Maurizio Galimberti – Viaggio in Italia

Borgomanero - 17/05/2014 : 28/06/2014

La mostra presenta opere di Viaggio in Italia, un progetto iniziato nel 2003 dall’artista che continua ad arricchirsi di nuove immagini, opere del nuovo ciclo su Parigi, assieme ad alcuni celebri ritratti, quello di Lucio Dalla, di Mimmo Rotella e del cantante Morgan, realizzati con la sua tecnica innovativa e unica.

Informazioni

Comunicato stampa

La Galleria eventinove artecontemporanea di Borgomanero esporrà nel prossimo mese di maggio, per la prima volta, il lavoro di Maurizio Galimberti, (Como 1956) uno dei più noti fotografi italiani.

La mostra presenta opere di Viaggio in Italia, un progetto iniziato nel 2003 dall’artista che continua ad arricchirsi di nuove immagini, opere del nuovo ciclo su Parigi, assieme ad alcuni celebri ritratti, quello di Lucio Dalla, di Mimmo Rotella e del cantante Morgan, realizzati con la sua tecnica innovativa e unica



Si avrà dunque una visione completa del lavoro dell’autore, che ama definirsi “istant artist”, sempre pronto a inseguire le proprie emozioni, frammentandole e ricomponendole, attraverso la tecnica del mosaico di Polaroid, che lo ha reso famoso.

La destrutturazione e ricomposizione di Galimberti, ha chiari e dichiarati riferimenti con il cubismo, il dadaismo e il futurismo, che diventano punti di partenza per un’analisi personale, ricca e colta, una vera e propria elaborazione emotiva dell’uomo e del mondo che lo circonda, denso di sfaccettature.

In occasione della mostra Viaggio in Italia a Borgomanero, Galimberti ha realizzato 25 opere originali, sul territorio del Lago D’Orta e i suoi ameni dintorni. Si tratta di un progetto di Ready Made duchampiani che hanno come base cartoline d’epoca in bianco e nero, che vengono reinterpretate dall’artista attraverso la fotografia. Un vero e proprio viaggio nella memoria di questi luoghi ancora incontaminati, che parte dai primi del 900 per arrivare alla fine degli anni 60 e che verrà documentato da un catalogo : Quaderno MG N.19.

Maurizio Galimberti nasce a Como nel 1956, vive e lavora a Milano. Dopo un esordio con la fotografia analogica, si accosta nel 1983 al mondo della Polaroid, della quale diviene, già nel 1989, testimonial ufficiale, inventando la tecnica dei ritratti a mosaico fotografico. La popolarità di questa tecnica lo porta a diventare ritrattista ufficiale del Festival di Venezia nel 1999. Ritrae negli anni moltissimi personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’imprenditoria: da Carla Fracci a Mimmo Rotella, da Johnny Depp a Lady Gaga a Robert De Niro, dal Cardinale Scola a Giovanni Rana. Realizza negli anni reportage sulle città di New York, Parigi, Lisbona, Berlino, Venezia e Napoli ed espone mostre, in spazi privati e pubblici, in tutto il mondo. Ha lavorato per molte aziende: la società di calcio A.C.Milan, Jaeger Le Coutre, Illy, FIAT, per citarne solo alcune. Galimberti è visiting professor all’Accademia Italiana di Firenze che nel 2014 gli ha conferito il Premio Piramide, nello stesso anno ha partecipato al prestigioso TEDxROMA dove ha realizzato una performance life, fotografando Vint Cerf, uno dei padri di internet. Dal prossimo mese di aprile per un anno, il Polaroid Museum di Las Vegas inaugura la rassegna Capturing Celebrity alla quale Galimberti partecipa con i ritratti di Kate Winslet, Benicio Del Toro e Javier Bardem, assieme a Andy Warhol, Lucas Michael, Maripol, Marc Serota e Tim Mantoani.