Matteo Massagrande – La voce di una conchiglia

Piacenza - 06/12/2015 : 24/12/2015

Massagrande dipinge le luci, i rumori, i sapori di ciò che lo circonda, di tutto ciò che può toccare, annusare, respirare, mettere in tasca, in testa, nel cuore

Informazioni

Comunicato stampa

Massagrande dipinge le luci, i rumori, i sapori di ciò che lo circonda, di tutto ciò che può toccare, annusare, respirare, mettere in tasca, in testa, nel cuore. Non dipinge mai temi lontani dai suoi sensi e per lui nel mondo tutto è collegato: le luci, gli odori, i tempi. Li tiene con sé e dipingendo li ritrova in un quadro, e noi con lui


Abituato ad immagini che abbagliano e stordiscono, davanti alle opere di Massagrande l’osservatore si stupisce di provare quella sorta di commossa leggerezza che coglie quando si è a contatto con le
stanze più intime di sé. Matteo Massagrande è in grado di trasfondere emozione pura nelle sue tele, che spaziano dal figurativo alla natura morta, al paesaggio.