ei Laboratori di Archeologia dell’Università degli Studi di Foggia.

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicistifotoreporter, ha pubblicato servizi fotografici per importanti rivisteitaliane, tra cui Airone, Italia, Turistica, A Tavola, Gulliver, Tuttoturismo.Ha curato per un anno (1985) le copertine del settimanale “Protagonisti” ed hacollaborato con numerose agenzie pubblicitarie e case editrici, tra Promad,HGV, Exitus, Total Service,Claudio Grenzi Editore, Scratch-Studio, CesareSoldi.

Numerose le pubblicazioni cui ha collaborato per la partefotografica: Facciamo fotografia (Torino, Paravia, 1981), Teatro (Foggia,Editrice Apulia, 1983), Passato futuro (Milano, Libri Scheiwiller, 1988),Foggia e la sua Provincia (Foggia, Claudio Grenzi Editore, 1988),Foggia.Itinerari e luoghi (Padova, Editrice Ituri, 1990), Acorpo libro(Bologna, Coop.Lib.Universitaria editrice, 1993), Foggia medievale (Foggia,Claudio Grenzi Editore, 1997), Capitanata medievale (Foggia, Claudio GrenziEditore, 1998) Ipogei della Daunia (Foggia, Claudio Genzi Editore, 1999),L’Angelo la Montagna il Pellegrino (Foggia, ClaudioGrenzi Editore, 1999), Ori del Gargano (Foggia, Claudio Grenzi Editore, 2005),Salvatore Postiglione scultore (Foggia, Claudio Grenzi Editore, 2006), CorradoTerracciano (Foggia, Claudio Grenzi Editore, 2007), La Grande Madre (Foggia, Grilli Editore, 2008), in Tabula (Foggia, Claudio GrenziEditore, 2008), Imago Gargani (Foggia, Claudio Grenzi Editore, 2008).

Molte le mostre personali, tra cui “Grandi Fotografie”(1990) presso il Palazzetto dell’Arte di Foggia, con catalogo a colori formatocm 50x70, “A corpo libro” (1992 e 1993), mostra itinerante, con catalogo-libroedito dalla CLUEB, esposta in varie città italiane (Rimini, Imola, Modena,Cattolica, Vico del Gargano, Bologna), “L’Angelo la Montagna il Pellegrino”(1999) presso il Museo “G.Tancredi” di Monte Sant’Angelo (FG). Nel novembre 1999 ha esposto presso la Galerie de l’ÉcoleFrançaise de Rome, in Piazza Navona a Roma. Di recente ha esposto a Foggia“Architetture nascoste” presso Art’infabrica.