Miller | Kretschmer | Sottsass

Roma - 16/09/2014 : 18/10/2014

Giacomo Guidi inaugura la nuova sede, mille metri quadri di cui cinquecento espositivi nel cuore del centro storico di Roma, accanto all’Orto Botanico di Trastevere.

Informazioni

Comunicato stampa

Lo spazio, originariamente una tipografia e poi per dieci anni lo studio dell’artista Sandro Chia, ha le caratteristiche e le potenzialità di uno spazio espositivo unico a Roma, che permette una fruizione più articolata di quel che tradizionalmente accade in una galleria d’arte.
Un luogo dove l’unica vera protagonista è la contemporaneità, intesa in tutte le sue declinazioni: le arti figurative saranno circondate da tutte le altre forme d’arte, comprese quelle che ancora non sono pienamente considerate tali, ma che nel dialogo con il tutto lo diventeranno: letteratura, musica, fotografia, poesia, cibo, moda, cinema

"Simultaneamente", nel senso dell’etimologia latina della parola: non prima, non dopo. Tutto insieme.
Nell'ispirata visione di Giacomo Guidi, questo spazio è concepito per diventare l'enzima di un auspicato "nuovo rinascimento" romano.

La sede è dotata di due grandi sale espositive indipendenti l’una dall’altra, di uno spazio ibrido al contempo espositivo, di lavoro e di convivialità, di una cucina e di due “Gallery Houses”, una dove vive lo stesso Guidi e l'altra a disposizione degli ospiti.
Il bookshop presenterà, oltre alle pubblicazioni della galleria stessa, numerosi titoli delle case editrici Gli Ori editori contemporanei, Quodlibet e Mousse Publishing.
Inoltre MOTELSALIERI sarà presente all'interno del nuovo spazio con le sue attività e iniziative.
La programmazione espositiva annuale sarà suddivisa in tre blocchi, ciascuno dei quali vedrà allestite due grandi mostre e un progetto curatoriale.
Lo spazio vuole diventare un centro di attrattiva per studenti, amanti dell’arte e della cultura, professionisti del settore, collezionisti e artisti. Oltre all’attività espositiva principale, Giacomo Guidi intende infatti attivare una programmazione di eventi, incontri e conferenze, coinvolgendo artisti, curatori, stilisti, designer, architetti, musicisti, chef e molti altri.

Lo spazio inaugurerà il 16 settembre 2014
con tre mostre





Una mostra antologica
di Gerold Miller,
che presenterà opere
dal 1994 al 2014







Gerold Miller, Monoform 8, 2014

La prima personale a Roma dell'artista americana
Melissa Kretschmer









Melissa Kretschmer, Rill, 2006



Una selezione di smalti
e disegni di
Ettore Sottsass,
organizzata in collaborazione con Casa Mollino




Ettore Sottsass, Tondo in rame smaltato, 1958
GIACOMO GUIDI nasce a Roma il 16 settembre 1982. Si laurea nel 2006 in Conservazione e Tutela del Patrimonio Artistico e Culturale. Tra il 1998 e il 2006 è nazionale di sciabola nella squadra azzurra, con cui partecipa a sette campionati del mondo e cinque campionati europei. Durante questi anni di attività agonistica professionale ottiene due medaglie d’oro ai campionati del mondo, due medaglie d’argento ai campionati europei, una medaglia di bronzo alle Universiadi, una medaglia d’oro ai campionati del mondo militare, ed è sei volte campione italiano. Viene insignito del collare d’argento al valore sportivo del CONI ed è per otto anni nel gruppo sportivo militare dei carabinieri. Nel 2006 abbandona la scherma per dedicarsi un anno più tardi al pugilato. Nel 2006 Giacomo Guidi dà forma alla passione per l’arte contemporanea che va maturando negli anni universitari, inaugurando la sua prima sede di galleria in via del Cancello con una mostra collettiva dal titolo Prossimità, con opere di artisti quali Vittorio Messina, Pietro Fortuna, Eugenio Giliberti, Hidetoshi Nagasawa, Marco Bagnoli, Nakis Panayotidis. Nel 2009 la galleria cambia sede e si trasferisce in vicolo di Sant’Onofrio, per poi spostarsi a Palazzo Sforza Cesarini nel 2012.

Ad oggi gli artisti che la Galleria Giacomo Guidi ha rappresentato sono: Nanni Balestrini, Matteo Montani, Robert Barry, Hidetoshi Nagasawa, Vittorio Corsini, Maurizio Nannucci, Ian Davenport, Giulio Paolini, Maurizio Donzelli, Simone Pellegrini, Diego Esposito, Gianni Piacentino, Pietro Fortuna, Alfredo Pirri, Eugenio Giliberti, Nahum Tevet, Imi Knoebel, Marco Tirelli, Jannis Kounellis, Sophie Tottie, Vittorio Messina, Jan Van Oost, Gerold Miller, Eduard Winklhofer e Maurizio Mochetti.