Michelangelo Buonarroti il Giovane (Firenze 1568-1647)

Firenze - 15/06/2021 : 30/08/2021

Il culto della memoria.

Informazioni

Comunicato stampa

Michelangelo Buonarroti il Giovane (Firenze 1568 - 1647)
Il culto della memoria

mostra a cura di Alessandro Cecchi, Elena Lombardi e Riccardo Spinelli
Firenze, Casa Buonarroti, 16 giugno -30 agosto 2021

Nato a Firenze da Leonardo di Buonarroto, nipote di Michelangelo, nel 1568, quattro anni dopo la morte del prozio, Michelangelo il Giovane fu, degli immediati successori, l'unico a raccoglierne la prestigiosa eredità artistica e culturale

E lo fece in quanto personaggio di primo piano nella Firenze della prima metà del Seicento, ben introdotto a corte perché favorito della Granduchessa madre Cristina di Lorena e amico personale del Granduca Cosimo II de' Medici.
A lui si deve, com'è noto, la costruzione del palazzo di Via Ghibellina, attuale sede della Fondazione, e la realizzazione delle sale monumentali che nella Galleria hanno il luogo deputato alla celebrazione dell'illustre antenato attraverso un ciclo pittorico e scultoreo che vide, fra il 1613 e il 1635, il concorso dei maggiori artisti allora attivi in Firenze e nel Granducato nella prima metà del Seicento. Gli altri ambienti, del pari sontuosamente decorati, sono dedicati ai personaggi più importanti della famiglia, di nobili origini, alla chiesa fiorentina nell'ambiente adibito a cappella e ai fiorentini illustri distintisi nei vari rami del sapere, raffigurati sulle pareti dello Studio.

Nell'occasione la Fondazione Casa Buonarroti ha previsto visite guidate alla mostra svolte dai curatori ed esclusivamente dedicate alla stampa nella giornata di martedì 15 giugno 2021 dalle ore 11.00 alle ore 13.00.