Milano Film Festival – Vernixage

Milano - 12/09/2012 : 23/09/2012

Anche quest'anno, nell'ambito della 17° edizione del Milano Film Festival, torna Vernixage, la rassegna dedicata alle intersezioni tra il cinema e la video arte curata da Davide Giannella.

Informazioni

Comunicato stampa

17° MILANO FILM FESTIVAL
Milano, 12-23 Settembre 2012

VERNIXAGE

In ambito contemporaneo è sempre più viva la necessità di commistione tra campi del sapere differenti e apparentemente distanti tra loro. In questa ottica, sempre più autori e artisti basano la loro ricerca sulla possibilità di creare dei ponti tra realtà adiacenti, ma ancora disconnesse tra loro. La rassegna VerniXage prova ad avviare un’indagine sugli spazi interstiziali tra estetiche, linguaggi, tecnologie e circuiti distributivi differenti che dovrebbero rappresentare il futuro del nostro orizzonte culturale

Al centro della rassegna, il dialogo tra cinema e arte contemporanea è raccontato da opere che combinano i principi e i presupposti di questa e la narratività cinematografica, che abbandonano l'astrazione e la grammatica della video arte mantenendo la loro solidità all'interno di spazi espositivi museali e di tradizionali sale di proiezione e da produzioni fino a pochi anni fa di esclusivo appannaggio dell'industria cinematografica mainstream, oggi declinate in vari ambiti e capaci di raggiungere differenti tipologie di spettatori.

Rassegna a cura di Davide Giannella


Artisti e film in programma (in ordine alfabetico)

Duncan Campbell, Arbeit
L’opera di Duncan Campbell giustappone realtà e finzione, indagando i meccanismi di rappresentazione mediatica degli eventi: tra docufiction e filmcollage si dipanano ricostruzioni storiche che sfidano la presunta oggettività del documentario con un’accurata selezione di materiali d’archivio miscelati al repertorio personale dell’artista. Certosino del found footage, nel suo Arbeit, Campbell intreccia, attraverso il supporto di una voce fuori campo, frammenti di pellicola, foto storiche, stills di cinegiornali e sequenze appositamente girate, per ritrarre Hans Tietmeyer, protagonista, tra gli anni ’80 e ’90, del panorama economico europeo e della fase gestazionale della moneta unica.
sab. 22 sett. h 19 Scatola Magica Ingresso gratuito

Carlos Casas, Avalanche
La ricerca di Carlos Casas è sempre puntata verso un orizzonte di suggestioni audiovisive dominato dalla sospensione lirica dei suoi paesaggi. Scenari liminali che, dalle soglie del mondo, impastati di suoni ambientali e di un tappeto sonoro pensato come baricentro delle immagini, finiscono nei documentari dell’artista catalano al ritmo delle frequenze captate dalle radio che Carlos porta sempre con sé.
Avalanche è una cronaca raccolta tra le montagne del Pamir e sempre riscritta attraverso una revisione della dimensione acustico-spaziale: per verniXage, un’inedita sonorizzazione live sublima l’attitudine performativa di un lavoro il cui codice genetico dipende dal contesto di fruizione.
ven. 14 sett. h 18.30 Cinema Ariosto

Anna Franceschini, For in and out, above, about, below, 't is nothing but a magic shadow-show
Formalmente, il lavoro di Anna Franceschini comprende numerose formule tecniche ed espressive del cinema, contesto di studio e di ricerca dal quale proviene. Elementi strutturali che l'artista pavese è riuscita a plasmare attraverso una serie di giochi semantici e sovrapposizioni di piani, sviluppando un immaginario ultra personale e, allo stesso tempo, assoluto, mediante la descrizione di figure, luoghi e pratiche minime capaci, però, di raccontarci la complessità del reale. In occasione di verniXage Anna Franceschini presenterà una ricomposizione di precedenti progetti che, rimettendone in discussione valenze e significati, li consegna al piano monocanale del grande schermo.
sab. 15 sett. h 19 Scatola Magica Ingresso gratuito

Invernomuto, Video and film works 2007-2011
Invernomuto è il sodalizio artistico tra Simone Bertuzzi e Simone Trabucchi. Dal loro confronto nascono molteplici progetti capaci di combinare i diversi linguaggi del contemporaneo, dalla musica al cinema, dalle installazioni alla performance. A questa complessità linguistica corrisponde una produzione che indaga la realtà attraverso una costante commistione e cortocircuitazione di immaginari e culture, tra tradizioni locali e tendenze sottoculturali. Al Milano Film Festival, gli Invernomuto presenteranno una selezione di lavori assemblata e pensata per la sala cinematografica, un flusso tra inediti e classici che accorpa e offre nuove chiavi di lettura della loro ormai decennale attività.
lun. 17 sett. h 19 Cinema Ariosto

Roee Rosen, Out e Hilarious
L’israeliano Roee Rosen conduce un’indagine che dai territori delle arti visive approda alla letteratura, passando per il cinema. Le opere, attraverso rari simbolismi, accolgono sapienti sovrapposizioni di finzione e realtà, fede e mito, entro architetture di sarcasmi corrosivi e disarmanti riflessioni sulla società contemporanea. Nel caso di Tse, tra documentario, fiction e toni da cinema horror, dal rituale di un pestaggio sadomasochista si passa a quello di un “esorcismo politico”. In Hilarious cronaca politica, morte e violenza sono maneggiate grottescamente all’interno di una triviale stand-up comedy, senza suscitare alcuna ilarità, ma solo un assordante stridore.
giov. 13 sett. h 19 Cinema Ariosto

ZAPRUDERfilmmakersgroup, All Inclusive e Spell
David Zamagni, Nadia Ranocchi e Monaldo Moretti, compongono dal 2000 il collettivo Zapruder. Capaci di sviluppare progetti in differenti ambiti dell'arte, dal teatro all'arte visiva, a quella performativa e cinematografica. Dal 2005 la loro ricerca nel campo del cinema è incentrata sull'utilizzo della stereoscopia, smarcandola dalla sua accezione maggiormente commerciale e riportandola sul piano del significato e dell'autorialità. VerniXage accoglierà il cinema espanso del gruppo romagnolo con la proiezione anaglifica di Spell, opera intrinsecamente duale, articolata in due film stereoscopici e con All Inclusive, estrema rappresentazione del dramma dei “work addicted”.
mart. 18 sett. h 19 Cinema Ariosto